Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Cuneo


Caos dopo la partita Allievi di Pinerolo: la ricostruzione del Bra

 

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa dell'A.C. Bra in merito alla partita Pinerolo-Bra 3-3 della categoria Allievi 2003 terminata con rissa ed insulti.

In merito all'articolo (LINK), alle dichiarazioni in esso contenute e condiviso, anche, dalla pagina ufficiale Facebook "Pinerolo Calcio Official", in relazione alla gara di campionato degli Allievi 2003 Pinerolo-Bra (giocatasi sabato 16 febbraio, terminata 3-3 sotto gli occhi del nostro presidente Giacomo Germanetti e del nostro direttore generale Pietro Sartori ndr), l'Associazione Calcio Bra precisa quanto segue: "Premesso che il Bra si è visto fischiare, contro, un rigore praticamente inesistente ed ha incassato un gol all'ultimo minuto su quello che sarebbe dovuto un fallo di gioco a favore, per una gamba tesa, con la palla giunta a un giocatore avversario in netto fuorigioco e che ha depositato in rete. Nessuna protesta giallorossa nonostante i due episodi a sfavore. L'episodio contestato nell'articolo sopracitato è il seguente: in un contrasto, un ragazzo del Bra finisce a terra e poi si rialza quasi subito, ma ciononostante il Pinerolo decide di buttare il pallone fuori dal rettangolo di gioco. Sul campo compaiono due palloni, passano diversi secondi fino a quando rimane in campo un solo pallone. Mister Roberto Floris indica ad un suo giocatore di restituirlo agli avversari e l'azione riprende, esattamente, all'altezza dell'area di rigore giallorossa, non quella del Pinerolo. Viene battuta la rimessa laterale dal Bra e la palla viene indirizzata tra i piedi di un giocatore torinese, davanti alla sua panchina, che però si scansa per non riceverla. Il compagno di squadra dietro di lui fa la stessa cosa, il pallone raggiunge la metà del campo dove, un terzo giocatore del Pinerolo, si scansa facendo proseguire il tragitto dello stesso, senza alcuna pressione dei giocatori giallorossi. Il quarto giocatore avversario la protegge debolmente e si indirizza verso l'area del Pinerolo. Qui, un calciatore del Bra, quando il quarto avversario tocca e controlla la palla girato verso il proprio portiere, alza la pressione. Il portiere era troppo vicino al compagno di squadra e, quest'ultimo, decide di giocare la palla con l'esterno verso l'esterno del campo. L'avversario giallorosso intercetta e calcia verso la porta, segnando la rete. Da qui in poi, succede in finimondo. Accordata la rete dal direttore di gara e fischiata la fine della stessa, i ragazzi del Pinerolo hanno iniziato ad inveire contro quelli del Bra, così come l'allenatore torinese contro mister Floris. Il presidente del Pinerolo, il sig. Leonardo Fortunato, già a metà del primo tempo aveva iniziato a inveire contro il Bra calcio dicendo frasi come società di m...a e uomini di m...a, fategli gol a sti bast...i. Il presidente Germanetti gli aveva chiesto, cortesemente, di smetterla con gli insulti e le parole fuori posto. Al terzo gol del Pinerolo, l'arbitro aveva allontanato dalla panchina il dirigente accompagnatore giallorosso Nunzio Maresca che, dopo essersi scusato per alcune proteste, aveva abbandonato il campo. Una volta raggiunta la tribuna, il presidente del Pinerolo lo ha colpito con uno schiaffo dietro al collo, situazione poi rientrata grazie all'intervento di alcuni presenti. A fine partita, mister Floris, data la tensione palpabile decide di far sedere tutto il Bra in panchina, per ben 10 minuti. Successivamente nel dirigersi verso il proprio spogliatoio, il presidente Fortunato insulta mister Roberto Floris, dandogli un ceffone e poi un calcio nel sedere, poi a sputare e ad insultare i ragazzi del Bra. I ragazzi sono stati immediatamente condotti nello spogliatoio da mister Floris, il quale non ha reagito alle provocazioni e alla violenza. Il Bra si è fatto la doccia e si è rivestito, senza proferire parola ma, soprattutto, senza prendere a calci le porte degli spogliatoi e senza mai esultare per il risultato maturato sul campo di gioco. Il tutto, sotto gli occhi del presidente Germanetti e del dg Sartori, con il presidente dei torinesi che voleva continuare ad insultare e ad alzare le mani a chi gli capitava a tiro, del Bra".

 

Questo invece, è il commento di Roberto Floris (nella foto tratta dal sito ufficiale del Bra), allenatore degli Allievi 2003 del Bra: "Mi dispiace tantissimo per quello che è successo sabato pomeriggio a Pinerolo. Per quanto riguarda il calcio, ci sono tanti punti di vista e tante valutazioni. Mi fa molto piacere che, l'allenatore del Pinerolo Gianfilippo La Spina, domenica sera mi ha telefonato chiedendomi scusa per tutto l'accaduto e riconoscendo, anche, la troppa foga. Sabato, a fine partita, l'ho invitato nel nostro spogliatoio. Ha visto e sentito che non abbiamo esultato e non abbiamo preso a calci nulla e mi aveva già ringraziato. Ed anche due genitori pinerolesi mi hanno telefonato. Tutti e tre, scusandosi per il gli atteggiamenti avuti dal proprio presidente. Quello che mi fa male è l'aver letto che la società Bra non è sportiva, seria, leale e che io ho festeggiato al 3-3 con tutta la squadra. La mia squadra la scorsa stagione ha vinto il premio fair-play, una squadra onesta, con giocatori straordinariamente bravi dal punto di vista umano. Io sono una persona prima di essere un allenatore, sono educato e porto rispetto. Ai ragazzi insegno, prima di tutto, l'educazione ed il rispetto dell'avversario, poi insegno le nozioni calcistiche. Questo mi fa male, mi dispiace. Mi dispiace vedere un presidente che si comporta così e che, nonostante tutto, rilascia delle dichiarazioni totalmente false".

 

La ricostruzione dell'accaduto e le dichiarazioni di mister Roberto Floris hanno il pieno appoggio del presidente Giacomo Germanetti, del direttore generale Pietro Sartori (ribadiamo, fisicamente presenti sabato a Pinerolo ndr), del direttore sportivo Paolo Scalzi e del responsabile del Settore Giovanile Carlo Bonofiglio.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da redazione_piemonte il 19/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Il Bra si rinforza con Diego Mella

Diego Mella (nella foto) è un nuovo giocatore del Bra. Nato a Milano nel 1993, esterno alto mancino ma che può ricoprire diversi ruoli: centrocampista e trequartista. Dopo aver fatto tutto il settore giovanile nell'Inter, milita nelle Primavere di Sassuolo, Inter e Parma; tanta C con San Marino, Pro Patria e Pro Piacenza; in D...leggi
16/10/2019

Serie D: al Bra il testacoda con il Prato

BRA – E gli ultimi saranno i primi. E i primi diventeranno dessert e finiranno mangiati dagli ultimi. In una giornata tragica per parecchie squadre titolate, il Bra fanalino di coda manda in frantumi su rigore le ambizioni di un Prato fanalone di testa ma apatico e fallimentare non solo per la ritrovata mentalità guerriera da parte dei giallorossi di Daido...leggi
13/10/2019

Busca 1920, cento anni di storia in grigio

È stata una grande giornata di sport e di spirito di comunità quella di domenica 29 settembre a Busca. Il match della quarta giornata di Promozione C tra i padroni di casa di Zabena e la Cheraschese, vinto dai grigi 2-1, ha fatto da contorno, infatti, al primo vero appuntamento per le celebrazioni per i cento anni di storia del club buschese, che si compiranno nel 2020. A...leggi
01/10/2019

Serie D: il Bra affonda in casa anche contro il Ligorna

BRA – Due tipi da spiaggia. Per entrambi non proprio l’ultima, tuttavia… Al quinto tentativo il Bra fa ancora acqua ma resta per paradosso all’asciutto, non sbloccando quella quota zero in classifica che sta diventando la sua ossessione del primo scorcio di campionato. Così facendo la salvezza parrebbe assumere perfino troppo presto le s...leggi
29/09/2019

Il Bra rinforza il centrocampo con Capellupo

Stefano Capellupo è un nuovo giocatore del Bra. Centrocampista centrale classe 88, nativo di Torino, è reduce da esperienze di spessore e importanti tra colori indossati e categorie carcate: Legnano, Casale, Giacomense e Spal (avversario del Bra nel 2013/2014) in C2; Delta Porto Tolle, Forlì e Alma Juventus Fano ...leggi
21/09/2019

Il Bra va ancora ko, anche il Ghivizzano Borgoamazzano passa al Bravi

  BRA – Vorrei ma non posso. Vorrei, ma se poi oso troppo e resto fregato? Il Bra incassa dal sorprendente Ghivizzano Borgoamozzano, primo a punteggio pieno con la Fezzanese, la terza sconfitta consecutiva, 1-2: sarebbe la quarta considerando anche la Coppa Italia. Dopo un primo tempo incolore i giallorossi disputano una mezz’ora finale tutta grinta e p...leggi
15/09/2019

Serie D: Bra-Ghivizzano Borgoamazzano di domenica posticipata alle 16

E' stato posticipato il fischio d'inizio Bra-Ghivizzano Borgoamazzano, partita valida per la terza giornata del girone A della serie D in programma domenica 15 settembre. La gara in programma al “Bravi” di viale Madonna dei Fiori a Bra prenderà il via alle 16 anziché alle 15. I padroni di casa sono ancora al palo dopo le prime due giornate di campionato, mentre i tosca...leggi
10/09/2019

Bra, dal Torino arriva in prestito il Primavera Cuoco

Stefano Cuoco è un nuovo calciatore del Bra. Nato a Milano il 24 aprile 2001, arriva in prestito dal Torino F.C. Dopo i Pulcini e gli Esordienti con la maglia dell'Inter, passa all'Under 15 del Pavia. Dall'Under 16 e fino alla Primavera, è una valida pedina del Toro. Con la Primavera granata ha disputato la passata stagione la prepar...leggi
05/09/2019

Serie D: il Borgosesia passa in casa del Bra

  BRA – Alla festa della Madonna dei Fiori tiene banco… il banco… di beneficenza. Poco più in là. al “Bravi”, c’è la sagra dei bolliti più mesti che misti, nel senso che il Bra ed il Borgosesia ci fanno a gara nel p...leggi
01/09/2019

Due nuovi innesti per il Bra: Marchisone e Florio

Due nuovi innesti, in casa Bra, alla vigilia del debutto ufficiale per la stagione 2019/2020: Luca Marchisone e Carmelo Florio, si vestono di giallorosso. Marchisone (nella foto insieme al diesse Scalzi), nato a Cuneo nell'aprile del 2001, è un centrocampista ma adattabile come esterno. Nella passata stagione ha indossato le maglie del Cuneo e del Toro (...leggi
24/08/2019


Il Bra si assicura l'esperto difensore centrale Tos

Colpo di spessore e d'esperienza, per il Bra, che si aggiudica le prestazioni calcistiche di Cristian Tos. Difensore centrale, nato a Ivrea nel luglio del 1988, nella sua carriera ha indossato le casacche di: Santhià, Sporting Bellinzago, Argentina Arma, Folgore Caratese, Castelvetro e Lavagnese. Tos, giocatore dal grande temperamento, nel ...leggi
06/08/2019

Amichevoli serie D: Bra-Fossano 3-2 e Verbania-Chieri 0-2

  Si sono giocati nel fine settimana due interessanti confronti tra squadre piemontesi che nel prossimo campionato saranno protagoniste in serie D. A Cantalupa, il Bra si è imposto per 3-2 con il Fossano nel derby cuneese. Sono stati fossanesi di mister Viassi a passare in vantaggio al 10' con capitan Romani. Il Bra ha quindi siglato l'1-1 c...leggi
04/08/2019

Il raduno del Bra 2019-2020

All'"Attilio Bravi" (centrale rizollato, sull'esterno 1 è in posa il nuovo manto in erba sintetica, rifacimento pista di atletica sull'esterno 2 ndr), è iniziata ufficialmente la stagione 2019/2020 del Bra. Primo allenamento, dunque, in preparazione della sesta ...leggi
27/07/2019

Si rinforza la Juniores Nazionale del Bra

  Nuovi innesti, importanti e di qualità, per la rosa della Juniores Nazionale allenata da Giuseppe Pisano, che andrà ad affrontare la stagione 2019/2020. Si vestono di giallorosso:- Lorenzo Catania (difensore centrale 2002) dopo il Settore Giovanile con il Torino, ha militato nel Chisola e nel Borgaro;- Luca Tabone (attaccante 2002) ex Chisola e B...leggi
23/07/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05946 secondi