Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Finale di andata di Coppa Italia Primavera amara per il Torino

I granata di Coppitelli sconfitti 2-0 in casa della Fiorentina

FIRENZE - Una doppietta del viola Vlahovic stende il Torino Primavera nella gara di andata della Finale di Coppa Italia. Vittoria meritata per la Fiorentina capace di interpretare al meglio le fasi cruciali della gara e soprattutto di concretizzare in modo micidiale le ripartenze, anche in virtù dei suoi interpreti di maggior qualità, Vlahovic e Montiel su tutti, non a caso già nel giro della Prima Squadra e pure già con all’attivo qualche gettone in Serie A. Il Torino, pur non demeritando e dopo un inizio promettente, non trova la giusta lucidità in fase offensiva e paga oltremodo due errori difensivi in retroguardia. Tra una settimana al Filadelfia, nella gara di ritorno, ci vorrà un’impresa per ribaltare il risultato.

Mister Coppitelli propone un 4-4-2 sulla carta offensivo, recupera in extremis Ferigra e Ambrogio, sceglie titolare in difesa l’ivoriano Singo e in attacco da ancora una chance al moldavo Damascan, ancora ai box Vincenzo Millico, giocatore che manca a questa squadra come l’acqua nel deserto. Mister Bigica invece punta sul consueto 4-3-3 con Vlahovic prima punta supportato dalla qualità di Montiel e Maganjic sugli esterni. Il Torino all’alba del match parte anche meglio e il terzino Gilli ha sui piedi due opportunità per sbloccare la gara. La prima, dopo una veloce combinazione Belkheir-Rauti che libera il “2” granata, palla sull’esterno della rete, la seconda da schema su calcio piazzato, mira alle stelle. Di mestiere Gilli fa il terzino a dire il vero, quindi il giocatore sbagliato nel posto giusto al momento giusto. Coppitelli mastica amaro.

I granata tengono il pallino del gioco, la Fiorentina attende sorniona e al tramonto del primo tempo, alla prima occasione nitida, passa quasi inaspettatamente in vantaggio. Serata storta per Gilli che ingenuamente atterra Beloko. Qualche dubbio c’è ma non per il direttore di gara che assegna il penalty. Dal dischetto Vlahovic non sbaglia ed è 1-0 Fiorentina.

Nella ripresa il Torino ci prova ma non sfonda anzi, presta pericolosamente il fianco ai contropiedi viola rischiando di capitolare su iniziativa dello scatenato Vlahovic, Ferigra salva in corner. E’ un’avvisaglia, i granata non pungono e non trovano il bandolo della matassa e anzi sono insolitamente un po’ troppo “lunghi e sfilacciati” tra i reparti e le due fasi, difensiva e offensiva, vanno…sfasate. E così la Fiorentina raddoppia, recupero palla da un pasticcio difensivo granata con Hanuljak che serve ancora l’implacabile Vlahovic, destro di giustezza e Gemello battuto. Il Toro sbuffa e cerca il gol della bandiera che riaprirebbe la contesa ma è troppo macchinoso e sbatte insistentemente contro il muro difensivo viola rischiando così di beccare pure il tris “di amari” in contropiede con il subentrato Koffi, palla di un non-nulla a lato con illusione del goal.

 

Nei minuti di recupero però il Toro va vicinissimo a riaprirla con Petrungaro che si mette in proprio liberandosi bene in area e calciando a giro sul palo lungo, Ghidotti risponde alla grandissima e blinda il risultato. Primo round con merito alla Fiorentina, Torino volenteroso ma impreciso e appannato, servirà una prestazione di ben altro spessore e intensità nell’appuntamento tra una settimana allo stadio Filadelfia nella gara di ritorno, per tentare la rimonta insieme al suo caloroso tifo, ma la strada per mantenere la Coppa Italia in bacheca e la coccarda tricolore sul petto, si è fatta per i granata adesso terribilmente in salita.

 

FIORENTINA-TORINO 2-0

FIORENTINA (4-3-3): Ghidotti; Ferrarini, Antzoulas, Gillekens, Simonti; Lakti, Beloko, Hanuljak (81′ Meli); Montiel, Vlahovic, Maganjic (75′ Koffi). Allenatore: Bigica. A disposizione : Chiorra, Ponsi, Dutu, Gorgos, Nannelli, Kukovec, Longo, Fiorini, N. Pierozzi, E. Pierozzi.

TORINO (4-3-3): Gemello; Gilli, Ferigra, Singo, Ambrogio (87′ Michelotti); Kone, Onisa, De Angelis (79′ Murati); Belkheir (87′ Moreo), Damascan (56′ Petrungaro), Rauti. Allenatore: Coppitelli. A disposizione : Trombini, Fasolino, Sportelli, Marcos Lopez, Isacco, Ghazoini, D’Ambrosio, Garetto.

RETI: 44′ rig., 78′ Vlahovic (F)

NOTE: Spettatori : 3.000 circa. Partita di 46’+48’ . Ammoniti : Lakti (F), Gilli (T), Damascan (T), Simonti (F). In tribuna Gabriel Omar Batistuta, idolo viola. Prima della partita, un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terremoto de L'Aquila.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Armando Masciari il 05/04/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,10023 secondi