Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Serie D: il Chieri si inchina alla Lavagnese nel turno pre pasquale

LAVAGNA – Ennesima trasferta ligure amara per il Chieri. Gli azzurri di Manzo, alla terza sconfitta consecutiva, perdono per 2-1 sul difficile campo della Lavagnese nel turno pre pasquale andato in scena questo pomeriggio. Il tecnico del Chieri Vincenzo Manzo ha proposto il 4-3-3 con Gaeta tornato al centro dell'attacco e affiancato ai lati da Merkaj e Gasparri. Tra i pali, invece, si è rivisto Benini con Tunno che si è accomodato in panchina. I bianconeri allenati dal tecnico Tabbiani, ex centrocampista del Genoa, si sono schierati con il 4-4-2. Il Chieri ha dovuto i fari i conti con l'assenza di Bani, appiedato per un turno dal giudice sportivo, mentre la Lavagnese si è presentata all'appuntamento al completo (nella foto un'immagine della partita di andata).

Si distendevano subito in avanti i liguri che al 1' andavano alla conclusione con Fonjock che terminava sul fondo. Rispondeva quindi il Chieri che al 5' con un tiro da fuori area di Di Lernia che non inquadrava lo specchio della porta. La gara stentava a decollare e si viveva una fase giocata prevalentemente nella zona nevralgica del campo. Il Chieri tornava a farsi vedere in avanti al 17' con il tiro a giro dalla distanza di Gasparri che metteva i brividi a Caruso ma terminava di poco a lato. Al 20', invece, ad andare alla conclusione era Bonaventura ma il rientrante Benini era attento e faceva sua la sfera. La partita scorreva quindi senza sussulti fino al 32' quando, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Casagrande deviava la sfera verso la porta che veniva parata dall'estremo difensore chierese. Al 36' Oneto faceva partire un tiro che terminava a lato, quindi al 1' di recupero Gasparri con un'incornata di testa concludeva sul fondo.

Decisamente più vivace era la ripresa. Dopo 5' Conrotto fermava fallosamente Saccà in area e l'arbitro decretava il calcio di rigore che però Oneto falliva calciando sul fondo. La Lavagnese accusava il colpo ed il Chieri guadagnava campo affidandosi soprattutto ai tentativi dalla distanza di Di Lernia. Capitan Benedetto e compagni sbloccavano così il risultato al 20' con Gaeta che finalizzava un'azione avviata da D'Iglio. La rete subita scuoteva però la Lavagnese che 7' più tardi realizzava la rete del pareggio con il neo entrato El Khayari, servito dall'assist di Simone Basso. Al 29' il Chieri andava di nuovo vicino alla rete con un tiro in mischia a botta sicura di Benedetto che veniva però respinto sulla linea di porta da un difensore ligure. Al 35' ci provava D'Iglio da fuori area senza fortuna, quindi al 38' Casagrande tirava sul fondo da buona posizione. Al 3' di recupero era ancora Simone Basso ad ispirare El Khayari che trafiggeva per la seconda volta Benini realizzando il gol decisivo.

Lavagnese-Chieri 2-1 (0-0)

LAVAGNESE: Caruso, Casagrande, Purro, Queirolo, Fonjock, Tos (47' s.t. Avellino), Saccà (51' s.t. Bacigalupo), Gianmarco Basso (22' s.t. Alluci), Oneto, Di Pietro (26' s.t. Simone Basso), Bonaventura (1' s.t. El Khayari). 12 Nassano 15 Ranieri 16 Romanengo 17 Gnecchi. All. Luca Tabbiani.

CHIERI: Benini, Benedetto, Cirio, Di Lernia, Conrotto, Serbouti, D'Iglio, Della Valle (1' s.t. Oyewale), Gaeta (33' s.t. Pautassi), Merkaj (37' s.t. De Riggi), Gasparri. 12 Tunno 13 Olivera 5 Ciappellano 16 Benassi 17 Gerbino 19 Vergnano. All. Vincenzo Manzo.

TERNA ARBITRALE: Silvia Gasparotti di Rovereto (Berti di Arco Riva e Menolli di Rovereto).

RETI: 20' s.t. Gaeta, 27' s.t. e 48' s.t. El Khayari.

NOTE: pomeriggio soleggiato e temperatura mite, terreno di gioco sintetico in buone condizioni. Spettatori: 200 circa. Al 6' Oneto calcia sul fondo un calcio di rigore. Ammoniti: al 3' s.t. Fonjock, ed al 33' s.t. Oneto, entrambi per falli di gioco. Angoli: 5-4 (4-3). Partita di 101' (47'+54').

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Corrado Cagliero il 18/04/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,09297 secondi