Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Serie D: il Bra conclude la stagione con un pari col Sestri Levante

Vai alla galleria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BRA – “Il cinque maggio”: “due volte nella polvere, due volte sull’altar”. Al “Bravi”, il Bra ed il Sestri Levante in versione “Ei fu, ei è” ringraziano Alessandro Manzoni, uno che sapeva il fatto suo nel saper distinguere equamente i difetti ed i pregi del prossimo. Il Bra dai due volti, un po’ Napoleone e un po’ Natoleone, non avrebbe più nulla da chiedere al campionato, ma ha ancora qualche emozione da elargire.

Così finisce col somigliare ad un treno che prima rischia di deragliare, ma che poi riesce a tornare come ai bei tempi sui giusti binari e a fischiare il suo allegro “ciuf-ciuf” quanto basta per non fare sconti al Sestri Levante; un collettivo, questo, parecchio inguaiato, che dovrebbe staccare un biglietto cumulativo da 3 punti, sperando di salvarsi senza passare dai playout. E che invece i playout li dovrà fare, eccome, anche se giocando in casa, contro l’Arconatese.

Tre quarti d’ora in sala d’aspetto, un quarto d’ora a stantuffare come una vecchia ma ancora brontolante locomotiva, mezz’ora abbondante al vagone ristorante per brindare anzitempo ad una vittoria di commiato che invece vola via dal finestrino proprio in vista della “Victory Station”: Daidola FrecciaGiallorossa disegna un 4-1-3-2 molto intercambiabile, mentre il suo collega Celestini opta per un 5-3-2 mascherato, con il numero 2 Melli costantemente proiettato in avanti, l’inossidabile Sancinito (1987) mente e braccio in ogni dove e il navigato Mautone (1985) a dirigere la difesa.

I “corsari” vanno seduta stante all’arrembaggio, hanno le palle ma i loro cannoni non sbrecciano: Croci, bomber di consumato valore, pure lui del 1985, non è assecondato a dovere. I braidesi scrutano l’orizzonte e giocano a nascondersi per evitare di esagerare negli errori, ma quando mettono a fuoco l’avversario col binocolo della concretezza creano pericoli veri.

All’8’ in contropiede Gonella si presenta da solo davanti ad Adornato e lo grazia calciando senza angolare e consentendogli di respingere. Al 15’ un sinistraccio di Giglio esce a lato di poco. Al 20’ una trattenuta in area di Melli su Casolla non viene rilevata. Ma al 30’ un bel gol di testa di Carnicelli è annullato per fuorigioco. Al 34’ Croci contrastato a gamba tesa da Rossi poco dentro l’area si procura un rigore: tira male di destro Sancinito, Reinaudo ricaccia basso, Croci è in agguato, riprende ed infila col mancino da pochi passi.

Nella ripresa il Bra diventa stratega e da buon Cettino sorprende il nemico ribaltando veloce veloce il risultato. Terzo: punizione di Tettamanti, centro di Casolla, sponda di Gonella, Giglio spara e Rossi corregge nel vivo per l’1-1. Reagisce il Sestri ma Sancinito (5’) e Cuneo (6’) sono imprecisi. Al 10’ il 2-1: Pane salva su Casolla a portiere battuto ma Giglio ha fame di gol ed inforna di forza lo sfilatino del sorpasso. A questo punto il Bra ammaina la vele e si procede per lo più in una sola direzione. Levantini insistenti ma sterili, anche se il conto finale degli angoli sarà il seguente: Bra 0, Sestri 16!!! Al 35’ di testa Sancinito spedisce sulla parte esterna della traversa. Al 36’ rete di Casolla, su spettacolare ripartenza, annullata per offside. Al 38’ pareggio di Sancinito, a lungo contestato: Bianchini ha evidenziato una posizione irregolare ma Di Francesco ha convalidato senza esitare riferendosi forse ad un tocco avversario liberatore. Trattasi della sagra dell’aria fritta: il Milano City ha beccato 4 pappine ad Inveruno ma se l’è cavata, mentre i rossoblù, che hanno dimostrato di non avere l’intenzione di ammainare la bandiera nera col teschio bianco, dovranno comunque fare gli straordinari.

Bra-Sestri Levante 2-2 (0-1)

BRA: 12 Reinaudo, 4 Rossi, 6 Bettati, 7 Gonella (26’ st De Santi 16), 8 Dolce (23’ st Barale 5), 9 Giglio (30’ st D’Antoni 18), 17 Casolla, 20 Vergnano (41’ st Manuali 25), 21 Tuzza, 23 Quitadamo (1’ st Tettamanti 10), 24 Massucco. 1 Bonofiglio, 11 Petracca, 14 Brancato, 15 Bosio. All. Fabrizio Daidola.

SESTRI LEVANTE: Adornato; Melli, Buffo (20’ st Raso 15); Pane, Mautone, Bergamino; Cuneo (14’ st Fasce 20), Sancinito, Croci, Pondaco (25’ st Bennati 19), Carnicelli (44’ st Jauch Serra Sanchez 14). 12 Confortini, 13 Molinari, 16 Bonci, 17 Cusato, 18 Bagnato. All. Costanzo Celestini.

TERNA ARBITRALE: Di Francesco di Ostia Lido (Giudice e Bianchini di Frosinone).

RETI: 34’ pt Croci; 3’ st Rossi, 10’ st Giglio, 38’ st Sancinito.

NOTE: 46’+50’. Spettatori 170 con rumorosa ma corretta tifoseria organizzata degli ospiti.

 

 

 

 

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Angelo Tosco il 05/05/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,14028 secondi