Storico trionfo del Chieri nella Coppa Italia di serie D

coppa-italia-serie-d_-chieri-1

Il cielo di Firenze è azzurro. Il Chieri si aggiudica per 2-1 la finalissima contro l’Albalonga disputata al “Gino Bozzi” e alza al cielo una storica Coppa Italia di serie D succedendo ai laziali del Fondi nell’albo d’oro della manifestazione istituita nella stagione 1999-2000 in cui mai nessuna compagine piemontese aveva scritto prima d’ora il suo nome . Gli azzurri si sono sono impadroniti del trofeo con pieno merito dominando il primo tempo in cui avrebbero potuto andare all’intervallo con uno scarto maggiore del 2-0 contro una squadra laziale mai in partita e priva di idee. Anche nella ripresa la squadra allenata da mister Manzo ha controllato agevolmente il risultato subendo la rete a tre minuti dalla fine solo per una sfortunata deviazione di Cacciatore. Il Chieri non si è però scomposto fino al triplice fischio finale quando ha potuto liberare tutta la sua gioia sotto la pioggia di Firenze. La Coppa Italia di serie D è stato il secondo trofeo nazionale conquistato dal Chieri nell’era Gandini. Nella stagione 2013-2014 era stata la Juniores Nazionale di Bosticco a conquistare lo scudetto Juniores Nazionale battendo nella finalissima gli umbri del Renato Curi Angolana dopo i calci di rigore. Oggi come allora è stata sempre la Toscana a regalare un titolo storico al Chieri: allora gli azzurri avevano trionfato a Camaiore e adesso nel più nobile capoluogo toscano. “Siamo felicissimi di aver vinto la Coppa Italia, è un risultato storico che dedichiamo alla società e alla famiglia Gandini – queste le parole del tecnico del Chieri Vincenzo Manzo a fine partita – dopo un anno di duro lavoro. Ad inizio stagione tutti tendono un po’ a snobbarla, ma strada facendo ci si accorge invece di quanto sia una manifestazione avvincente”.

Chieri-Albalonga 2-1 (2-0)

CHIERI: Benini 6,5 Venturello 6,5 Benassi 6 D’Iglio 7,5 Cacciatore 6,5 Benedetto 7 Messias 7,5 (23′ s.t. Pasquero s.v.) Campagna 7 (22′ p.t. Simone 6) Villa 6,5 Tettamanti 6,5 Anastasia 7 (33′ s.t. Fabbro s.v.). 12 Cella 13 Novello 16 Lovin 17 Gallo 19 Miello. All. Vincenzo Manzo.

ALBALONGA: Faiella 5,5 Albanese 6 Succi 5 Vaccaro 5,5 (14′ s.t. Cruz 6) Martinelli 6 Panini 5,5 La Terra 5 (7′ s.t. De Santis 6,5) Giannone 6 Gurma 5 (19′ s.t. Pintori 5) Corsetti 5,5 Magliocchetti 5,5. 12 Galluccio 13 Tamburlani 14 Tomassetti 15 Bernardi 16 Traditi 18 Trincia. All. Roberto Chiappara.

QUATERNA ARBITRALE: Cascone di Nocera Inferiore (Amantea e Donato di Milano), quarto uomo: Cairano di Ariano Irpino 5,5.

RETI: 12′ p.t. Campagna, 29′ p.t. Messias, 42′ s.t. autorete Cacciatore.

NOTE: pomeriggio soleggiato nel primo tempo, nella ripresa un temporale si è abbattuto su Firenze senza però condizionare la gara. Spettatori: 600 circa con nutrita rappresentanza di tifosi azzurri. Ammoniti: al 24′ p.t. D’Iglio, al 35′ s.t. Pasquero ed al 38′ Succi, tutti per falli di gioco, al 3′ s.t. Villa per fallo di mano, al 30′ s.t. Pintori ed al 31′ s.t. Corsetti, entrambi per proteste. Angoli: 2-5 (2-1). Partita di 95′ (46’+49′).

PRIMO TEMPO:

6′: il primo squillo della partita è dei laziali che si allungano in contropiede sull’asse Guma-Corsetti con cross di quest’ultimo respinto corto dalla difesa degli azzurri. Sulla palla vagante si avventa al limite Migliocchetti che però spreca tutto calciando malamente sopra la traversa.

11′: il Chieri passa in vantaggio con Campagna che, dopo aver saltato il suo diretto marcatore sulla corsia di destra, fa partire un tiro-cross che finisce col diventare una parabola imparabile per Faiella che, appostato un passo fuori dai pali, veniva scavalcato.

16′: ci prova Tettamanti di testa sul corner di D’Iglio ma la sua conclusione non è precisa.

18′: la velenosa punizione di Giannone a spiovere in area sfiora il palo alla destra di Benini con Martinelli che arriva in ritardo nel tentativo di deviare la sfera nello specchio della porta.

19′: gran bordata dal limite di D’Iglio che colpisce in pieno la traversa a Faiella battuto.

28′: raddoppia il Chieri grazie alla magia di Messias: il brasiliano si libera di Panini con un tocco geniale di esterno destro, entra in area e scarica un sinistro potentissimo che tocca la traversa prima di superare la linea di porta.

43′: gran giocata sulla trequarti di Tettamanti che smarca tutto solo Simone in area che però non trova lo specchio della porta calciando sull’esterno della rete.

45′: Anastasia serve Villa, la cui conclusione verso il primo palo viene deviata in angolo dal portiere laziale.

SECONDO TEMPO:

12′: ci prova Giannone ancora su punizione trovando l’attenta respinta con i pugni di Benini.

18′: il Chieri sfiora ancora il 3-0 con Messias, il cui sinistro a giro scavalca Faiella trovando però l’incredibile respinta sulla linea di porta del suo compagno di squadra Benedetto.

30′: il neo entrato Pintori cade in area sull’intervento di Benini ma è il secondo assistente a fermare tutto segnalando la posizione irregolare del giocatore laziale.

42′: l’Albalonga accorcia le distanze con la sfortunata autorete di capitan Cacciatore che in scivolata devia alle spalle di Benini il traversone rasoterra di De Santis.

Corrado Cagliero

196 Visite totali 2 Visite del giorno