Juve e Var matano il Toro. Svolta granata con Mazzarri

walter-mazzarri-allenatore

Il derby della Mole è fatale alla panchina del Torino occupata da Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo, alla seconda stagione alla guida dei granata, è stato esonerato nella notte dal club del presidente Urbano Cairo. Si è conclusa nel peggiore dei modi l’avventura dell’ex tecnico di Sampdoria e Milan sulla panchina granata che hanno perso per 2-0 un derby con la Juventus che i granata hanno giocato in emergenza viste le pesanti assenze di Belotti, Ljiaic, Lyanco, Ansaldi, Barreca ed Edera, protagonista agli ottavi con il gol decisivo contro la Roma. Sono stati i bianconeri a fare la partita con i granata che hanno avuto due nitide occasioni nel primo tempo: la prima sprecata malamente da Berenguer e la seconda calciata sul palo con un diangonale da Niang. Il sipario sulla partita è però definitivamente calato ad una ventina di minuti dal termine quando Mandzukic ha siglato il raddoppio in un’azione viziata dall’evidente entrata fallosa di Khedira ai danni di Acquah. Neanche dopo aver visionato la Var l’arbitro Doveri ha cambiato la decisione presa sul campo. Anche negli ottavi contro il Genoa, la Juventus aveva avuto una situazione favorevole con la Var con l’arbitro che in quel caso aveva tolto un rigore ai liguri nel finale di partita impedendogli di riaprire la partita. La decisione assunta da Doveri ha scatenato l’ira dei granata, in particolare del tecnico Mihajlovic che è stato espulso dopo vibranti proteste. Solo nella notte è arrivata la decisione del presidente Cairo di esonerare il tecnico a poco più di due giorni dalla sfida importante di campionato contro il Bologna. Mihajlovic paga la mancanza di continuità di una squadra che ha alternato vittorie contro le cosiddetti “grandi” a passi falsi contro squadre meno blasonate. Con il serbo alla guida, poi, la squadra solo in alcune occasioni si è dimostrata equilibrata tatticamente venendo più volte recuperata. In questo campionato sono state emblematiche le partite contro Verona e Spal che avevano visto i granata pareggiare delle partite dopo essere stati in vantaggio di due reti. Il timore di perdere il treno per l’Europa League e l’imminente sosta di due settimane del campionato di serie A ha così fatto propendere il patron Cairo per il cambio di panchina. Al posto di Mihajlovic arriva Walter Mazzarri (nella foto di newspedia.it), tecnico toscano classe 1961 che vanta 384 partite come allenatore in serie A e due finali di Coppa Italia, di cui una vinta alla guida del Napoli nella stagione 2011-2012. Il tecnico torna in Italia a due anni di distanza dall’esperienza all’Inter e dopo l’avventura inglese al Watford che nella scorsa stagione ha guidato ad una tranquilla salvezza in Premier League. Mazzarri si è legato al club granata fino al giugno del 2020.

Corrado Cagliero

173 Visite totali 1 Visite del giorno