Serie D girone A: il Bra impatta con la Caronnese, nuova capolista in solitaria

dolce-bra-caronnese

BRA – Termina 1-1 la sfida del “Bravi” tra il Bra e la Caronnese. Ad uscire dal campo con i maggiori rimpianti sono i padroni di casa che dopo aver dominato il primo tempo non sono riusciti a chiudere la partita e sono stati raggiunti nel finale di gara. Scesi in campo in formazione rimaneggiata a causa di squalifiche ed infortuni, i lombardi hanno invece conquistato in extremis un punto prezioso che gli ha permesso di balzare in solitaria in vetta alla classifica approfittando del passo falso casalingo del Gozzano superato con un rocambolesco 3-4 dal Pavia.

Sin dai primi minuti a fare la partita erano i giallorossi che sferravano la prima conclusione dopo 8′ con una punizione dal limite di Dolce che veniva neutralizzata senza patemi da Gionta. Al 14′ era ancora il centrocampista braidese (nella foto di Andrea Lusso) a rendersi pericoloso con un tiro che sfiorava il palo alla destra della porta ospite. Dopo aver reclamato un rigore per un presunto fallo in area ai danni di Beltrame, l’undici di Daidola sbloccava il risultato al 19′ con un colpo di testa di Montante imbeccato in area dal preciso traversone dalla destra di Beltrame. Al 27′ era quindi Spadafora a sfiorare il palo mentre alla mezz’ora era Gasbarroni a rendersi pericoloso con una conclusione che terminava di un soffio alta sopra la traversa. Il primo squillo della Caronnese si registrava quindi al 39′ con un tentativo di Rolando che veniva deviato in corner da un difensore braidese.

Nella ripresa la Caronnese scendeva in campo più aggressiva mentre il Bra abbassava progressivamente il baricentro. Al 17′ era Roveda dai venti metri a costringere Bonofiglio con un tuffo a rifugiarsi in angolo e lo stesso numero nove caronnese dieci minuti più tardi da posizione favorevole calciava sopra la traversa. Al 31′, però, in contropiede era Gasbarroni con una grande apertura sulla sinistra a servire Montante che con un diagonale concludeva verso la porta trovando però la respinta di Gionta. Al 37′ era Rolando a fallire una ghiotta occasione calciando sul fondo da ottima posizione un invitante traversone dalla destra di Villanova. Gli sforzi della Caronnese venivano però premiati al 44′ quando Bamba con un mancino non lasciava scampo a Bonofiglio al termine di un’azione insistita.

Bra-Caronnese 1-1 (1-0)

BRA (4-4-2): Bonofiglio 6; Mulatero 6 Barale 6 Brancato 6 Gili Borghet 6; Beltrame 6,5 Tuzza 5,5 (25′ s.t. Salamon s.v.) Dolce 6,5 Montante 7 (42′ s.t. Casassa Mont s.v.); Spadafora 6 (33′ s.t. Lazzaro s.v.), Gasbarroni 6,5 (38′ st Rossi s.v.). 22 Pelissero 2 Cavallera 15 Occelli 16 Bonolo 18 Tesio. All. Fabrizio Daidola.

CARONNESE (4-4-2): Gionta 6; Braccioli 5,5 Giudici 6 Costa 5,5 (35′ s.t. Baldo s.v.), Ferrara 5,5 (8′ s.t. Marconi 6); Roveda 6 Leone 6 (22′ s.t. Bamba 7) D’Aniello 5,5 Parisi 5,5; Rolando 5 Villanova 5,5. 12 Maimone 14 Galletti 15 Compagnone 16 Corno 17 Baca 19 Perotti. All. Aldo Monza.

TERNA ARBITRALE: Arace di Lugo di Romagna (Lamannis e Lazzaroni di Udine) 6.

RETI: 19′ p.t. Montante, 44′ s.t. Bamba.

NOTE: pomeriggio soleggiato con temperatura mite. Terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori: 250 circa. Ammoniti: Tuzza, Montante, Leone, Giudici e Salamon. Angoli: 3-11 (1-4). Partita di 96′ (46’+50′).

Corrado Cagliero

272 Visite totali 2 Visite del giorno