Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


Il Toro batte il Milan, la Juve ritrova il sereno a Brescia

 

Resurrezione Toro e ampi squarci di sereno nel cielo della Juve. Ha riservato emozioni vietate ai deboli di cuore il turno infrasettimanale di campionato, al termine del quale i bianconeri restano nella scia dell'Inter capolista, mentre i granata salgono di nuovo nei quartieri alti della graduatoria, in piena zona Champions. A Brescia altri piccoli passi in avanti della Juventus, anche se tra fatiche e brividi di cui giocatori e tifosi farebbero volentieri a meno; la strada verso il “sarrismo” sembra però dover passare anche attraverso queste fatiche.

Avvio shock peggio della partita col Verona: centrocampo preso d'infilata, difesa distratta e mal posizionata con Szczesny in versione Babbo Natale anticipato, per nuovo svantaggio da tagliare le gambe. L'infortunio di Danilo (l'ennesimo di tipo muscolare, qualche domanda sulla preparazione e sulla tenuta dei giocatori sarebbe a questo punto doverosa), la reazione affidata ad una compassata quanto accademica ricerca del fraseggio e la mira difettosa in fase conclusiva inducevano a pensare al peggio. La fortuna, ancora una volta sotto forma di autorete a favore, raddrizzava la partita prima dell'intervallo e nella ripresa si vedeva finalmente una Juve diversa, in crescita, che prendeva in mano le redini del gioco con personalità facendo leva sulla manovra e sul possesso palla. Una volta passata con merito in vantaggio riusciva anche a gestire il risultato senza troppi assilli, con le uniche pecche di non aver chiuso la gara e di non essersi ancora scrollata di dosso l'insicurezza quando gli avversari fanno spiovere palloni alti in area.

Tra i singoli hanno convinto il tuttofare Cuadrado, ormai l'unico rimasto assieme ad Emre Can a poter essere impiegato come esterno destro basso, il metronomo Pjanic, tornato a lasciare il segno anche nel tabellino dei marcatori, il duttile Ramsey, a suo agio nel ruolo di trequartista, bravo a fare da sponda per i compagni e ad inserirsi, e il motivato Dybala con giocate di classe spaziando da seconda punta, ruolo che più gli si addice. Segno meno invece per Rabiot, troppo in punta di fioretto la sua prestazione, e Higuain, generoso nei movimenti quanto impreciso nelle conclusioni.

Messi in cascina i tre punti di Brescia, i bianconeri sono ora chiamati a un trittico di gare ravvicinate contro Spal, Bayer Leverkusen e Inter, che potranno già fornire chiare indicazioni sull'evoluzione della crescita “sarriana” della squadra e sul posto che occuperà nella griglia della corsa scudetto e della qualificazione agli ottavi di Champions League.

Il Toro ribalta il Milan ritrovando, almeno nella ripresa, il tanto invocato tremendismo granata. Gara fotocopia di quella disputata quarantottore prima dai “cugini” bianconeri, con avvio troppo attendista che lasciava spazio al ritmo dei rossoneri, bravi a prendere d'infilata la squadra di Mazzarri sulle corsie esterne. Una volta passati in svantaggio, Belotti e compagni faticavano oltremodo ad organizzare una reazione degna di questo nome e andavano al riposo senza avere tirato in porta. Evanescente Verdi in posizione di trequartista e attaccanti poco e male serviti che vedevano il pallone col binocolo.

Giunti sull'orlo del baratro di una crisi conclamata, negli spogliatoi i granata si guardavano negli occhi e si ricompattavano. Nella ripresa si ascoltava tutt'altra musica, con il Toro che spinto inizialmente dalla forza dei nervi, poi da una ritrovata fiducia nei propri mezzi, metteva sotto con un crescendo rossiniano un Milan irriconoscibile ed in calo verticale. Mister Mazzarri azzeccava i cambi puntando sulla qualità di Berenguer e Ansaldi, mentre Belotti (nella foto di torinofc.it), capitano tutto cuore, si caricava sulle spalle la squadra portandola a ribaltare il risultato in quattro minuti con una doppietta da urlo che mandava in estasi la Maratona.

Finale palpitante in cui Zaza mancava il colpo dell'apoteosi e gli dei del pallone per una volta sceglievano il colore granata, facendo terminare alle stelle il tiro di Kessie e consentendo a Sirigu di superarsi su Piatek. L'auspicio è che ora il Toro faccia tesoro delle lezioni imparate dai recenti passaggi a vuoto, cancelli ben presto l'euforia di una serata di ritrovata gloria e affronti con concentrazione, umiltà e determinazione la trasferta di lunedì sera a Parma.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 26/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



La Juventus passa nel derby della Mole e allunga in vetta

Gli occhi, come si sa, sono lo specchio dell'anima. E guardando, grazie alle puntuali scelte della regìa televisiva, le espressioni di bianconeri e granata prima, durante e dopo l'inconsueto derby di sabato scorso, il 200° in serie A e il primo disputato a porte chiuse, si trovano molte chiavi di lettu...leggi
06/07/2020

La Juve passa in casa del Genoa, il Toro ko di misura con la Lazio

Al Toro non bastano solo orgoglio e determinazione di fronte alla granitica Lazio, che anche aiutata dalla fortuna lascia i granata con un pugno di mosche in mano. La Vecchia Signora indossa uno sfavillante abito da sera, danza accompagnata dai suoi ballerini fuoriclasse, archivia con meno problemi del previsto la pratica Genoa replicando ai biancocelesti e mantiene immutate le distanze dai riv...leggi
01/07/2020

La Juve dilaga nella ripresa col Lecce, Toro ko a Cagliari

Una Juventus dai due volti fa ancora leva sulle qualità dei propri assi e dilaga nella ripresa contro un Lecce autolesionista tenendo a debita distanza le inseguitrici, mentre il Torino dalla personalità indecifrabile ed incostante affonda a Cagliari restando per ora tranquillo solo grazie ai risultati negativi delle concorrenti alla salvezza....leggi
29/06/2020

Ripresa di serie A favorevole a Torino e Juventus

Il Toro ritrova concretezza, sbaglia qualcosa di troppo, rischia, stringe i denti soffrendo e alla fine di due intense giornate sfiora il bottino pieno incamerando boccate d'ossigeno puro, vitali per la sua classifica. La Juve torna in carreggiata anche grazie ai guizzi dei suoi campioni che finalmente prendono l'iniziativa in fase conclusiva, archivia la pratica Bologna senza eccessivi patemi ...leggi
24/06/2020

La Juventus batte l'Inter nel derby d'Italia giocato a porte chiuse

Nella giornata più surreale del calcio italiano, che va avanti a porte chiuse nonostante gran parte del Paese si fermi per l'emergenza Coronavirus, la Juventus torna agli antichi splendori, spazza via per la seconda volta in stagione l'Inter ribadendo il divario di caratura ancora presente tra le due squadre e si riprende la testa della classifica. Una vera e propria lez...leggi
09/03/2020

Toro, a Napoli arriva il 6° ko di fila. Rinviato il derby d'Italia

  Due minuti di fuoco, poi il Torino scivola senza dare segni di reazione verso l'ennesima sconfitta quasi annunciata di una stagione che sta assumendo i connotati dell'incubo, mentre la Juventus, dopo la sconcertante prestazione di Lione, viene bloccata tra mille polemiche dai rinvii anti Coronavirus decisi dalla Lega Serie A. Calcio torinese a singhiozzo a parti invertite in un w...leggi
02/03/2020

Alla Juve il testacoda con la Spal, il Toro bloccato dal Coronavirus

La Juventus esegue, non senza le ormai consuete difficoltà di troppo, il proprio compitino in casa del fanalino di coda Spal preparandosi per l'impegno di Champions League a Lione, mentre il Torino è costretto, a tre ore dal fischio d'inizio, a mettersi in pausa forzata per rispettare le misure di contenimento della diffusione del Coronavirus. Turno di campionato dimezzat...leggi
24/02/2020

La Juve supera il Brescia, ko di misura per il Toro in casa del Milan

La Juventus si rimette in carreggiata e ritorna a guardare tutti dall'alto approfittando del successo laziale in rimonta sui nerazzurri, mentre il Torino incassa una sconfitta (la quinta di fila) "onorevole" e quasi annunciata sul campo del Milan, proseguendo nel suo declino all'appare...leggi
17/02/2020

Turno di serie A con doppio scivolone per Juve e Toro

Due sconfitte in fotocopia, osservando l'andamento della partita, che aprono altrettante crisi sul fronte calcistico torinese. Sabato da tregenda per Torino e Juventus, che devono cominciare a porsi seri interrogativi sull'andamento della loro stagione e trovare molto in fretta una soluzione ai problemi che altrimenti rischiano di compromettere in maniera irreparabile le rispettive ann...leggi
10/02/2020

La Juve convince contro la Fiorentina, il Toro naufraga a Lecce

  La Juventus si rimette in marcia con una delle più convincenti prestazioni stagionali fra miglioramenti tattici e furiose quanto inutili polemiche avversarie, mentre un Torino in caduta libera tocca il fondo del baratro nell'ennesima domenica dai due volti per il calcio sotto la Mole. Pranzo corroborante in casa bianconera. Dopo la pessima figura di Napoli la squad...leggi
03/02/2020

Un turno disastroso per Juventus e Torino

Squadre torinesi inguardabili ed imbarazzanti (per usare un eufemismo) nella giornata di campionato più nera dall'avvio della stagione. Non esistono altri termini per descrivere l'umiliante 0-7 subìto dal Torino nel confronto casalingo con l'Atalanta e l'apatia condita di presunzione che ha accompagnato la sconcertante pres...leggi
27/01/2020

La Juve vince nel ricordo di Anastasi, Toro ribaltato dal Sassuolo

Dopo lo spumeggiante intermezzo di Coppa Italia contro l'Udinese la Juventus piega soffrendo più del dovuto un indomito Parma, approfitta del mezzo passo falso dell'Inter a Lecce (anche per Conte vale il detto "nessuno è profeta in patria") e dà vita al primo vero tentativo di fuga al comando del campionato, mentre i...leggi
20/01/2020

Juve campione d'inverno, Toro in scia alla zona Europa League

Domenica di sofferenza a lieto fine per Juventus e Torino, al termine della quale i bianconeri stringono in solitaria lo scettro di campioni d'inverno, mentre i granata tornano in piena zona Europa League. Per il calcio sotto la Mole non poteva chiudersi meglio il girone andata, con le squadre di Sarri e Mazzarri che doppiano la boa di metà stagione rilanciate a pieno titolo ver...leggi
13/01/2020


Supercoppa amara per la Juve, il Toro scivola in casa

  Dai gol siderali di Dybala e, soprattutto, Ronaldo che hanno permesso ai bianconeri di chiudere l'anno in vetta alla classifica, al weekend nero che ha portato un'abbondante fornitura di carbone, rimpianti e riflessioni sotto l'albero delle due torinesi per un Natale calcistico d...leggi
23/12/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06707 secondi