Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


Vittorie per Juve e Toro nel turno infrasettimanale di serie A

Battute Lecce e Sampdoria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Juventus prima sprinta, poi ondeggia e soffre più del dovuto, ma alla fine piega il mai domo Lecce e centra l'obiettivo di tornare alla vittoria. Il Torino passeggia sui resti della Sampdoria, svolge al meglio il proprio compito senza dannarsi più di tanto e ritrova anch'egli tre punti pesanti da mettersi in tasca. Il turno infrasettimanale di campionato che ha certificato lo scudetto del Napoli ha regalato sorrisi anche alle due rappresentanti del calcio sotto la Mole.

Rotazioni, slanci di gioventù, cali di tensione, eccessiva prodigalità, un briciolo di sfortuna e un sano pragmatismo finale, sono gli ingredienti della contraddittoria prestazione bianconera contro i salentini. Alla voce pro vanno sicuramente messe le prestazioni dei centrocampisti "linea verde" Fagioli e Miretti, il primo abile a recuperare palloni e ad imbeccare in verticale i compagni saltando la densità attuata dalla squadra di Baroni, il secondo puntuale negli inserimenti. Il saldo diventa negativo se si guardano la scarsa determinazione in fase conclusiva e i marchiani errori sotto porta che non sono e non devono essere archiviati solo come caratteristica dell'inesperienza legata all'età.

Redivivo nel settore nevralgico Paredes, con una prova piuttosto oscura più di lotta che di governo, impreziosita dalla punizione del vantaggio bianconero. Sfortunato De Sciglio, rimpiazzato da un Cuadrado tutta esperienza, sull'altra corsia esterna Kostic ha fornito il consueto apporto di sostanza timbrando nuovamente il cartellino dell'assist in favore di Vlahovic.

Il ritorno al gol del centravanti serbo con una conclusione di tecnica e potenza è stato un'altro degli aspetti positivi di una serata che avrebbe potuto essere ancora più felice e meno tribolata se la malasorte, dopo essersi accanita sul ginocchio del difensore esterno bianconero, non si fosse tramutata in punta del piede di Miretti pescata in fuorigioco dal VAR e in palo che respingeva l'inzuccata a colpo sicuro di Danilo.

Discontinuità, amnesie e superficialità sono gli aspetti che hanno rischiato di far venire l'ennesimo travaso di bile ad Allegri e ai tifosi juventini. Sul banco degli imputati il trio difensivo Bremer-Bonucci-Danilo, di nuovo in vena di regali dagli undici metri agli avversari e troppo spesso pigro nelle chiusure, salvo redenzione nei monenti cruciali del finale.

Dopodiché l'atteggiamento mentale e tattico, con folata iniziale, rallentamento dopo il raddoppio annullato a Miretti quasi la pratica fosse già archiviata, nuova fiammata del 2-1 e tentativo di chiudere i conti ad inizio ripresa seguito da un progressivo arretramento, con calo di ritmo e difficoltà a riproporsi in avanti accentuate dalla mancata finalizzazione delle poche occasioni create (su tutte il contropiede sciupato da Chiesa con Kostic libero ancora adesso a reclamare il pallone).

Il Lecce, ordinato e determinato, restava così in partita fino al termine continuando a pungere con le verticalizzazioni dei propri attaccanti (su tutti Banda e Ceesay), ma al pari degli avversari veniva tradito dalla scarsa precisione e "cattiveria" offensiva.

Szczesny, sempre attento e puntuale quando chiamato in causa, ringraziava in almeno un paio di circostanze e il triplice fischio faceva tirare un sospiro di sollievo a tutto l'ambiente bianconero. Per continuare nella corsa alla Champions League servirà però molto di più, a partire dallo snodo cruciale di domenica all'ora di pranzo in casa dell'Atalanta.

Passeggiata di salute in Riviera per il Toro, che per lunghi tratti della gara ha dato l'impressione di giocare al gatto col topo con una Sampdoria sostenuta in maniera encomiabile dai propri tifosi nonostante una situazione sportivamente drammatica dentro e fuori da campo.

Nella circostanza Juric si affidava ai pretoriani della difesa Schuurs, Buongiorno e Rodriguez, che oltre a disinnescare i tentativi offensivi blucerchiati si proponevano con efficacia in avanti fino a veder premiata l'intraprendenza del prodotto del vivaio granata con il suo primo gol in serie A che sbloccava il risultato.

Positivi Singo e Vojvoda sulle fasce laterali, in mezzo al campo brillavano la freschezza e le geometrie di Ricci e Ilic (sontuoso l'assist di quest'ultimo per Buongiorno). Moto perpetuo sulla trequarti da parte dell'ispirato Vlasic e Seck, preferito in partenza a Miranchuk per supportare Sanabria.

Per mezz'ora i granata alternavano la solita pressione alta alla gestione dei ritmi di gioco, poi, una volta sbloccato il risultato, si scatenavano e solo i provvidenziali interventi di Ravaglia impedivano a Vlasic e Sanabria di arrotondare il bottino già prima dell'intervallo.

Al rientro in campo i torinisti contenevano con maturità le timide e mai pericolose iniziative sampdoriane amministrando il vantaggio senza rischiare nulla, ma allo stesso tempo non forzavano per chiudere la contesa lasciando il risultato pericolosamente in bilico.

La partita veniva però indirizzata definitivamente sul versante granata dagli innesti di Juric. Dapprima il sinistro a giro del neo entrato Miranchuk faceva la barba all'incrocio dei pali, quindi in pieno recupero Pellegri, imbeccato in profondità da una punizione battuta con astuzia da Vojvoda, saltava anche il portiere ligure e metteva la parola fine all'incontro. Deprecabile la sua provocatoria esultanza da ex genoano verso la tifoseria blucerchiata che scatenava il parapiglia finale, evitabile epilogo di una gara corretta e priva di tensioni.

Ritrovati sorriso e vittoria, il Torino cercherà di dare continuità ai propri risultati e di compiere un altro passo in avanti in classifica nello scontro diretto casalingo di domenica pomeriggio con il sempre più sorprendente Monza.

L'esultanza dopo il gol del granata Buongiorno nella fotografia tratta dal sito ufficiale del Torino FC

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 05/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie A: ultima di campionato agrodolce per le squadre torinesi

Il Torino fa quasi da sparring partner all'Inter ormai proiettata alla finale di Champions League, tiene testa ai rivali ma paga una distrazione difensiva e la scarsa incisività in fase realizzativa (complici le parate dei portieri avversari), chiudendo la stagione con una sconfitta che gli impedisce di agganciare l'ottavo posto, ...leggi
05/06/2023


Serie A: pari del Toro contro la Fiorentina, crollo Juve ad Empoli

Un Torino di piccolo cabotaggio intasca un punto contro la Fiorentina e si avvia verso un tranquillo finale di campionato privo però di stimoli e obiettivi particolari. La Juventus incappa in una settimana che definire nera sarebbe un eufemismo e crolla ad Empoli sotto il peso degli eventi. Le rappresentanti del calcio sotto la Mole zoppicano nel confronto incrociato con le tosc...leggi
23/05/2023

Serie A: Toro da record in trasferta, la Juve regola la Cremonese

                    Il Torino conferma la sua recente vocazione di squadra da trasferta cogliendo a Verona la sua quarta vittoria nelle ultime cinque esibizioni lontano dalle mura amiche al termine di una gara dominata ed in cui ha raccolto addirittura meno di quanto...leggi
15/05/2023


Serie A: pari della Juve a Bologna, il Toro ko di misura

Un Torino gagliardo tiene testa all'Atalanta ma paga cari gli episodi e vede sfuggire via la Dea nel finale rimanendo a bocca asciutta. La Juventus, sempre più indecifrabile, dà qualche segnale di risveglio ma sconta tutti i suoi limiti attuali e torna da Bologna con una pareggio che ha le sembianze dell'occasione sprecata, chiudendo alla meno peggio una settimana nera. P...leggi
01/05/2023


Ancora delusioni per le squadre torinesi in serie A

Un Toro dai due volti sbaglia l'approccio alla partita, è costretto ad inseguire, poi cambia passo, agguanta la Salernitana e sfiora il successo, ma deve ancora una volta rimandare l'appuntamento con la vittoria. Una Juve abulica e priva di nerbo, apparsa svuotata mentalmente e fisicamente dopo le fatiche e le emozioni di Europa League, mette in scena una recita censurabile in c...leggi
17/04/2023

Serie A: torinesi ko nel doppio confronto contro le romane

Le romane fanno la voce grossa, ribadiscono il loro ritrovato ruolo capitale e per le paladine del calcio sotto la Mole il sabato di campionato prepasquale diventa di passione. Toro e Juve escono a bocca asciutta dal confronto incrociato con Roma e Lazio e devono frenare la rincorsa ai rispettivi obiettivi stagionali. ...leggi
11/04/2023

Serie A: la Juve regola il Verona, pari del Toro in casa del Sassuolo

  La Juventus regola a fatica il Verona e compie un altro deciso passo nella sua risalita in classifica, vedendo apparire all'orizzonte addirittura la zona Champions League. Il Torino si rimette in marcia e torna dalla trasferta in casa del Sassuolo con un punto raccogliendo forse meno di quanto seminato. Va in archivio all'insegna del moderato ottimismo la 28ª giornata di cam...leggi
04/04/2023

Serie A: alla Juve il derby d'Italia, Toro travolto dal ciclone Napoli

Il ciclone Napoli travolge un Toro che, oltre alla generosità, poco altro ha potuto mettere in campo per cercare di contrastare la spettacolare corazzata partenopea. La Juve, finalmente concreta e convincente, si aggiudica con merito un derby d'Italia al solito carico di veleni e prosegue nella sua risalita preparandosi ad un finale di stagione da cuori forti. Anche l'ultimo tur...leggi
21/03/2023

Serie A: la Juve regola la Samp, il Toro sbanca Lecce

Un Toro concreto, cinico e dalla forte personalità impiega tre minuti per mettere in ghiaccio la vittoria di Lecce, poi controlla con lucidità una gara divenuta sempre più spigolosa e torna dal Salento con tre punti preziosi e una ritrovata continuità di prestazione. Una Juve schizofrenica fa, disfa e va sulle montagne russe contro il fanalino di coda Sampdoria, gene...leggi
13/03/2023

Serie A: il Toro torna alla vittoria con il Bologna, Juve ko a Roma

La Juventus cade nella trappola tattica tesa da Mourinho, sbatte contro tre pali e torna a casa dalla trasferta romana a mani vuote, con la spiacevole sensazione di aver sprecato un'occasione. Il Torino si mette alle spalle la delusione del derby, fornisce una prova all'insegna della solidità e della concretezza, regola di misura un Bologna molto temuto alla vigilia e ritrova la vittoria...leggi
07/03/2023

Derby della Mole: la Juve regola il Toro nella ripresa

Un derby fiammeggiante, uno dei più intensi, combattuti ed emozionanti degli ultimi anni, va in rimonta alla Juve mai doma, capace di rimontare per due volte lo svantaggio e di fare emergere alla distanza le sue qualità superiori. Il Torino per tre quarti di gara tiene testa ai rivali, gioca alla pari facendo per lunghi tratti la partita, ma cala fatalmente nel finale qua...leggi
01/03/2023

Serie A: la Juve scavalca in classifica il Toro in attesa del derby

  Prestazioni speculari (solo un tempo all'altezza) e diametralmente opposte nell'esito finale per le due rappresentanti del calcio sotto la Mole in un ventitreesimo turno di campionato dal sapore agrodolce. La Juventus, pur faticando oltre misura, passa a La Spezia compiendo un altro passo della sua irta scalata verso le posizioni che contano, mentre il Torino prima si illude, poi...leggi
21/02/2023


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05246 secondi