Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Cuneo


Serie D: il Bra sciupa il doppio vantaggio contro il Vado

Vai alla galleria

 

BRA – Una prestazione che non ti aspetti: dal cemento armato, leggasi il centravanti Armato protagonista fin oltre il 2-0, allo sgretolamento, leggasi un 2-2 raccattato alla fine con qualche rischio di troppo. Contro i liguri del Vado il Bra inizia un importante trittico di partite casalinghe (mercoledì la Lavagnese, domenica la Lucchese) non andando oltre la spartizione della posta con un avversario che, alla faccia di una posizione in classifica a dir poco precaria, gli dà e martella dall’inizio alla fine come farebbe il gitano del “Trovatore” di Verdi al quale la zingarella i giorni abbella. Per i giallorossi sdoppiati, prima compatti e poi sgretolati, si tratta di due punti persi per strada senza attenuanti; per gli umili e risoluti rossoblù, ecco un punto che rappresenta il migliore dei viatici per il loro arduo proseguimento del campionato.

Dagli Appennini alle Ande”, in versione De Nemicis. Mister Daidola vara un 3-5-2 con Brancato regista difensivo e il ritrovato Spera a pendolare in fascia destra. Una squadra che pare scolpita nel marmo, ovviamente delle Apuane. Al 13’ un’azione concitata nell’area destra rivierasca sfocia in un diagonale rasoterra col mancino da parte di Armato, sul quale Casolla interviene spiazzando definitivamente Faggiano: 1-0. Due minuti e Petracca slalomeggia sulla sinistra vincendo in conversione un paio di contrasti, serve Armato che controlla e batte di destro in giravolta, raddoppiando dalla corta distanza.

Sul 2-0 coltello senza lama ed il Bra non ferisce più, anzi: chi di lama (non) ferisce, di lama perisce. La reazione del Vado, superiore di parecchio a centrocampo, è via via ossessiva ed al 33’ la barriera indigena corregge un missile basso su punizione da lontano di Marmiroli quel tanto che basta per salvarsi in corner. Al 35’ un personalismo insistito di Bruschi permette a Piacentini di sferrare un micidiale destraccio che si insacca centrando la parte inferiore della traversa: 2-1. Al 37’ Piu sfiora il pari di testa: questione di centimetri. Al 40’ la partita gira: bella trama Spera-Tuzza, cross dalla destra, Armato schiaccia di testa e Faggiano si esalta in angolo. Ripresa a senso unico: il Vado vuole il pari e lo cerca senza requie, mentre il Bra si limita a sporadiche trame di alleggerimento, spesso vanificate dai troppi errori di costruzione.

Occasionissime al 2’ e 10’ (Bruschi di testa fuori), due volte al 18’ (Bonofiglio esorcizza Piacentini e Piu di testa a lato). Al 20’ punizione di Bruschi da sinistra col destro, palla che elude la barriera e si infila nell’angolo alto più vicino, per il 2-2. Il Vado non è sazio. Alla mezz’ora altro piazzato di Bruschi di un soffio fuori bersaglio, al 31’ ci prova Piacentini senza successo e al 41’Gallo “telefona” col destro a Bonofiglio. Il Bra? Dopo aver patito tutti quei gesti… Bruschi ringrazia per non aver perso l’equilibrio…

 

Bra-Vado 2-2 (2-1)

 

BRA: 1 Bonofiglio, 2 Olivero, 3 Ciccone, 5 Tos, 8 Tuzza (25’ st Ghidinelli 21), 10 Petracca (25’ st Cuoco 6), 14 Brancato, 15 Capellupo (42’ st Mella 13), 17 Casolla, 20 Armato (25’ st El Hamdaoui 9), 23 Spera. 22 Pietropaolo Novallet, 7 Kharoubi, 18 Giacca, 19 Vergnano, 24 Bosio. All. Fabrizio Daidola.

VADO; 1 Faggiano; 2 Alberto, 3 Cecon; 4 Redaelli, 5 Castaldo, 6 Guarco; 7 Bruschi (42’ st Alessi 14), 8 Marmiroli (38’ st Tona 13), 9 Piu (34’ st Tomasini 18), 10 Gallo, 11 Piacentini. 12 Illiante, 15 Fossati, 16 Dagnino, 17 Cassata, 19 D’Antoni, 20 Casazza. All. Luca Tarabotto indisposto, in panca Fabrizio Monte.

TERNA ARBITRALE: Villa di Rimini (Gnocco di Este e Roncari di Vicenza).

RETI: 13’ pt Casolla, 15’ pt Armato, 35’ pt Piacentini; 20’ st Bruschi.

NOTE: 45’+49’. Temperatura oltre i 5°, terreno gibboso, 200 spettatori. Bra senza capitan Rossi, squalificato. Organici riveduti e corretti: Spera è tornato, dal Tuttocuoio; ci sono anche, in panca, i due arrivi “francesi”; tutti i “nuovi” dei vadesi in campo dall’inizio. Il D’Antoni braidese è passato al Vigasio, girone C.

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da redazione_piemonte il 08/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03241 secondi