Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

La LND candida Gravina alla presidenza FIGC

Vai alla galleria

L’ultimo e decisivo passo in avanti in vista delle elezioni federali del 22 ottobre è stato fatto dalla Lega Nazionale Dilettanti nel corso dell’Assemblea Straordinaria Elettiva tenutasi a Roma con i suoi delegati (presenti 86 su 90). L’appuntamento di oggi ha di fatto chiuso ufficialmente l’iter elettorale della LND iniziato lo scorso 21 settembre in Sicilia, e proseguito successivamente in tutti gli altri Comitati regionali, per l’indicazione dei propri rappresentati in quota nel prossimo Consiglio Federale fino alla conclusione del quadriennio olimpico 2016/2020, incluso l’accreditamento della candidatura di Gabriele Gravina alla carica di Presidente della FIGC. Tante le autorità sportive che hanno partecipato all’Assemblea presieduta dal presidente della Corte Sportiva d’Appello FIGC Piero Sandulli, tra queste l’attuale numero uno della Lega Pro, insieme al vice Mauro Grimaldi e al Segretario Generale Francesco Ghirelli, il Segretario generale LND Massimo Ciaccolini, gli ex presidenti federali Giancarlo Abete e Franco Carraro, il presidente Aiac Renzo Ulivieri, il presidente del Settore Tecnico Gianni Rivera e il presidente del SgS Vito Tisci.

“La FIGC è casa nostra anche se qualcuno ha pensato di farci sentire ospiti – ha esordito il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia – Il 29 gennaio ci sono stati errori, ma è dagli errori che abbiamo iniziato a lavorare insieme, facendo un grande lavoro programmatico, strategico. Scegliamo Gravina come candidato alla presidenza federale perché è una persona che ha accettato di guardare al futuro del calcio italiano e perché vogliamo continuare ad avere un grande senso di unità. La Lega Dilettanti avrà un ruolo centrale nel suo governo, i nostri Consiglieri Federali lo accompagneranno in questa avvincente sfida”.

“La federazione deve riscoprire l’armonia interna e recuperare la vivacità che l’ha sempre contraddistinta – le parole di Gravina – Ringrazio Sibilia, Nicchi e Ulivieri per la stima che mi hanno riservato in un periodo di grande difficoltà, ci siamo seduti fianco a fianco lavorando su una piattaforma programmatica credibile, di contenuti veri e realizzabili. Oggi più che mai non c’è bisogno di ergere dei muri all’interno del nostro mondo, il nostro tavolo è aperto a tutti”.

Sono in tutto cinque i dirigenti, due nazionali e i restanti in ragione delle tre aree territoriali Nord-Centro-Sud di appartenenza, ad aver ricevuto l’investitura di consiglieri. Nel primo caso i profili indicati rispondono ai nomi di Andrea Montemurro, presidente della Divisione Calcio a 5, e di Stella Frascà, avvocato penale e societario nonché esperta di diritto sportivo. Come rappresentanti d’area eletti invece il presidente del Comitato Regionale Lombardia Giuseppe Baretti(Nord), Maria Rita Acciardi (Sud), architetto e consulente tecnico-giuridico con oltre 30 anni di esperienza nel calcio, e Francesco Franchi (Centro), ex vice presidente LND per la stessa area. Al posto di quest’ultimo si avvicenda il neo eletto Giuseppe Caridi, che aveva già ricoperto l’incarico di consigliere federale dal 2012 al 2016.
Nella riunione il Consiglio Direttivo della LND ha inoltre designato all’unanimità Luigi Barbiero, attuale coordinatore del Dipartimento Interregionale, quale Reggente del Comitato Regionale Campania. La sua nomina, a seguito della decadenza degli organi dirigenziali (causata delle dimissioni di sei consiglieri) sarà finalizzata alla gestione ordinaria del Comitato Regionale.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da redazione_piemonte il 07/10/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,23262 secondi