Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Slider


<< precedente   successiva >>   

Calcio piemontese in lutto: si è spento l'ex Novara Udovicich

  NOVARA - Lutto nel mondo del calcio piemontese. Il Novara ammaina la sua bandiera che più bandiera non si può, quella con le effige di Giovanni Udovicich, lo sguardo da duro e la fiera pelata del combattente vero. La sua immagine sullo sfondo azzurro cielo ora da lassù, non smetterà mai più di sventolare. Se n’è andato oggi all’età di 79 anni il calciatore più fedele, rappresentativo e amato dal popolo novarese. A lungo detenne il primato di presenze in un’unica società, con 517 partite e 10 reti tra serie B e serie C, la serie A solo sfiorata e sognata, una sola maglia, un unico e un solo amore, il suo Novara. Stopper duro ma corretto, dai piedi ruvidi e dal fisico imponente, formava con il compagno ...leggi
05/09/2019, Armando Masciari, Slider

Trent'anni senza Gaetano Scirea, icona di stile ed eleganza

  Trent'anni fa ci lasciava Gaetano Scirea (nella foto di juventus.com), uno dei più grandi calciatori non solo italiani di tutti i tempi, tra i massimi interpreti del ruolo di libero moderno, erede di Beckembauer e precursore di Franco Baresi. Icona di stile e correttezza, l'eleganza applicata al gioco del calcio. Tecnica, senso del piazzamento e visione tattica innati lo collocano nell'Olimpo del football. Sempre al posto giusto nel momento giusto, tempista tanto nelle chiusure difensive quanto nell'impostazione del gioco e negli sganciamenti offensivi (grazie anche ai suoi inizi da mezz'ala), ha sempre saputo farsi valere ed apprezzare in campo e fuori più con l'esempio che con l'agonismo (mai stato espulso) o le parole. La sua straordinaria galleria di success...leggi
03/09/2019, Luca Ceste, Slider

Europa League: alla scoperta del Debrecen, avversario del Torino

E' la formazione ungherese del Debreceni Vasutas Sport Club, conosciuto come Debrecen, il primo avversario del Torino nella rincorsa ai gironi di Europa League. I granata affronteranno i magiari giovedì 25 luglio alle 21 nell'andata al “Moccagatta” di Alessandria per l'indisponibilità dell'”Olimpico – Grande Torino” mentre il ritorno si disputerà il 1° agosto in Ungheria. La vincente della doppia sfida sarà impegnata nel terzo turno dei preliminari in programma l'8 ed il 15 agosto. La squadra Nell'ultimo campionato ungherese il Debrecen si è classificato al 3° posto alle spalle di Ferencvaros e Mol Vidi. Nel primo turno dei preliminari i magiari hanno sconfitto 3-0 gli albanesi del Kukesi (vittoria per 3-0 in casa e...leggi
21/07/2019, Corrado Cagliero, Slider

Ad Alberto Gilardino la panchina della Pro Vercelli?

  Il campione del Mondo nel 2006 Alberto Gilardino è il favorito per sedersi sulla panchina della Pro Vercelli nel prossimo campionato di serie C. L'ex attaccante di Fiorentina, Milan e Parma ha alle spalle un'esperienza al Rezzato, club di serie D, come vice di Luca Prina per poi assumerne la guida nel finale di stagione con un bilancio di 6 vittorie e 4 sconfitte, compresa quella nei play-off contro la Pro Sesto. Gilardino ha già incontrato Massimo Varini, direttore sportivo della Pro Vercelli, e potrebbe venire ufficializzato nei prossimi giorni.  ...leggi
29/06/2019, Corrado Cagliero, Slider

Milan escluso dal Tas: Torino ai preliminari di Europa League

  Il Torino ritorna in Europa League. E' arrivata infatti stamane l'ufficialità la sentenza del Tas che ha escluso il Milan dalle Coppe europee per la prossima stagione per aver violato i parametri del fair play finanziario. I granata esordiranno nel secondo turno preliminare con andata il 25 luglio e ritorno il 1° agosto contro la vincente di Debrecen-Kukesi. Secondo il sorteggio, l'andata si sarebbe dovuta giocare all'Olimpico Grande Torino che però è già occupato dai concerti di Laura Pasini e di Biagio Antonacci. E' possibile così che vengano invertiti i campi e in quel caso il Torino giocherebbe il ritorno in casa.  ...leggi
28/06/2019, Corrado Cagliero, Slider

Carmellino, Pisano e Kean: da Vercelli alla ribalta nazionale

Negli ultimi anni il territorio della provincia di Vercelli che abbraccia la Valsesia ha dato i natali ad alcuni dei più importanti talenti emergenti dello sport nazionale. Oggi andremo proprio a conoscere tre di loro: Ivan Carmellino, Omar Pisano e Moise Kean. Queste le loro storie e i traguardi più importanti raggiunti nelle rispettive giovani carriere. Ivan Carmellino nasce a Borgosesia. Figlio d'arte (il padre, Silvano Carmellino, è diventato famoso per i suoi successi nelle cronoscalate), Ivan prende dal genitore la passione per le quattro ruote con una particolare predilezione per i tracciati extra-cittadini. Dopo gli esordi nei kart, Ivan si afferma negli amati terreni ghiacciati: vincerà ben quattro titoli consecutivi, dal 2013 al 2016, nel campionato...leggi
13/06/2019, redazione_piemonte, Slider

Grazie Emiliano!

    TORINO – Oggi, “Stadio Olimpico Grande Torino”, ultima giornata di campionato, il Torino gioca contro la Lazio, gara importantissima si, ma non per la classifica e i punti in palio, ma perché è l’ ultima partita di Emiliano Moretti con in dosso maglia e calzoni da calciatore. Ebbene si, purtroppo, come già dichiarato nella conferenza stampa in settimana, il difensore granata al termine di questa stagione, ha deciso di ritirarsi dal calcio professionistico. Appenderà le scarpette al chiodo, nonostante la proposta di rinnovo avanzatagli dal presidente Urbano Cairo. Resterà comunque nei quadri della società, in veste di dirigente e braccio destro del prossimo direttore sportivo che rileverà Gianluca Pet...leggi
26/05/2019, Armando Masciari, Slider

Grande Torino: 70 anni fa il mito diventò leggenda

4 maggio 1949, ore 17,05: 70 anni fa si interruppe bruscamente la storia del Grande Torino che poi da quel momento in poi diventò leggenda. I giocatori del Torino tornavano a casa da una trasferta a Lisbona per una partita contro il Benfica, concordata tra i due capitani delle squadre. Mazzola e Ferreira si erano conosciuti in occasione della gara tra Italia e Portogallo giocata a Genova. La gara contro il Benfica, giocata il 3 maggio, fu una vera amichevole. La formazione granata sconfitta 4-3 con grandi applausi al capitan Ferreira che abbandonava il calcio, in uno stadio gremito da quarantamila persone. Il giorno seguente, il 4 Maggio, l'intera squadra salì sul trimotore I-Elce per fare ritorno a casa. Il tempo era pessimo con nuvole basse e pioggia battente. Dopo l'ult...leggi
04/05/2019, Corrado Cagliero, Slider

Riammissione in Lega Pro dei club retrocessi se virtuosi

“È apprezzabile l’intento del presidente Ghirelli nel voler tutelare gli interessi dei club virtuosi della Lega Pro, ma anche quelli della Lega Nazionale Dilettanti devono avere analoga considerazione. Peraltro abbiamo già da tempo programmato lo svolgimento dei play-off ed arrivati a questo punto della stagione non è oggettivamente possibile tornare indietro, anche in considerazione dei grandi sacrifici compiuti dalle nostre società in un campionato impegnativo come la serie D”. Si è espresso così il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, rispondendo all’invito di Francesco Ghirelli, numero uno della Lega Pro, nel consentire “le riammissioni dei club virtuosi di Lega Pro che retrocedera...leggi
03/04/2019, redazione_piemonte, Slider

Viareggio Cup: all'ex Chieri Njie il premio "Gianluca Signorini"

  Il giovane difensore del Genoa Fallou Njie è stato insignito del riconoscimento come migliore difensore della Viareggio Cup. Un premio assegnato in memoria di Gianluca Signorini, ex capitano del Genoa scomparso prematuramente nel novembre del 2002 e costretto a combattere con una forma di sclerosi laterale amiotrofica. Il classe 1999 originario del Gambia nella scorsa stagione ha vestito la maglia del Chieri in serie D mettendosi in luce e guadagnandosi la convocazione nella Rappresentativa di serie D che aveva preso parte alla scorsa edizione della prestigiosa competizione di calcio giovanile. Il promettente difensore ha iniziato l'attuale stagione nell'Arezzo, club di serie C, in prestito proprio dal Genoa, club in cui è tornato a gennaio per poi aggr...leggi
29/03/2019, Corrado Cagliero, Slider

<< precedente   successiva >>