Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Slider


<< precedente   successiva >>   

Moriva 52 anni fa Gigi Meroni, la Farfalla Granata

Cinquantadue anni fa moriva Gigi Meroni, la Farfalla Granata. Era il 15 ottobre del 1967, di domenica, dopo un vittorioso Torino–Sampdoria 4-2. Gigi venne travolto da un’auto, mentre attraversava corso Re Umberto a Torino. Era in compagnia dell’amico Fabrizio Poletti stava rientrando a casa ed era quasi sull’uscio. E’ passato più di mezzo secolo, ma l'amore e il ricordo per questo sfortunato campione è sempre vivo nei cuori degli sportivi granata, ma non solo. Meroni è stato forse uno degli ultimi veri artisti del calcio italiano. Se n’è andato troppo presto, a soli 24 anni. Lo piansero proprio tutti, compagni e avversari. Nella sua breve ma fulminante carriera, ha regalato tanto, tantissimo agli amanti del calcio e molto ...leggi
15/10/2019, Armando Masciari, Slider

L'ascesa di Giovanni Di Lorenzo dal Cuneo alla Nazionale

Dal Cuneo alla Nazionale maggiore. E' la scalata di Giovanni Di Lorenzo, difensore classe 1993 nativo di Castelnuovo Garfagnana. Attualmente in forza al Napoli, il giocatore è l'unico esordiente assoluto tra i 27 convocati dal commissario tecnico Roberto Mancini in vista del doppio impegno nelle qualificazioni per gli Europei contro la Grecia del 12 ottobre all'”Olimpico” di Roma e contro il Liechtenstein del 15 ottobre. Di Lorenzo ha vestito la maglia biancorossa del Cuneo nel campionato di C1 2012-2013 collezionando 27 presenze. Il difensore giocò nel club cuneese in prestito dalla Reggina che lo aveva prelevato dalla Lucchese. Per il Cuneo allora allenato da mister Ezio Rossi, quella fu un'annata sfortunata che si concluse con la retrocessione dopo lo spareg...leggi
06/10/2019, Corrado Cagliero, Slider

Claudio Marchisio annuncia l'addio al calcio giocato

  TORINO - Claudio Marchisio ha detto addio al calcio giocato. Questo pomeriggio nella pancia dell'Allianz Stadium, il calciatore ha annunciato il suo ritiro. Il centrocampista classe 1986 nativo di Torino ma di residenza ad Andezeno, ha svolto un'intera carriera alla Juventus con un'unica parentesi in prestito all'Empoli in serie A nella stagione 2007-2008. Nella scorsa annata Marchisio ha quindi concluso la sua carriera in Russia, allo Zenit San Pietroburgo. Con i bianconeri il “Principino” ha vinto 7 scudetti, 4 Coppe Italia, 2 Supercoppe Italiane ed il campionato di B 2006-2007. In Nazionale, invece, Marchisio ha totalizzato 55 presenze e 5 reti. “Ho deciso di ritirarmi – è intervenuto Claudio Marchisio (foto di goal.com) – e non è st...leggi
03/10/2019, Corrado Cagliero, Slider

Santena, il campo sportivo sarà intitolato ad Antonio Janni

SANTENA – Da un piccolo gesto può nascere qualcosa di grande. Approvata all’unanimità dal Consiglio comunale di lunedì la mozione proposta dal consigliere Angelo Salerno di intitolare il campo sportivo comunale di Tetti Agostino, al calciatore santenese Antonio Janni. La proposta, presentata dal consigliere del gruppo misto di minoranza, accoglie l’interessamento di alcuni cittadini santenesi, in particolare Sergio Bauducco, che ha ricordato i grandi risultati del calciatore nativo di Santena, bandiera del Torino e bronzo olimpico ai Giochi di Amsterdam del 1928 con la maglia della Nazionale. «Siamo assolutamente favorevoli a questa proposta, che ci rammenta inoltre che Santena è anche la città dove è sepolto anche un alt...leggi
02/10/2019, redazione_piemonte, Slider

A Torino un corso gratuito per arbitri

Gli arbitri rappresentano uno dei principali motori del calcio. Sono i direttori di gara, infatti, che rendono possibile ogni fine settimana lo svolgimento dei campionati dilettantistici e giovanili. La sezione A.I.A. “Luca Colosimo” di Torino propone un corso gratuito per arbitro di calcio rivolto agli atleti ed alle atlete tra i 15 ed i 35 anni. L'iscrizione è gratuita mandando una e-mail all'indirizzo corso.aiatorino@gmail.com entro e non oltre il 10 ottobre. Una volta superato l'esame, i neo arbitri avranno diritto alla tessera federale per l'accesso in tutti gli stadi italiani, all'abbigliamento tecnico ufficiale, ad una retribuzione per ogni partita arbitrata, ad un credito formativo scolastico e ad una preparazione atletica specifica gratuita. In pi&ugrav...leggi
28/09/2019, redazione_piemonte, Slider

Calcio piemontese in lutto: si è spento l'ex Novara Udovicich

  NOVARA - Lutto nel mondo del calcio piemontese. Il Novara ammaina la sua bandiera che più bandiera non si può, quella con le effige di Giovanni Udovicich, lo sguardo da duro e la fiera pelata del combattente vero. La sua immagine sullo sfondo azzurro cielo ora da lassù, non smetterà mai più di sventolare. Se n’è andato oggi all’età di 79 anni il calciatore più fedele, rappresentativo e amato dal popolo novarese. A lungo detenne il primato di presenze in un’unica società, con 517 partite e 10 reti tra serie B e serie C, la serie A solo sfiorata e sognata, una sola maglia, un unico e un solo amore, il suo Novara. Stopper duro ma corretto, dai piedi ruvidi e dal fisico imponente, formava con il compagno ...leggi
05/09/2019, Armando Masciari, Slider

Trent'anni senza Gaetano Scirea, icona di stile ed eleganza

  Trent'anni fa ci lasciava Gaetano Scirea (nella foto di juventus.com), uno dei più grandi calciatori non solo italiani di tutti i tempi, tra i massimi interpreti del ruolo di libero moderno, erede di Beckembauer e precursore di Franco Baresi. Icona di stile e correttezza, l'eleganza applicata al gioco del calcio. Tecnica, senso del piazzamento e visione tattica innati lo collocano nell'Olimpo del football. Sempre al posto giusto nel momento giusto, tempista tanto nelle chiusure difensive quanto nell'impostazione del gioco e negli sganciamenti offensivi (grazie anche ai suoi inizi da mezz'ala), ha sempre saputo farsi valere ed apprezzare in campo e fuori più con l'esempio che con l'agonismo (mai stato espulso) o le parole. La sua straordinaria galleria di success...leggi
03/09/2019, Luca Ceste, Slider

Europa League: alla scoperta del Debrecen, avversario del Torino

E' la formazione ungherese del Debreceni Vasutas Sport Club, conosciuto come Debrecen, il primo avversario del Torino nella rincorsa ai gironi di Europa League. I granata affronteranno i magiari giovedì 25 luglio alle 21 nell'andata al “Moccagatta” di Alessandria per l'indisponibilità dell'”Olimpico – Grande Torino” mentre il ritorno si disputerà il 1° agosto in Ungheria. La vincente della doppia sfida sarà impegnata nel terzo turno dei preliminari in programma l'8 ed il 15 agosto. La squadra Nell'ultimo campionato ungherese il Debrecen si è classificato al 3° posto alle spalle di Ferencvaros e Mol Vidi. Nel primo turno dei preliminari i magiari hanno sconfitto 3-0 gli albanesi del Kukesi (vittoria per 3-0 in casa e...leggi
21/07/2019, Corrado Cagliero, Slider

Ad Alberto Gilardino la panchina della Pro Vercelli?

  Il campione del Mondo nel 2006 Alberto Gilardino è il favorito per sedersi sulla panchina della Pro Vercelli nel prossimo campionato di serie C. L'ex attaccante di Fiorentina, Milan e Parma ha alle spalle un'esperienza al Rezzato, club di serie D, come vice di Luca Prina per poi assumerne la guida nel finale di stagione con un bilancio di 6 vittorie e 4 sconfitte, compresa quella nei play-off contro la Pro Sesto. Gilardino ha già incontrato Massimo Varini, direttore sportivo della Pro Vercelli, e potrebbe venire ufficializzato nei prossimi giorni.  ...leggi
29/06/2019, Corrado Cagliero, Slider

Milan escluso dal Tas: Torino ai preliminari di Europa League

  Il Torino ritorna in Europa League. E' arrivata infatti stamane l'ufficialità la sentenza del Tas che ha escluso il Milan dalle Coppe europee per la prossima stagione per aver violato i parametri del fair play finanziario. I granata esordiranno nel secondo turno preliminare con andata il 25 luglio e ritorno il 1° agosto contro la vincente di Debrecen-Kukesi. Secondo il sorteggio, l'andata si sarebbe dovuta giocare all'Olimpico Grande Torino che però è già occupato dai concerti di Laura Pasini e di Biagio Antonacci. E' possibile così che vengano invertiti i campi e in quel caso il Torino giocherebbe il ritorno in casa.  ...leggi
28/06/2019, Corrado Cagliero, Slider

<< precedente   successiva >>