Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI CALCIO FEMMINILE    

Edizione provinciale di Verbano-Cusio-Ossoia


Eccellenza: non ci sarà la Stresa Sportiva alla ripartenza

La Stresa Sportiva, con un comunicato diramato sul proprio sito ufficiale, annuncia che non ci sarà alla ripresa dell'Eccellenza. All'interruzione del campionato, i lacuali guidavano il girone A con un punto di vantaggio nei confronti dei valdostani dell'Aygreville:

 

 

«E’ stata la decisione più difficile da prendere. Ponderata, sofferta, in continua evoluzione fino all’epilogo. Lo Stresa si ferma. Si ferma da prima in classifica, si ferma un gruppo che decisamente era proiettato verso la vittoria finale. Si ferma perché la società non ritiene possibile continuare in sicurezza una stagione sportiva, mentre tutto intorno, il mondo, si ferma e chiude. Si ferma perché non c’è nemmeno una variabile certa sulla quale ripartire. Si ferma perché umanamente ci sono cose più importanti del calcio giocato. Senza alibi, ammettendo anche alcune mancanze nella struttura organizzativa che metterebbero in croce la dirigenza nel proseguire la stagione, esponendo chiunque faccia parte del gruppo squadra a disagi e forse anche a qualche rischio.

Si ferma e lo comunica ai giocatori, aprendosi al dialogo e alla ricerca di soluzioni. Nessuno ha alzato la mano per dire: io non ci sto. Nessuno ha messo sul piatto scusanti, nemmeno quei giocatori che, per mancata lungimiranza nell’aprire nuove finestre di rientro dai prestiti, si trovano nell’impossibilità di continuare a giocare.  

Il presidente Marco Pozzo ha spiegato punto per punto i motivi che hanno portato a questa dolorosa scelta, ricordando anche che, ad inizio anno, quando i dati pandemici sembravano davvero scemare giorno dopo giorno, si era fatto promotore della ripresa. Perché inevitabilmente la ripresa dello sport è un segnale forte, di ripartenza. Ma la ripartenza in questo momento, lo fa diventare bersaglio di critiche, soprattutto perché, sempre se CONI ratificherà la rilevanza Nazionale, ripartirebbe solo l’Eccellenza.  Mentre per gli altri campionati è stata decretata la sospensione perché “non ci sono le condizioni per poter proseguire in sicurezza”.   Come se appartenessimo a due mondi diversi o vivessimo in zone diverse. 

La presenza di persone appartenenti ad una fascia d’età a rischio, la difficoltà logistica di accedere ai test (lo Stresa si allena, a differenza delle compagini di serie D e dei professionisti, la sera)per l’individuazione del virus, un protocollo, quello della serie D, che prevede la presenza di figure assenti dall’organigramma dello Stresa,  il rischio di doversi fermare causa COVID, con la gestione della quarantena o isolamento di persone che, ricordiamolo, non sono professionisti del pallone, ma hanno una loro vita lavorativa, scolastica (ora in DAD)e famigliare che non può garantire, come avviene invece nei professionisti, la bolla di sicurezza . Il protocollo della serie D prevede anche “ … l’interdizione di ogni attività sociale al di fuori del gruppo squadra che rappresenti un concreto pericolo di contagio da parte dei singoli componenti”, situazioni difficilmente gestibili in maniera ottimale, pur essendo certi che i tesserati dello Stresa utilizzano tutte le precauzioni del caso. 

A decisione già acquisita, però, lo Stresa critica apertamente la comunicazione resa solo ieri (mercoledì 10 marzo) dal consiglio federale che annuncia che le squadre che non intenderanno partecipare alla ripartenza dei campionati, non solo dovranno versare interamente le quote di iscrizione e relative spese annuali (peraltro già versate all’inizio della stagione sportiva, per intero), ma che le suddette squadre perderanno il diritto di effettuare domanda di ripescaggio per due anni. 

Per tutti questi motivi, pur con molto rammarico, lo Stresa conclude così questa stagione calcistica 2020-2021, dando appuntamento a tutti i tifosi, a tutti i sostenitori in autunno quando, si spera, il piano vaccinale avrà fatto passi da gigante, quando la pandemia potrebbe essere solo un brutto ricordo».

 

Fotografia: una fase di gioco della partita Stresa Sportiva-Borgovercelli 3-0 dello scorso 18 ottobre tratta dalla pagina Facebook Official Stresa Sportiva 1906

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da redazione_piemonte il 11/03/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Eccellenza: il Verbania si ferma e già pensa alla stagione 2021-2022

Non ci sarà neanche il Verbania alla ripartenza del campionato di Eccellenza. Protocolli non chiari, incertezze sui ricavi e campionato di poco significato dal punto di vista sportivo. Sono questi i motivi principali per cui il sodalizio biancocerchiato ha deciso di rimanere fermo momentaneamente ai box e di ripresentarsi ai nastri di partenza all'inizio della stagione 2021-2022. ...leggi
19/03/2021

Covid-19, il Piemonte diventa zona arancione: cosa cambia per lo sport

  Da domani, domenica 29 novembre, il Piemonte passa da zona rossa a zona arancione. Ecco cosa cambia per chi fa sport:   - E' consentito svolgere attività sportiva all'aperto e a livello individuale senza bisogno di autocertificazione e frequentare i centri e i circoli sportivi all'aperto, come le piste di atletica, sia...leggi
28/11/2020


Verbania, Raimondo e Colombo tornano a vestire biancocerchiato

In campo per l’allenamento di questo pomeriggio mister Luca Porcu ha potuto contare su due nuovi ed importanti innesti. Non aveva mai fatto mistero della necessità di qualche rinforzo, definendo la sua rosa “Ottima, motivata e piena di giovani di prospettiva ma “incompleta“.   ...leggi
22/09/2020

Il Verbania presenta la squadra e avvia la campagna abbonamenti

Il Verbania è pronto per affrontare la stagione 2020-2021. Venerdì 18 settembre alle 18 allo stadio “Pedroli”, il club biancocerchiato presenterà la squadra che affronterà il campionato di Eccellenza 2020-2021 ad autorità, partner, tifosi e giornalisti Chi desiderasse può seguire la squadra già a partire dall&rsq...leggi
16/09/2020

Verbania, il centrocampista Tettamanti è biancocerchiato

Rinforzo di spessore per il Verbania, appena retrocesso dalla serie D all'Eccellenza, che tessera Daniele Tettamanti. Centrocampista classe 1991, il giocatore vanta vanta 29 presenze in C2, 230 in serie D e 43 gol segnati in carriera. Nella massima categoria dilettantistica Tettamanti ha vestito le maglie di Borgomanero, Borgosesia, Gozzano, Chieri e Bra. Pr...leggi
09/08/2020

Serie C: l'Aurora Pro Patria annuncia Gatti, ex Verbania e Pavarolo

Primo contratto da professionista per il calciatore chierese classe 1998 Federico Gatti (nella foto tratta dal sito ufficiale del Verbania) che è stato ingaggiato dall'Aurora Pro Patria, club di serie C. Il difensore centrale ha siglato un contratto che lo legherà al club lombardo fino al prossimo 30 g...leggi
05/08/2020

Serie D: il destino del Verbania, con una partita in meno, è segnato?

  Nel Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti di ieri, tenutosi in videoconferenza, è stata votata all'unanimità la proposta di promuovere la prima classificata di ciascuno dei 9 gironi e di retrocedere le ultime quattro.   Intricata è la situazione in coda nel girone A. Il Verbania, penultimo con 23 punti, retrocederebbe in Ecc...leggi
23/05/2020

Rappresentativa serie D alla Viareggio Cup: 3 piemontesi al pre raduno

Ci sono tre calciatori piemontesi tra i convocati del pre raduno della Rappresentativa della serie D che prenderà parte alla “Viareggio Cup”. Si tratta dei difensori Mosagna del Chieri (nella foto) e Scotto del Fossano e dell'attaccante Gambino del Verbania. La Rappresentativa della serie D è stata inserita nel girone 8 con Milan, Botafogo (Brasile) e Euro L.I...leggi
04/03/2020

Serie D: Casale a -3 dalla vetta, punto d'oro per il Bra a Prato

Nuovo sorpasso della Lucchese sul Prato in testa alla classifica. La corazzata pratese vede sfumare il bottino pieno in pieno recupero quando Casolla regala al Bra un prezioso pareggio. Ne approfitta la Lucchese che vince in casa del Savona. Rimane a contatto anche il Casale che sul proprio campo regola il Ghivizzano Borgoamozzano così come la Caronnese a cui basta meno di un te...leggi
16/02/2020

Serie D: il Chieri torna alla vittoria, regolato il Verbania

CHIERI – Aspettando Sanremo non si è cantato a squarciagol, ma insomma… accontentiamoci. Al “De Paoli”, robe da Pizzi (Nilla) con vittoria (2-0) preziosa ma rigorosamente sofferta del Chieri sul Verbania, nel segno di “Papaveri e papere”. Papaveri: i giovanotti indigeni di rosso vestiti e finalmente capaci, sebbene non poco r...leggi
02/02/2020


Serie D: il Verbania supera il Bra nel recupero

  VERBANIA – Il Verbania si aggiudica per 2-1 lo scontro diretto con il Bra e conquista tre punti importanti nella corsa verso la permanenza nella categoria. Ha vinto la squadra che ha sfruttato gli episodi e che ha maggiormente creduto nel successo. I padroni di casa salgono così a 14 punti in classifica mentre i giallorossi rimangono a quota...leggi
27/11/2019

Amichevoli serie D: Bra-Fossano 3-2 e Verbania-Chieri 0-2

  Si sono giocati nel fine settimana due interessanti confronti tra squadre piemontesi che nel prossimo campionato saranno protagoniste in serie D. A Cantalupa, il Bra si è imposto per 3-2 con il Fossano nel derby cuneese. Sono stati fossanesi di mister Viassi a passare in vantaggio al 10' con capitan Romani. Il Bra ha quindi siglato l'1-1 c...leggi
04/08/2019

Serie D, l'ex Pavarolo Federico Gatti rimane a Verbania

  Federico Gatti rimane al Verbania. L'ex centrocampista del Pavarolo classe 1998 (nella foto di Asdc Verbania Calcio, poi scoperto centrale difensivo in riva al lago Maggiore, rimane un'altra stagione nel club biancocerchiato neopromosso in serie D. In...leggi
19/07/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05731 secondi