Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Alessandria


Addio a Gianni Barberis, ex calciatore di Chieri e Casale

Ciao, Gianni!... Ci ha lasciati Gianni Barberis, non solo il più anziano dei “Chieri Forever”, ma anche il più prolifico in assoluto. A fine anno avrebbe compiuto novant’anni, essendo nato il 30 dicembre del 1931. I Barberis erano giunti a Chieri da Trino Vercellese e Gianni indossò la maglia azzurra già abbondantemente “vaccinato”, visto che aveva fatto un lungo tirocinio nel Casale: la militanza in nerostellato era durata 6 stagioni. Un anno dopo la rinascita, 1956, il Chieri lo richiamava a casa e da allora Gianni ne divenne l’uomo-simbolo sia in campo e sia fuori, fino al ritiro agonistico avvenuto nel 1963.

Barberis è stato uno dei più importanti e rappresentativi giocatori del nostro dopoguerra: a Casale aveva rivestito vari ruoli ma nel Chieri finì con l’esercitare, con la maglia numero 8, una dominanza offensiva atipica e a dir poco inusuale: segnava su azione in tutti modi possibili e immaginabili ed era un perfetto rigorista. Professionista ante litteram, nel senso che seppe sempre riconoscersi i limiti che aveva in ogni specifico momento, gestendosi al meglio. Diceva di lui tra il molto serio e il poco faceto l’impareggiabile Roberto Manolino, uno spirito libero e ribelle per antonomasia: “Gianni va considerato a parte, lui sa sempre come regolarsi per dare il meglio di sé, alla sera prima della partita è forse il solo che va a dormire prima delle dieci!…”.

Lo confermò una carriera più di qualità che di quantità, col professionismo vero solo sfiorato, anche per riluttanza alle relative incognite, in quel di San Benedetto del Tronto. Metodico, intelligente, versatile ma col fiuto innato della rete, finì più volte al centro delle discussioni nel ritrovi degli sportivi chieresi perché da una parte la “piazza” lo adorava e dall’altra pretendeva sempre il massimo se non l’impossibile. Fuori dal campo era un gentleman ma, giacché lo idolatravano e nel contempo processavano, giunse perfino a minacciare un drastico ritiro quando la società andò in crisi di risultati.

Venne poi richiamato dall’Aventino in fretta e in furia e a furor di popolo: lui non fu il salvatore della patria ma deliziò come sempre la platea a suon di gol e di superbe prestazioni anche da regista. Chiuse col pallone a 32 pezze come dirigente e tecnico nella Poirinese. La carriera a Casale. Campionato di serie C-girone A 1950-1951: 4 presenze e una rete; campionato di serie C-girone A 1951-1952: 21 presenze e 5 reti; campionato di IV Serie 1952-1953: 26 presenze e 4 reti; campionato di IV Serie 1953-1954: 11 presenze e 4 reti; campionato di IV Serie 1954-1955: una presenza; campionato di IV Serie 1955-1956: 26 presenze e 3 reti. Totale: 99 presenze e 17 reti. Curriculum ufficiale nel Chieri, 7 stagioni consecutive dal 1956-1957 in Prima Divisione al 1962-1963 in serie D: 201 presenze (25+28+30+30+28+32+28); 120 reti (18+19+19+32+7+15+10). Carriera ufficiale totale: 300 presenze e 137 reti.

Sarà doveroso ricordare al meglio Barberis in occasione della partita Chieri-Sestri Levante. Gianni da capitano del Chieri affrontò in serie D i “corsari” levantini in 4 occasioni.1960-1961: Sestri Levante-Chieri 2-1 (Nicco); Chieri-Sestri Levante 4-0 (Salice, memorabile centro di Barberis partito dalla metà campo, Gionco, Ferracini). 1962-1963: Chieri-Sestri Levante 1-2 (Barberis); Sestri Levante-Chieri 1-0.

La palma del più anziano ex-giocatore del Chieri vivente, data dai riscontri che si posseggono, passa a Livio Gillio del 1934, terzino, unico sopravvissuto del primo Chieri 1955-1956; lo segue Carlo Allegro del 1935, già arbitro ma prima centromediano che, quando dovette partire per il servizio militare, venne sostituito dal “vecchio” Giorgio Da Costa, ex della Fiorentina con tre presenze prestigiose nella prima Coppa Italia vinta dalla “Viola” nel 1940.

Nella fotografia: Gianni Barberis (sulla sinistra in abito chiaro) con Giovanni Viola prima dell'amichevole Chieri-Juventus 3-3 del 1987. 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da redazione_piemonte il 18/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Il San Giacomo Chieri suona la "S..Veglia": battuta la Pastorfrigor

CHIERI – Un gol di Veglia, al terzo centro in due partite, regala un prezioso successo al San Giacomo Chieri contro la Pastorfrigor Stay. I biancoblù di Migliore, ancora privi del lungogedente Zaghi, si schierano con il 4-2-3-1 con Capone terminale offensivo. I casalesi, reduci dalla vittori...leggi
14/11/2021

Serie D: il Casale non va oltre il pari nel recupero di Sestri Levante

  Il Casale fallisce l'assalto alla vetta della classifica del girone A di serie D non andando oltre al pari a reti bianche nel recupero di Sestri Levante della seconda giornata. La partita riprende da dove era stata interrotta lo scorso 26 settembre per impraticabilità di campo: ovvero dal 19' del primo tempo con una punizione a centrocampo a favore dei padroni di casa. Nel...leggi
10/11/2021


Casale, un ex Fiorentina e Benevento alla corte di mister Sesia

  Rinforzo di qualità per il centrocampo del Casale. Il club nerostellato annuncia l'arrivo di Agyei Daniel Kofi centrocampista ghanese classe 1992. Il calciatore è cresciuto nel settore giovanile della Fiorentina e con la maglia viola ha totalizzato anche una presenza in serie A nel 2010. Il neo centrocampista nerostellato ha giocato in serie...leggi
22/10/2021

Promozione: doppio Borgoni, il Trofarello manda al tappeto la Novese

  TROFARELLO – La doppietta di Borgoni permette al Trofarello di vincere per 2-1 la sfida contro la nobile decaduta Novese, una delle principali candidati alla vittoria del campionato. I biancorossi centrano così la seconda vittoria in campionato e rimangono al comando della classifica a...leggi
19/09/2021


Casale: l'ex Genoa Maselli è il responsabile del settore giovanile

  Claudio Maselli è il nuovo responsabile del settore giovanile del Casale. E' stato bandiera del Genoa sia da giocatore (158 presenze e 5 reti tra il 1968 ed il 1974) sia da allenatore con molte panchine tra prima squadra e Primavera tra il 1986 ed il 1998. Dal calciatore ha vestito anche le maglie di Bologna, Brescia e ...leggi
09/08/2021


Il Casale cambia proprietà: il club passa alla Console & Partners

Il Casale cambia ufficialmente proprietà. La conferma arriva dal comunicato stampa diramato dall'ufficio stampa della società nerostellata: “L’Asd Casale Fbc comunica che il presidente Giuseppe Coppo e il consiglio direttivo hanno formalizzato la cessione dell’Asd Casale Fbc al gruppo Console & Partners, il quale assume ufficialmente il controllo ...leggi
03/08/2021

Serie D: l'Hsl Derthona annuncia l'attaccante Zerbo

Nuovo arrivo in casa Hsl Derthona. Il club alessandrino ufficializza l'arrivo di Gabriele Zerbo, attaccante classe 1994 che col Foligno, sempre in serie D, ha realizzato già 10 reti nell'attuale stagione. Zerbo è cresciuto nel Palermo, dove si è tolto anche la soddisfazione di debuttare in Europa League senza tuttavia mai esordire in A, e h...leggi
21/04/2021

Hsl Derthona, il portiere Teti raggiunge le 600 presenze in carriera

Nella partita di domenica vinta contro il Vado, il portiere dell'Hsl Derthona Francesco Teti ha raggiunto il ragguardevole traguardo delle 600 presenze in carriera. Classe 1979 nativo di Vercelli, Teti ha difeso per tre stagioni i pali della Pro Vercelli in C2. Ha quindi giocato in D con Borgosesia, Novese ed Alessandria ed in Eccellenza per un trienni...leggi
09/03/2021

Serie D: Giovanni Zichella è il nuovo allenatore dell'Hsl Derthona

  E' Giovanni Zichella il sostituto di Luca Pellegrini sulla panchina dell'Hsl Derthona. Nato a Cerignola nel 1964, il tecnico ha allenato per 19 anni le giovanili del Torino crescendo dei giocatori del calibro di Balzaretti, Calaiò, Marchetti e Quagliarella che si sono poi affermati in serie A. Nella stagione 2004-2...leggi
02/03/2021

Serie D: l'Hsl Derthona esonera mister Luca Pellegrini

La sconfitta di Imperia è costata la panchina dell'Hsl Derthona al tecnico Luca Pellegrini. L'allenatore ha guidato i tortonesi per quattro stagioni conquistando ben tre promozioni dalla Prima Categoria alla serie D e due Coppe di categoria. In settimana la società comunicherà il nome del suo sostituto. In pole position ci ...leggi
01/03/2021

Serie D: Bra e Castellanzese a -4 dalla capolista Gozzano

  Torna a farsi interessante la corsa al vertice nel girone A di serie D. La capolista Gozzano, infatti, è stata fermata sul pari sul difficile campo della Sanremese. Ai novaresi allenati da mister Antonio Soda, tecnico dei liguri tra il 2003 ed il 2005, non sono bastate le reti di Piraccini e di Sylla per p...leggi
28/02/2021

Calciomercato: Hsl Derthona piazza il colpo Cardore, Lala al Bra

Importante colpo di mercato dell'Hsl Derthona che si assicura Antonio Cardore dal Bra. Il centrocampista classe 1996 con i giallorossi ha totalizzato 13 presenze e 2 reti. Il calciatore vanta in carriera anche 2 presenze in B con la Juve Stabia mentre in C ha vestito le maglie di Martina, Viterbese, Lucchese ed Arzachena. Cardo...leggi
16/02/2021


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06718 secondi