Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

GIOVANISSIMI: Ligato e' primo, e' un ragazzo di Calabria (VIDEO)

Una vittoria pazzesca, incredibile e per questo ancora più bella. Una vittoria storica i cui meriti sono da attribuire a un solo uomo e cioè Rosario Ligato. Questo ragazzo di Calabria, figlio di una terra difficile, dove per emergere devi essere veramente più bravo degli altri, ha saputo trasmettere alla squadra tutte le sue grandi qualità. Prima di tutto di uomo forte ma al tempo stesso gentile, e poi di tecnico capace, preparato, professionale. Poiché sappiamo che le vittorie sono spesso figlie di molti ma mai di chi realmente ne ha i meriti, in questo momento voglio menzionare anche  i due istruttori che lo hanno preceduto e hanno contribuito alla crescita calcistica di questi ragazzi e cioè Cristiano Ribichesu e Filippo Bisecco, così come è giusto sottolineare i meriti di Maurizio Bisi il Ds, ma la vittoria è tutta di Rosario. Una vittoria che assume poi toni trionfalistici se si pensa che è stata ottenuta al termine di una stagione praticamente perfetta e in finale si è battuto il Chieri e cioè una società vera, organizzata, che conosce il sapore delle vittorie e che a questi appuntamenti sa come ci si deve presentare. La società che, non a caso, il prossimo anno sarà la casa proprio di Rosario. Ora però guai a sentirsi appagati. Questa squadra ha le qualità per fare bene anche nella fase nazionale e fermarsi adesso sarebbe un peccato mortale. E allora forza Riccardo Mancino, portiere para rigori, ancora uno sforzo. Così come a capitan Riccardo D'Ippolito, al perno difensivo Jacob Mankiewicz, alla diga Kevin Visaggi, al bomber Samuele Gennaro, al tuttofare Marco Tufano e a tutti gli altri chiediamo di gettare il cuore oltre l'ostacolo. Avete conquistato il Piemonte, una gioia e al tempo stesso una grande responsabilità. Tenete alto l'onore di questa regione voi che siete la parte nobile e bella di tutto il movimento. Sulla vostra strada troverete squadre preparate, abituate a vincere, ma voi avete qualità, tecnica, e un'adeguata preparazione tattica. Il pericolo è quello di sentirsi appagati o perdere quella che è stata una delle vostre caratteristiche e cioè l'umiltà. Resistete alla tentazione perché potete arrivare fino in fondo. Noi continueremo a seguirvi e a tifare per voi.



 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Giovanni Teolis il 12/05/2015
Tempo esecuzione pagina: 0,08785 secondi