Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Cuneo


Eccellenza: AS Torino Calcio cede di misura alla capolista Cuneo Olmo

I granata escono a testa altissima dal confronto contro la prima del girone B

GRUGLIASCO – Ko immeritato per l’AS Torino Calcio. Niente da fare, quando non vuole girare non gira proprio la sorte. Al CUS Torino passa per 3-4 anche il Cuneo che ingrana la sesta in campionato con vista panoramica dalla vetta solitaria, ma oggi in campo la differenza di classifica tra le due squadre proprio non si è vista. I ragazzi di mister Chessa hanno giocato alla pari con la capolista, sfoderando una prestazione tutto cuore, ma ancora una volta gli episodi e qualche peccato di troppo nei momenti chiave, hanno deciso ed indirizzato a sfavore la contesa. Non è bastata allora una prova generosa e per lunghi tratti anche convincente dei granata. Tanti comunque i segnali positivi da annotare, su tutti, la reazione d’orgoglio, viatico imprescindibile per guardare con fiducia al prosieguo del campionato. I granata, oggi in maglia bianca versione “total white”, si presentavano privi di Malonga, con Vitale punta di riferimento.

Pronti via, nessun timore : capitan Geografo suona la carica, destro a lato (2’) ed un pieno di carica agonistica sfoderato con un vigoroso touch-down di protesta fuori dall’ impianto, a rischio di cartellino ma perdonato dal direttore di gara, carica di Capitano. Il Cuneo invece, praticamente alla prima azione, passa in vantaggio con un colpo di testa di Angeli (10’). Reazione immediata però ed occasionissima per Vitale che, in torsione di testa, pettina la sfera fuori di poco, da ottima posizione. Alla mezz’ora Manuali deve alzare bandiera bianca. Gli subentra Arena con Martello che passa a sinistra. La gara viaggia su un binario di equilibrio. Pietropaolo Novallet si oppone d’istinto ad Andrea Dalmasso (35’). L’ AS Torino è a tutti gli effetti dentro alla sfida e di conseguenza arriva il pari al 37’. Geografo si guadagna un calcio di punizione quasi dalla sua mattonella preferita. Lo schema stavolta libera la bottaccia secca di Torre che si infila in rete. Il pari desta gli ospiti perché prima del riposo, un cinico Cuneo assesta un “uno-due” potenzialmente devastante : Rastrelli prima ed Andrea Dalmasso poi, puniscono due sbavature difensive (42’ e 45’) pagate davvero a caro prezzo. Si va al riposo con un AS Torino sotto 1 a 3 e punito ben oltre i propri demeriti.

Ripresa : poco più di cinque minuti ed anche Vitale deve uscire dal campo, acciaccato, gli farà posto Cozzolino (50’). Pierpaolo Novallet tiene in partita i suoi opponendosi da distanza ravvicinata al vivace Andrea Dalmasso (58’). Poco dopo, la gara si riapre ancora, perché è Turcis a scavalcare Dia (61’) con un bel lob di destro dopo un recupero palla di Torre e rifinitura di Geografo, 2 a 3. Gol toccasana tonificante. Da corner infatti, è ancora Turcis a spaventare il Cuneo sfiorando il nuovo pareggio. Il suo tiro è alto da buona posizione (63’). Gol mancato però è spesso gol subito nel calcio. Armando infatti, conclude in rete un’azione di rimessa orchestrata dal solito Andrea Dalmasso, ma favorita da un liscio di Rastrelli con rimpallo a favore, 2 a 4 e minuto 67’. A proposito di episodi sfortunati. Ma l’AS Torino di oggi non muore mai, nemmeno per i primi della classe. Capitan Geografo, di testa su corner di Torre, spizzica il cuoio in rete e la riapre nuovamente (83’). Occasione ancora sul destro di Cozzolino (85’) ma la sua conclusione è centrale, facile per Dia. Fino alla fine, mai domo l’AS Torino però non molla di un centimetro : ci provano ancora Torre, punizione pericolosa in area che non trova la giusta deviazione ed ancora, dal corner susseguente, Mennuti che stoppa bene un pallone dal limite ma poi lo scaglia troppo alto (88’). Nei cinque minuti di recupero, ormai all’arrembaggio, è Dia a compiere d’istinto un mezzo miracolo salvando un Cuneo ormai alle corde e quasi stordito, su conclusione velenosa di Arena dal limite dell’area. La prodezza dell’estremo cuneese sancisce così la parola fine al match. Rimpianto e rammarico finale per un AS Torino che sconfitto immeritatamente esce a testa non alta, ma altissima.

«L'AS Torino – commenta Enea Benedetto, presidente del club granata - quest'oggi ha dimostrato di non essere inferiore a nessuno, anzi. Dobbiamo lavorare per essere più solidi a livello difensivo. La classifica è piuttosto bugiarda nei nostri confronti, così come il risultato di oggi».

Nella prossima giornata, l’AS Torino sarà impegnato in trasferta, sul campo della Luese Cristo Alessandria.

AS TORINO CALCIO – CUNEO 1905 OLMO 3-4 (1-3)

AS TORINO CALCIO : Pietropaolo Novallet; Martello (75’ Mennuti), Manuali (32’ Arena); Celestri, Caputo, Pace;Turcis, Rrapaji, Geografo, Torre, Vitale (50’ Cozzolino). A disposizione: Comisso, Garofalo, Polito, Akadinma, Bonacina, Altina. All. Gianluca Chessa.

CUNEO 1905 OLMO: Dia; Bernardi, Benso; Eliotropio (86’Magnaldi Marco), Serino, Marchetti; Armando (86’ Giachino), Angeli (60' Costa), Rastrelli (68’ Dalmasso Giacomo), Dalmasso Andrea (90’ Pernice), Botasso. A disposizione: Giaccardi, Chesta, Magnaldi Davide, Orlando Samuele. All. Michele Magliano

TERNA ARBITRALE : Carchia di Vercelli (Stetco e Porello di Bra).

RETI: 10'. Angeli, 37' Torre, 42' Rastrelli, 45' Andrea Dalmasso, 61' Turcis, 67' Armando, 83' Geografo.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Armando Masciari il 16/10/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie D: pari spettacolare nella sfida salvezza tra Alba e Chieri

ALBA - Finisce con un pari pirotecnico la sfida del “si salvi chi può” all’ “Augusto Manzo”di Alba. Tre cioccolatini a testa, sei gol, tanta lotta, un rigore contestato, tutta roba prelibata per chi è di bocca buona, in tempi di magre partite tattiche e noiose. Un punto ciascuno che sicuramente è più “brut...leggi
15/04/2024

Serie D: il Bra torna alla vittoria, regolato di misura il Gozzano

  BRA – Gozzano “grullo”: ci prova ma cicaleggia. Bra “grillo”: soffre ma canta vittoria. Noblesse obblige. I giallorossi di Floris tornano a far quadrare i conti nell’ottica dei playoff, dopo averli sbagliati contro il Derthona: 1-0 parabolico dal vangelo secondo Luca Marchisone, detto appunto il Marchisone del “grillo&rdq...leggi
18/03/2024

Serie D: il Bra cala il poker con il Pont Donnaz

  BRA – Pont Donnaz tibetano, giù di corda, quasi fune-reo. Benchè rattoppato il Bra mantiene l’equilibrio e lo attraversa di corsa rifilandogli un 4-0 che la dice tutta. Alla Madonna dei Fiori (Attilio Bravi) durano davvero poco le apprensioni iniziali dei casalinghi per tre assenze importanti: Musso cannoniere squalificato, Ropolo e Gial...leggi
19/02/2024

Coppa Italia Dilettanti: Saluzzo nel girone con Imperia e Solbiatese

E’ tutto pronto per la Fase Nazionale della 57ª edizione della Coppa Italia riservata alle formazioni di Eccellenza. Le 19 vincenti delle rispettive fasi regionali si affrontano nella competizione nazionale organizzata, nella prima parte, in triangolari e abbinamenti, proseguendo con le sfide di andata e ritorno dei Quarti e delle Semifinali che porteranno alla finale in gar...leggi
08/02/2024

Serie D: al Bra il derby della Granda contro l'Alba

BRA – Impara gli arti ed usali dalle tue parti. La testa benedetta del suo centravanti e lo stinco di un difensore avversario senza l'aureola (non santo e nemmeno beato) suggellano la vittoria del Bra sull’Alba Calcio nell’atteso derby della Granda. Nulla di nuovo sotto il sole nell’impianto civettuolo dell’Attilio Bravi: gialloros...leggi
01/02/2024


Serie D: il Bra tessera il 2006 Mattia Saretti

  L'A.C. Bra ufficializza l'arrivo di Mattia Saretti (nella foto con mister Roberto Floris). Nato a Cuneo nel 2006, trequartista/esterno alto di ruolo. Dopo un lungo percorso nelle giovanili della Juventus, è stata la volta della Giovanile Centallo; successivamente l'Under 17 dell'Asti. Nella prima parte del 2023/2024, ha indossato la maglia biancorossa del Monteros...leggi
10/01/2024

Coppa Italia Eccellenza: domani la finale tra Pro Novara e Saluzzo

Pro Novara e Saluzzo si ritroveranno di fronte domani, domenica 7 gennaio, con fischio d'inizio fissato alle ore 14,30 nella gara secca valevole come finale regionale della Coppa Italia di Eccellenza. Ad ospitare la sfida sarà il campo in sintetico di via Marconi 15 ad Orbassano. La vincente della finalissima accederà alla fase nazionale organizzata dall...leggi
06/01/2024

Serie D: la vittoria del Bra contro l'Albenga è di rigore

BRA – È qui la festa? Spumante, barbera o champagne? No, birra alla spina e salsiccia ovviamente del posto, con gli auguri di Totò e Carlo Croccolo. Nell’atteso confronto tra giallorossi e bianconeri, Musso centravanti di un Bra a tutta birra ne fa vedere di tutti i colori: è una spina costante nel fianco dell’Albenga. La sfida fi...leggi
17/12/2023

Coppa Italia serie D: Bra beffato in casa dalla Casatese

BRA – “È una sporca faccenda…”. Il Bra in versione tenente Parker viene “arrestato” in Coppa Italia al “Bravi” dal tenente Colombo, che indossa la divisa calibro 9 e lo impallina (0-1) su rigore. I giallorossi di Roberto Floris mancano contro la Casatese il passaggio ai quarti di finale della prestigiosa competizi...leggi
30/11/2023

Serie D: importante successo del Bra contro il Chieri

BRA – Sulla battigia del Flowers Club Virgin Mary è festa grossa: arriva il Chieri per un confronto di campanile che è sempre atteso con interesse. Molti sono quelli che, scrutando l’orizzonte del “Bravi”, sperano in un mare Musso (capocannoniere del girone con 6 reti) e di mandare senza se e senza ma alla deRivi i cugini in maglia azzurra....leggi
13/11/2023


Serie D: termina in parità il confronto tra il Bra ed il Pinerolo

  BRA – Sopra i 30° gradi ad ottobre tiene banco il Poeta: sono tempi… Carducci. “Su le dentate scintillanti vette salta il camos-sio e tuona la valanga da’ ghiacci immani rotolando…”? Non proprio, ma basta il pensiero per dare un po’ di refrigerio. A due passi dalla Madonna dei Fiori il Bra in inferiorità nume...leggi
08/10/2023

Serie D: Bra e Città di Varese non si fanno male

BRA – Che si fa quando si gioca alle ore 15 e fa maledettamente caldo? Si sta freschi. Si sta all’om-Bra. Dalla Madonna dei Fiori alla Madonna dei fioretti, in attesa di veder bisbocciare gli stami ed i pistilli del calcio che piace. Clima tor-rido non paga. Giallorossi e varesotti in versioni penitenziali fanno al momento gli esercizi spirituali e non vann...leggi
11/09/2023

Bra, dal Torino arriva il giovane trequartista Vaiarelli

  Andrea Vaiarelli è un nuovo calciatore del Bra. La società giallorossa ha trovato l'accordo per le prestazioni sportive del classe 2004 (nato a Torino). Trequartista puro, ma dotato di una spiccata intelligenza tattica: può essere schierato, anche, da mezzala o da seconda punta. Cresciuto nel settore giovanile del Torino FC (fin dalla Scuola Calcio)...leggi
25/07/2023


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04712 secondi