Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Radio Roma: Lnd, dopo Enzo Pastore zittito anche Repace

a cura di Massimiliano Giacomini

 

Tempo di elezioni in Lega Dilettanti, e come vi avevamo anticipato prima dell'estate sarà Antonio Cosentino il nuovo presidente e con lui, come vice vicario e consigliere federale, verrà eletto Alberto Mambelli. Tagliati fuori Pastore e Repace, uno commissariato e l'altro con una squalifica, confermata la scorsa settimana, lunga quattro mesi che lo tiene fuori dai giochi e dalle discussioni, non esiste più la famosa opposizione in seno a Piazzale Flaminio e il motto di romana memoria "dividi et impera" è quanto mai vivo. La Lega Dilettanti è divisa e la scelta Cosentino è un ritratto desolante del movimento più importante del calcio italiano. Proprio l'attuale reggente era presente il giorno della sconsiderata frase di Belloli sulle  "4 lesbiche" ed è quantomeno incredibile che non abbia pagato con un deferimento e una conseguente squalifica. Uno dei presenti all'Assemblea mi disse: "se Cosentino non venisse squalificato vuol dire che qualcuno lo ha salvato". Difficile credere a questa affermazione anche perché vorrebbe dire che qualcuno manipola la giustizia federale e non vogliamo crederci. Resta il fatto che Cosentino diverrà presidente mentre a Belloli verranno confermati i quattro mesi di squalifica anche al CONI. Resta poi da chiarire a chi andrà la LND Servizi, la cassaforte della Lega che ora è nelle mani di Tavecchio che non volle lasciarla a Belloli. Situazione da monitorare attentamente.

Se parlo io… A proposito di Belloli, che fine ha fatto l'ex presidente della Lega Dilettanti? Mesi fa disse che avrebbe "parlato" e sarei estremamente curioso di ascoltarlo. Anche perché una volta che lo incontrai a Piazzale Flaminio, nel suo ufficio, mi fece vedere due faldoni dove mi disse ci fossero dentro decine di nomi di persone che avevano accordi con la Lega Dilettanti e credo che se volesse potrebbe raccontarne delle belle. In Lega Pro intanto il Commissario Miele ad ogni intervista lascia sempre più in un alone d'incertezza le società che ora minacciano di bocciare il bilancio e metterlo così in grande difficoltà visto che Miele viene dalla corte dei conti. Inoltre, i rapporti con uno dei commissari, e precisamente con Dino Feliziani, sono decisamente ai minimi storici e un tweet inviatomi dallo stesso Miele: @SoccerLife_it @LegaPro Clima molto disteso e collaborativo fra il Commissario @TommasoMiele e i sub commissari Marcheschi e Lombardo, ha confermato le mie impressioni. Si racconta che tra i due ci siano stati anche momenti di assoluta tensione con urla e accuse estremamente pesanti. Le società hanno il diritto di sapere quando potranno andare al voto e resta una domanda sospesa che merita una risposta: a chi conviene questo ritardo?

Print Friendly and PDF
  Scritto da redazione_piemonte il 27/09/2015
Tempo esecuzione pagina: 0,03218 secondi