Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


La Scuola calcio va riformata?

A cura di Dario Jovane

Il concetto stesso di scuola calcio è molto variato negli anni passando dall’essere visto come un “semplice” sport a una vera e propria attività educativa e formativa. In anni in cui i bambini giocano sempre meno "per strada" è diventato quanto mai fondamentale l’utilizzo delle scuole calcio per lo sviluppo motorio. La cultura sportiva ha iniziato a cambiare e non si vedono più "giri di campo" o addominali ma si lavora su giochi ed elementi che servono alla crescita psicofisica dei bambini. La scelta, quindi, di far continuare i 2008 come Primi Calci non è da criticare ma permette una crescita più uniforme. Per gli Esordienti secondo anno il discorso fatto cambia leggermente. Per loro è previsto un ritorno a 9 prima di trovarsi catapultati nell’agonistica a 11. Se è vero che meno persone in campo significa più possibilità che un giocatore tocchi palla, è altrettanto vero che il compito della scuola calcio è anche quella di formare un giocatore idoneo a essere iniziato al mondo del “calcio dei grandi”. Fermarsi al calcio a 9 vuol dire fermarsi prima di aver insegnato per intero il mondo calcistico. Certo, non si diventa calciatori completi a 13 anni e arrivati qui di strada ancora ce n’è da fare, ma non sarebbe il caso di affacciarsi all’agonistica avendo già affrontato, almeno nella fase primaverile, il calcio nelle sue dimensioni reali? È anche vero che per poter arrivare così in fretta ad avere giocatori completi le annate addietro dovrebbero aver percorso correttamente tutti gli step necessari alla formazione del calciatore pensante. Per farlo però bisognerebbe avere istruttori preparati. La domanda allora sorge spontanea: perché la federazione non obbliga le scuole calcio ad avere solo istruttori qualificati? Perché non prende un impegno serio nella formazione, aumentando il numero dei corsi e degli aggiornamenti e rendendoli obbligatori per ogni istruttore?

Print Friendly and PDF
  Scritto da redazione_piemonte il 16/07/2016
 

Altri articoli dalla provincia...



San Mauro, altri due innesti nell'organigramma societario

  SAN MAURO TORINESE – Continua ad arricchirsi l'organigramma del San Mauro targato Enea Benedetto. Il club gialloblù, neopromosso in Eccellenza, annuncia le nomine di Antonio Beccasio come nuovo direttore dell'area Marketing e di Claudio Bianchi come nuovo coordinatore e responsabile ...leggi
23/06/2022

Serie D: colpi da novanta per il Pinerolo, presi Pinelli ed Ozara

Il neopromosso Pinerolo mette a segno due importanti colpi sul mercato. Vestiranno la casacca biancoblù l'attaccante Gabriele Pinelli (nella foto tratta dalla pagina Facebook Pinerolo Calcio Official) ed il centrocampista Denis Ozara. La punta classe 1992, cresciuta nel settore giovanile del Torino, ha all'attivo 100 gol tra Eccellenza ...leggi
22/06/2022

Il Chieri ha il suo centravanti: ufficializzato l'arrivo di Alfiero

  L'attaccante Vincenzo Alfiero è ufficialmente un nuovo un nuovo giocatore del Chieri. L'attaccante classe 1993 di Trofarello nell'ultima stagione è stato tra i protagonisti della promozione in serie C del Novara. Dopo aver iniziato lo scorso campionato con la maglia giallorossa del Bra, con cui realizza 11 gol in 14 partite, approda alla corazzata n...leggi
20/06/2022

Chieri, è caccia al centravanti: in lizza Alfiero e Puntoriere

  Dopo aver ufficializzato Roberto Sorrentino come nuovo allenatore, il Chieri stringe per definire il centravanti della prossima stagione. L'obiettivo numero uno degli azzurri è Vincenzo Alfiero (nella foto). Trofarellese classe 1993, l'attaccante ha realizzato 13 reti in 24 presenze nell'ultimo campionato, diviso a metà tra Bra e Novara con...leggi
15/06/2022

San Mauro, ecco le prime mosse del presidente Enea Benedetto

SAN MAURO TORINESE - Prime nomine del San Mauro targato Enea Benedetto. Ad affiancare il neo presidente del club gialloblù neopromosso in Eccellenza è Mahdi Ghandi Nejad, già vice presidente sotto la gestione di Gerardo Angelicchio. Silvio Mina, invece, è il nuovo responsabile dell'area scouting e ta...leggi
15/06/2022

Accordo di collaborazione tra San Giacomo Chieri e Santena 2014

  San Giacomo Chieri e Santena 2014 stipulano il ”Patto del 13 giugno”. Con questo accordo di collaborazione le due società segnano un primo piccolo passo verso una direzione che, necessariamente, accomunerà molte società, rappresentative di piccole centri e con bacini di utenza limitati rispetto alla metropoli. Non si tratta di fusione a caldo o a ...leggi
14/06/2022

San Mauro, si presenta il neo presidente Enea Benedetto

    SAN MAURO TORINESE – Enea Benedetto succede a Gerardo Angelicchio alla presidenza del San Mauro, neo promosso in Eccellenza. L'investitura ufficiale è avvenuta venerdì 10 giugno nella sede societaria nel Parco Luigi Einaudi. A fare gli onori di casa è il presidente usce...leggi
10/06/2022

Chieri, ufficializzato lo staff di Roberto Sorrentino

Subito dopo l'investitura di Roberto Sorrentino (nella foto) come allenatore della prima squadra, il Chieri ha ufficializzato anche lo staff tecnico. Il secondogenito Ivano Sorrentino, classe 1983 ed ex attaccante, è il suo vice dopo aver guidato nell'ultima stagione la comp...leggi
08/06/2022

Chieri, Roberto Sorrentino è il nuovo allenatore

  Daidola, Ezio Rossi o Iacolino? La soluzione all'identikit del successore di Marco Didu sulla panchina del Chieri era più vicina di quanto non si potesse immaginare. Roberto Sorrentino, papà di Stefano che diventerà il presidente del club dal prossimo 1° luglio, è il nuovo allenatore degli azzurri. Nato a Napoli il 14 agosto del 19...leggi
06/06/2022


Il tecnico Marco Didu saluta il Chieri: allenerà il Vado

Il tecnico Marco Didu saluta ufficialmente il Chieri, squadra che ha guidato nelle ultime due stagioni in serie D: «È sempre un sogno tornare come allenatore in una squadra e in un posto dove avevi lasciato un ottimo ricordo come calciatore. In...leggi
27/05/2022


Serie D, il Novara vince a Chieri: la cronaca e la fotogallery

  CHIERI - Che siano sfizi o sassolini ancora da levarsi dagli scarpini, per il Novara primo e già promosso in Lega Pro, non fa differenza. Onorato il campionato e vittoria 2 a 1 contro un buon Chieri che soccombe solo nella ripresa e che saluta definitivamente, ma a testa alta, le residue speranze play off. Novara che vince ancora dopo un primo tempo &ldquo...leggi
09/05/2022

Serie D: il Chieri supera all'inglese il fanalino di coda Saluzzo

CHIERI – La quiete dopo la tempesta: “Passata (cielo sereno dopo i provvidenziali tre punti di Fossano) è la tempesta (un campionato più tribolato del previsto), odo i presidenti (Luca Gandini che va, Stefano Sorrentino che viene, entrambi in tribuna) far festa…”. Contro un Saluzzo indomito e generoso ma che ha già messo i ...leggi
27/04/2022

Serie D: il Chieri supera all'inglese il Saluzzo

  CHIERI – La quiete dopo la tempesta: “Passata (cielo sereno dopo i provvidenziali tre punti di Fossano) è la tempesta (un campionato più tribolato del previsto), odo i presidenti (Luca Gandini che va, Stefano Sorrentino che viene, entrambi in tribuna) far festa…”. Contro un Saluzzo indomito e generoso ma che ha già me...leggi
27/04/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03392 secondi