Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


La Juve ritrova la vetta, il Toro perde una grossa occasione a Verona

Un Toro shock fa restare il pranzo sullo stomaco ai suoi sempre più sconcertati tifosi, mentre la Juve, finalmente bella ed efficace, limita la pennichella domenicale al finale di partita dopo aver fatto un sol boccone dell'Udinese e assapora un corroborante digestivo serale offerto dalla distilleria viola che le consente di agganciare l'Inter al vertice della classifica.

Domenica ricca di emozioni per le due compagini torinesi di serie A. Nel mezzogiorno e mezzo di fuoco del Bentegodi va in scena una sfida di altri tempi. Mazzarri e Juric optano per due schieramenti speculari, con un modulo 3-4-2-1 che porta spesso gli interpreti a giocare con marcature a uomo a tutto campo ed offre costantemente l'opportunità di repentini recuperi palla e immediate ripartenze. I granata, brillanti, in continua crescita e sempre più convinti dei propri mezzi, dominano la prima frazione e la chiudono in vantaggio trascinati da un Ansaldi in forma strepitosa, mentre difesa e controcampo bloccano le iniziative veronesi e rilanciano le manovre a favore del dinamismo offensivo ben orchestrato da Berenguer e Verdi a supporto di Zaza.

In apertura di ripresa un colpo da biliardo dello stesso Berenguer e la stoccata di Ansaldi per la sua personale doppietta sembravano spalancare le porte ad una giornata di gloria e alla terza vittoria consecutiva granata, poi l'inspiegabile black out che vanificava tutto certificando come la squadra di Mazzarri sia ancora ben lontana dall'aver raggiunto la maturità. Il rigore, fiscale, ma ineccepibile a termini di regolamento, assegnato dal VAR per il tocco di braccio in area di Bremer e trasformato dal vecchio leone Pazzini, minava le certezze e mandava in tilt i torinisti, che si smarrivano incassando tre reti nel giro di un quarto d'ora, indice di una complessiva fragilità mentale prima ancora che difensiva. Vano nel finale l'ingresso di Belotti in un botta e risposta che durava sino al termine senza spezzare l'equilibrio raggiunto in maniera rocambolesca, che se da un lato ha divertito gli spettatori neutrali, dall'altro ha provocato l'ennesimo travaso di bile stagionale ai tifosi granata.

Sprazzi di "sarrismo" e tridente di qualità da stopicciarsi gli occhi in casa bianconera. Juve perfetta per settanta minuti contro la malcapitata Udinese. Di fronte ad un'avversaria propensa a difendere bassa e a rilanciare con verticalizzazioni alla ricerca delle punte invece di ripartite dalla difesa con trame manovrate, Sarri ha osato schierando assieme sin dal fischio d'inizio Ronaldo (foto Eurosport), Dybala e Higuain, chiedendo ai suoi di pressare alto con ritmi incalzanti e, una volta recuperata palla, di dare libero sfogo alla fantasia e a tutto il potenziale offensivo. I tre tenori juventini, ben supportati dall'orchestra, hanno messo in scena per tutto il primo tempo un'opera da "standing ovation" impreziosita dai due acuti di Ronaldo e da quello, giustamente annullato dal VAR, di Dybala, veri e propri inni alla tecnica calcistica e alla genialità da mostrare in tutti i settori giovanili.

Puntare sulla qualità e fare coesistere i giocatori dalla tecnica sopraffina e dalla caratura superiore paga, a patto di mantenere i ritmi alti e concretizzare il volume di gioco e le occasioni prodotte, dato che è quasi impossibile mantenere il piede pigiato sull'acceleratore per l'intera durata dell'incontro e, come è spesso accaduto alla Juve in questa prima parte della stagione, bisogna evitare di lasciare le partite "aperte" sino all'epilogo correndo il rischio di venire beffati e mandare a monte il lavoro svolto.

Contro i friulani i bianconeri torinesi sono stati buoni interpreti dello spartito e nella ripresa le variazioni sul tema di Dybala (traversa accarezzata) e Ronaldo (gran risposta di Musso e palo che ancora trema) avrebbero potuto rendere più pingue il bottino. Unico neo di un pomeriggio positivo sotto tutti gli aspetti il calo di tensione degli ultimi venti minuti, con troppe ripartenze concesse agli ospiti, i quali, scrollatisi di dosso il timore reverenziale e il torpore del primo tempo, non si sono fatti pregare a prendere d'infilata gli sbilanciati juventini.

Le parate di Buffon e le chiusure di Demiral e Bonucci sembravano aver garantito l'inviolabilità della porta, ma il tocco rapace di Pussetto (piazzato per ironia della sorte contro una difesa bianconera schierata "bassa"), rovinavano in parte la festa impedendo ancora una volta alla squadra di Sarri di chiudere l'incontro senza subire reti. Questo sarà l'aspetto fondamentale su cui lavorare per proseguire la corsa alla ricerca di traguardi prestigiosi su tutti i fronti.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 16/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



La Juve supera il Brescia, ko di misura per il Toro in casa del Milan

La Juventus si rimette in carreggiata e ritorna a guardare tutti dall'alto approfittando del successo laziale in rimonta sui nerazzurri, mentre il Torino incassa una sconfitta (la quinta di fila) "onorevole" e quasi annunciata sul campo del Milan, proseguendo nel suo declino all'appare...leggi
17/02/2020

Turno di serie A con doppio scivolone per Juve e Toro

Due sconfitte in fotocopia, osservando l'andamento della partita, che aprono altrettante crisi sul fronte calcistico torinese. Sabato da tregenda per Torino e Juventus, che devono cominciare a porsi seri interrogativi sull'andamento della loro stagione e trovare molto in fretta una soluzione ai problemi che altrimenti rischiano di compromettere in maniera irreparabile le rispettive ann...leggi
10/02/2020

La Juve convince contro la Fiorentina, il Toro naufraga a Lecce

  La Juventus si rimette in marcia con una delle più convincenti prestazioni stagionali fra miglioramenti tattici e furiose quanto inutili polemiche avversarie, mentre un Torino in caduta libera tocca il fondo del baratro nell'ennesima domenica dai due volti per il calcio sotto la Mole. Pranzo corroborante in casa bianconera. Dopo la pessima figura di Napoli la squad...leggi
03/02/2020

Un turno disastroso per Juventus e Torino

Squadre torinesi inguardabili ed imbarazzanti (per usare un eufemismo) nella giornata di campionato più nera dall'avvio della stagione. Non esistono altri termini per descrivere l'umiliante 0-7 subìto dal Torino nel confronto casalingo con l'Atalanta e l'apatia condita di presunzione che ha accompagnato la sconcertante pres...leggi
27/01/2020

La Juve vince nel ricordo di Anastasi, Toro ribaltato dal Sassuolo

Dopo lo spumeggiante intermezzo di Coppa Italia contro l'Udinese la Juventus piega soffrendo più del dovuto un indomito Parma, approfitta del mezzo passo falso dell'Inter a Lecce (anche per Conte vale il detto "nessuno è profeta in patria") e dà vita al primo vero tentativo di fuga al comando del campionato, mentre i...leggi
20/01/2020

Juve campione d'inverno, Toro in scia alla zona Europa League

Domenica di sofferenza a lieto fine per Juventus e Torino, al termine della quale i bianconeri stringono in solitaria lo scettro di campioni d'inverno, mentre i granata tornano in piena zona Europa League. Per il calcio sotto la Mole non poteva chiudersi meglio il girone andata, con le squadre di Sarri e Mazzarri che doppiano la boa di metà stagione rilanciate a pieno titolo ver...leggi
13/01/2020


Supercoppa amara per la Juve, il Toro scivola in casa

  Dai gol siderali di Dybala e, soprattutto, Ronaldo che hanno permesso ai bianconeri di chiudere l'anno in vetta alla classifica, al weekend nero che ha portato un'abbondante fornitura di carbone, rimpianti e riflessioni sotto l'albero delle due torinesi per un Natale calcistico d...leggi
23/12/2019

La Juve va ko contro la Lazio, il Toro regola la Fiorentina

  Una Juventus in versione gigante dai piedi di argilla crolla sotto il peso sempre più opprimente delle proprie lacune e vede avanzare all'orizzonte nuvoloni neri piuttosto preoccupanti, mentre il Torino dei piccoli passi riesce finalmente a trovare continuità di risultati e rendimento riportandosi in una posizione di ...leggi
09/12/2019

La Juve bloccata in casa dal Sassuolo, boccata d'ossigeno per il Toro

La Juve vede esplodere in una domenica uggiosa tutti i suoi recenti problemi e perde la testa della classifica a favore di un'Inter arrembante e concreta, mentre il Toro ritrova, solo per il risultato, il sorriso e torna dalla trasferta di Genova con tre punti che ridanno ossigeno all'ambiente, senza però dissiparne le ombre. Tanto tuon&...leggi
02/12/2019

La Juve sbanca Bergamo, Toro in crisi d'identità

  La Juve continua a ballare da sola in vetta alla classifica al ritmo di un tango argentino in HD che continua a risolverle, assieme all'interpretazione arbitrale del regolamento, problemi ormai diventati strutturali; Toro da profondo rosso, impaurito, privo di personalità e relegato sempre più all'anonimato, “ma...leggi
25/11/2019

Il Torino risorge a Brescia, la Juventus supera a fatica il Milan

Il Toro rialza la cresta trascinato dal “gallo” Belotti (fotografia: www.torinofc.it), la Juve mantiene la vetta della classifica con la “solita” vittoria di misura che scaccia anche i “mal di pancia” di un indisponente Cristiano Ronaldo. Le due torinesi fanno il pieno e vanno alla sosta per le nazionali rinfrancate e in linea di galleggiame...leggi
11/11/2019

La Juve vince il derby ma dal Toro arrivano segnali di risveglio

  Un Sirigu in forma strepitosa tiene a galla sino al termine il Toro, ma una Juve concentrata e “sul pezzo” piazza la zampata vincente facendo valere con cinismo la maggiore caratura e fa suo un derby spigoloso, “sporco”, ma allo stesso tempo vibrante e dalle immancabili polemiche secondo tradizione (fotografia: sito uff...leggi
04/11/2019


Due deludenti pareggi per Juventus e Torino

Juventus leziosa e sciupona che conserva il primato in classifica solo grazie alle contemporanee frenate degli avversari (vittime delle scorie di Champions League come i bianconeri) e Torino convalescente ancora autore di un'enigmatica gara dai due volti. Il turno di campionato prologo di un'intensa settimana che sfocerà nel derby della Mole ha regalato poche soddisfazioni sulle...leggi
28/10/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04902 secondi