Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


Derby della Mole: la Juve regola il Toro nella ripresa

I bianconeri vincono 4-2 al termine di una partita ricca di spettacolo ed emozioni

Un derby fiammeggiante, uno dei più intensi, combattuti ed emozionanti degli ultimi anni, va in rimonta alla Juve mai doma, capace di rimontare per due volte lo svantaggio e di fare emergere alla distanza le sue qualità superiori. Il Torino per tre quarti di gara tiene testa ai rivali, gioca alla pari facendo per lunghi tratti la partita, ma cala fatalmente nel finale quando i ritmi e la fisicità del confronto vengono giocoforza meno.

Tre punti d'oro per i bianconeri, che continuano la loro risalita in classifica ribadendo al contempo la supremazia cittadina, mentre i granata, nonostante una sconfitta che allunga la serie negativa tabù del derby, escono dal campo a testa altissima senza avere questa volta nulla da rimproverarsi.

L'anomala chiusura del martedì sera di un turno di campionato chilometrico parte all'insegna dei fuochi d'artificio, con il Toro che carica a testa bassa sorprendendo una Juve molle e superficiale nell'approccio mentale alla partita. Alex Sandro chiude in ritardo su Singo regalando l'angolo e sugli sviluppi del tiro dalla bandierina la difesa stile belle statuine di Madama si fa prendere in controtempo dalla spizzata di Buongiorno ed osserva la girata a rete dell'indisturbato Karamoh. La Juve accusa il colpo, fatica a rimettersi in carreggiata compiendo troppi errori di misura nel fraseggio, ma al primo vero affondo ristabilisce la parità con l'azione da "quinto a quinto" avviata da Kostic e finalizzata da Cuadrado, sempre più uomo derby.

Dopodiché il tema tattico si dipana con chiarezza: il Torino mantiene il controllo dell'iniziativa con un lungo possesso palla cercando di stanare la Juventus per poi sorprenderla con rapide verticalizzazioni, mentre i bianconeri, quando sono chiamati a imbastire la manovra, faticano di fronte al pressing avversario e devono affidarsi alle giocate illuminanti di un Di Maria spesso ingabbiato dagli avversari.

La sfida vive sull'intensità dei duelli individuali. Fanno scintille sulle corsie esterne i confronti tra Kostic e Singo e fra Rodriguez e Cuadrado; le difese riescono ad imbrigliare gli opposti terminali offensivi, mentre nel settore nevralgico Ilic e Linetty appaiono più lucidi dei dirimpettai Rabiot e Fagioli, con l'esordiente Barrenechea (gettato nella mischia probabilmente per disperazione da Allegri data l'ormai cronica impalpabilità di Paredes) troppo preoccupato di svolgere senza sbavature il suo "compitino". Da rimarcare il movimento di Karamoh e Miranchuk, bravi a fluttuare tra le linee creando non pochi grattacapi a Danilo ed Alex Sandro.

Volendo cercare il pelo nell'uovo, su ambo i fronti la concentrazione difensiva, specie sui palloni provenienti dalla trequarti e su quelli inattivi, ha lasciato desiderare, come testimonia lo spumeggiante epilogo della prima frazione. Il Toro faceva le prove generali del nuovo vantaggio con il colpo di testa di Sanabria messo in angolo dal prodigioso intervento di Szczesny, poi lo trovava facendo male sempre dalla sinistra: servizio col contagiri di Ilic per il centravanti paraguaiano, che bruciava sul tempo il distratto Bremer uccellando il portiere il portiere polacco, non irreprensibile nella circostanza.

La Vecchia Signora aveva però la forza di reagire alla nuova mazzata e tornava a galla all'ultimo respiro prima dell'intervallo grazie all'imperioso stacco di testa di Danilo (con palla che carambolava sul palo e veniva ricacciata fuori dalla porta da Milinkovic-Savic quando era ormai troppo tardi) che sorprendeva l'immobile difesa torinista sul corner di Di Maria.

Colpi di scena a raffica anche in avvio di ripresa. Miranchuk non centrava lo specchio con un tiro a giro, poi Vlahovic, al termine di una bella combinazione con Fagioli agevolata dall'errato movimento in chiusura dei difensori granata, si divorava il vantaggio sparando contro la traversa ed uscendo mentalmente dalla partita. Quindi era il Toro a strappare nuovamente sul rinvio da censura di Alex Sandro che metteva un ghiotto pallone sui piedi di Linetty, il quale pareggiava il conto delle traverse colpite.

A venti minuti dalla fine la chiave di volta della partita, quando Allegri mandava in campo il redivivo Pogba, Chiesa e De Sciglio per gli esausti Barrenechea, Di Maria e Cuadrado. Al primo affondo la Juve, dopo avere inseguito due volte, ribaltava la partita mettendo ancora il dito nella piaga della confusionaria disposizione difensiva granata sulle palle inattive. Era Bremer a svettare sull'assist al bacio di Chiesa segnando il più classico gol dell'ex, seguito da un'esultanza finalmente libera da ipocrisie.

Il Toro accusava il colpo, si innervosiva (emblematica la sostituzione dopo nemmeno un quarto d'ora del subentrato Radonjic da parte di un furioso Juric) e non riusciva più a ritrovare il bandolo della matassa, mentre la Juve cresceva, prendeva il controllo del gioco e chiudeva i conti a dieci minuti dalla fine, ancora sugli sviluppi di un calcio piazzato, con la pennellata di Kostic concretizzata da Rabiot e certificata dal VAR.

Dopo aver infilato la quarta vittoria consecutiva ed essere risalita al settimo posto in classifica, la squadra di Allegri sarà chiamata domenica sera ad un'altra prova della verità in casa di una Roma desiderosa di riscatto dopo il sorprendente passo falso di Cremona. Al Torino toccherà di nuovo chiudere il turno di campionato nel posticipo del lunedì sera, in cui dovrà cercare di ritrovare la via della continuità di prestazione e del successo nell'impegno interno contro un Bologna in gran salute.

Nella fotografia tratta dal sito ufficiale del Torino FC: lo juventino Barrenechea in scivolata sul granata Linetty.

 

 

 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 01/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie A: ultima di campionato agrodolce per le squadre torinesi

Il Torino fa quasi da sparring partner all'Inter ormai proiettata alla finale di Champions League, tiene testa ai rivali ma paga una distrazione difensiva e la scarsa incisività in fase realizzativa (complici le parate dei portieri avversari), chiudendo la stagione con una sconfitta che gli impedisce di agganciare l'ottavo posto, ...leggi
05/06/2023


Serie A: pari del Toro contro la Fiorentina, crollo Juve ad Empoli

Un Torino di piccolo cabotaggio intasca un punto contro la Fiorentina e si avvia verso un tranquillo finale di campionato privo però di stimoli e obiettivi particolari. La Juventus incappa in una settimana che definire nera sarebbe un eufemismo e crolla ad Empoli sotto il peso degli eventi. Le rappresentanti del calcio sotto la Mole zoppicano nel confronto incrociato con le tosc...leggi
23/05/2023

Serie A: Toro da record in trasferta, la Juve regola la Cremonese

                    Il Torino conferma la sua recente vocazione di squadra da trasferta cogliendo a Verona la sua quarta vittoria nelle ultime cinque esibizioni lontano dalle mura amiche al termine di una gara dominata ed in cui ha raccolto addirittura meno di quanto...leggi
15/05/2023


Vittorie per Juve e Toro nel turno infrasettimanale di serie A

                    La Juventus prima sprinta, poi ondeggia e soffre più del dovuto, ma alla fine piega il mai domo Lecce e centra l'obiettivo di tornare alla vittoria. Il Torino passeggia sui resti della Sampdoria, svolge al meglio il proprio compito senza da...leggi
05/05/2023

Serie A: pari della Juve a Bologna, il Toro ko di misura

Un Torino gagliardo tiene testa all'Atalanta ma paga cari gli episodi e vede sfuggire via la Dea nel finale rimanendo a bocca asciutta. La Juventus, sempre più indecifrabile, dà qualche segnale di risveglio ma sconta tutti i suoi limiti attuali e torna da Bologna con una pareggio che ha le sembianze dell'occasione sprecata, chiudendo alla meno peggio una settimana nera. P...leggi
01/05/2023


Ancora delusioni per le squadre torinesi in serie A

Un Toro dai due volti sbaglia l'approccio alla partita, è costretto ad inseguire, poi cambia passo, agguanta la Salernitana e sfiora il successo, ma deve ancora una volta rimandare l'appuntamento con la vittoria. Una Juve abulica e priva di nerbo, apparsa svuotata mentalmente e fisicamente dopo le fatiche e le emozioni di Europa League, mette in scena una recita censurabile in c...leggi
17/04/2023

Serie A: torinesi ko nel doppio confronto contro le romane

Le romane fanno la voce grossa, ribadiscono il loro ritrovato ruolo capitale e per le paladine del calcio sotto la Mole il sabato di campionato prepasquale diventa di passione. Toro e Juve escono a bocca asciutta dal confronto incrociato con Roma e Lazio e devono frenare la rincorsa ai rispettivi obiettivi stagionali. ...leggi
11/04/2023

Serie A: la Juve regola il Verona, pari del Toro in casa del Sassuolo

  La Juventus regola a fatica il Verona e compie un altro deciso passo nella sua risalita in classifica, vedendo apparire all'orizzonte addirittura la zona Champions League. Il Torino si rimette in marcia e torna dalla trasferta in casa del Sassuolo con un punto raccogliendo forse meno di quanto seminato. Va in archivio all'insegna del moderato ottimismo la 28ª giornata di cam...leggi
04/04/2023

Serie A: alla Juve il derby d'Italia, Toro travolto dal ciclone Napoli

Il ciclone Napoli travolge un Toro che, oltre alla generosità, poco altro ha potuto mettere in campo per cercare di contrastare la spettacolare corazzata partenopea. La Juve, finalmente concreta e convincente, si aggiudica con merito un derby d'Italia al solito carico di veleni e prosegue nella sua risalita preparandosi ad un finale di stagione da cuori forti. Anche l'ultimo tur...leggi
21/03/2023

Serie A: la Juve regola la Samp, il Toro sbanca Lecce

Un Toro concreto, cinico e dalla forte personalità impiega tre minuti per mettere in ghiaccio la vittoria di Lecce, poi controlla con lucidità una gara divenuta sempre più spigolosa e torna dal Salento con tre punti preziosi e una ritrovata continuità di prestazione. Una Juve schizofrenica fa, disfa e va sulle montagne russe contro il fanalino di coda Sampdoria, gene...leggi
13/03/2023

Serie A: il Toro torna alla vittoria con il Bologna, Juve ko a Roma

La Juventus cade nella trappola tattica tesa da Mourinho, sbatte contro tre pali e torna a casa dalla trasferta romana a mani vuote, con la spiacevole sensazione di aver sprecato un'occasione. Il Torino si mette alle spalle la delusione del derby, fornisce una prova all'insegna della solidità e della concretezza, regola di misura un Bologna molto temuto alla vigilia e ritrova la vittoria...leggi
07/03/2023

Serie A: la Juve scavalca in classifica il Toro in attesa del derby

  Prestazioni speculari (solo un tempo all'altezza) e diametralmente opposte nell'esito finale per le due rappresentanti del calcio sotto la Mole in un ventitreesimo turno di campionato dal sapore agrodolce. La Juventus, pur faticando oltre misura, passa a La Spezia compiendo un altro passo della sua irta scalata verso le posizioni che contano, mentre il Torino prima si illude, poi...leggi
21/02/2023


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03291 secondi