Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


Serie A: Toro ancora corsaro, Juve ko di misura con il Milan

 

 

 

 

 

 

 

Al Torino calzano a pennello i panni del corsaro, con i granata, grazie soprattutto ai suoi giovani pirati, maramaldi nel golfo della Spezia che si mettono in tasca la quarta vittoria esterna consecutiva e veleggiano col vento in poppa nel loro finale di campionato da incorniciare. Juventus al contrario svuotata e in caduta libera, che tiene sì testa al concreto Milan, ma non riesce a pungere e paga dazio al cinismo dei rossoneri ed alla prodezza di Giroud, sciupando le residue possibilità di rientrare nell'Europa che conta. Penultima di campionato a tinte granata intenso, mentre il bianconero appare sempre più sbiadito con sfumature tendenti al grigio, come l'umore dell'ambiente e le prospettive future.

Sabato di gloria per la banda di Juric sul campo degli aquilotti, incornati dalla carica del Toro e sospinti sempre più verso il baratro della retrocessione. Consueto lo schieramento tattico proposto dal tecnico croato, con Schuurs, Buongiorno e Rodriguez a proteggere Milinkovic-Savic; Singo e Vojvoda ad agire sugli esterni mentre i talentuosi Ilic e Ricci, tra i migliori in campo, fornivano qualità e quantità nel settore nevralgico. Ispirati sulla trequarti Vlasic e Miranchuk, al pari del terminale offensivo Sanabria.

Erano subito i granata a fare la partita affidandosi a buon pressing e trame manovrate. Centrata la traversa con il tiro di Miranchuk deviato da Ampadu, il Toro raccoglieva il frutto dei propri sforzi grazie al rimpallo fra Singo e Wisniewski su angolo calciato da Ilic. Passati in vantaggio i torinisti potevano portare la gara sui binari a loro più consoni, amministrando con personalità il risultato, ripartendo con ficcanti trame di rimessa e andando avanti all'intervallo, preceduto dai deprecabili insulti razzisti nei contfronti di mister Juric che costringevano l'arbitro Guida ad interrompere il gioco per un paio di minuti.

Sinfonia granata nella ripresa. In apertura la conclusione di Vojvoda timbrava il montante, poi i torinisti giocavano con gli avversari come il gatto fa con il topo, lasciandoli sfogare e colpendoli in ripartenza con rapide e pregevoli combinazioni, come quella fra Sanabria e Vlasic che offriva a Ricci la palla del raddoppio, seguita due minuti più tardi dall'assist di Vlasic per Ilic, che chiudeva i giochi.

Il VAR negava ai liguri la rete della bandiera di Nzola, viziata da un fuorigioco di Esposito in avvio di azione, e nell'ultimo sussulto della gara era Sanabria a regalare a Karamoh la sfera con cui suggellava una prestazione collettiva da incorniciare in un confronto dall'esito mai in discussione.

Sabato all'ora dell'aperitivo passerella finale casalinga contro l'Inter con l'obiettivo di confermare l'ottavo posto in classifica ed incrementare il bottino record di punti.

A una Juventus in versione "vorrei ma non posso" non sono bastati invece impegno e generosità contro l'astuto Diavolo, che ne ha messo impietosamente in risalto i limiti tecnico-tattici e caratteriali.

Nell'ennesimo cambio di assetto stagionale Allegri varava un inconsueto 3-4-3 "fluido", con Gatti, Bremer e Danilo sulla non impeccabile linea difensiva coadiuvati da Cuadrado in fase di ripiegamento. Sulla sinistra agiva un altalenante Kostic, mentre Locatelli e Rabiot dovevano sobbarcarsi il peso dell'interdizione e dell'impostazione non riuscendosi a calare del tutto nel ruolo. Nel tridente avanzato solo Kean, almeno per dinamismo e generosità, risultava all'altezza al contrario degli opachi e spaesati Chiesa e Di Maria.

I bianconeri affrontavano i rivali a viso aperto ed inizialmente con buoni ritmi, ma come troppo spesso accaduto durante quest'infausta annata andavano a sprazzi e mancavano nella stoccata decisiva. Maignan neutralizzava così senza eccessivi patemi le conclusioni di Cuadrado e Kean, mentre Di Maria, fuori tempo, spediva alle stelle il goloso suggerimento del centravanti juventino.

La squadra di Pioli, che non aveva Leao nella sua serata migliore e non poteva contare sugli stappi del portoghese, conteneva senza andare in sofferenza e con estremo cinismo colpiva alla prima vera occasione. Nella circostanza troppo statica la fase difensiva bianconera sul cross dalla trequarti di Calabria, con Gatti che perdeva la marcatura e Giroud che inventava un capolavoro tecnico e atletico di testa su cui Szczesny nulla poteva.

Sterile monologo juventino nella ripresa, quando Allegri cercava inutilmente con i cambi di passare ad un più offensivo ed incisivo 4-3-3. La Vecchia Signora faticava a trovare spazi, doveva affidarsi ad innocui conclusioni dalla distanza e rischiava sulle fiammate rossonere a campo aperto, con Szczesny protagonista su Saelemaekes. Generoso il forcing finale di Madama, ma lo stinco di Kalulu respingeva la deviazione in mischia a botta sicura di Danilo su corner di Paredes condannando la Juve alla sua decima sconfitta in campionato, la seconda di fila, in un'altra immagine simbolo di una stagione da dimenticare in fretta per i bianconeri.

Domenica sera la chiusura a Udine, in cui i giocatori di Allegri, ammesso che ne abbiano ancora le energie, soprattutto nervose e mentali, dovranno cercare l'ultimo acuto per tentare un miracoloso ingresso in Europa League.

Fotografia: sito ufficiale A.C. Milan. 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 29/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie A: ultima di campionato agrodolce per le squadre torinesi

Il Torino fa quasi da sparring partner all'Inter ormai proiettata alla finale di Champions League, tiene testa ai rivali ma paga una distrazione difensiva e la scarsa incisività in fase realizzativa (complici le parate dei portieri avversari), chiudendo la stagione con una sconfitta che gli impedisce di agganciare l'ottavo posto, ...leggi
05/06/2023

Serie A: pari del Toro contro la Fiorentina, crollo Juve ad Empoli

Un Torino di piccolo cabotaggio intasca un punto contro la Fiorentina e si avvia verso un tranquillo finale di campionato privo però di stimoli e obiettivi particolari. La Juventus incappa in una settimana che definire nera sarebbe un eufemismo e crolla ad Empoli sotto il peso degli eventi. Le rappresentanti del calcio sotto la Mole zoppicano nel confronto incrociato con le tosc...leggi
23/05/2023

Serie A: Toro da record in trasferta, la Juve regola la Cremonese

                    Il Torino conferma la sua recente vocazione di squadra da trasferta cogliendo a Verona la sua quarta vittoria nelle ultime cinque esibizioni lontano dalle mura amiche al termine di una gara dominata ed in cui ha raccolto addirittura meno di quanto...leggi
15/05/2023


Vittorie per Juve e Toro nel turno infrasettimanale di serie A

                    La Juventus prima sprinta, poi ondeggia e soffre più del dovuto, ma alla fine piega il mai domo Lecce e centra l'obiettivo di tornare alla vittoria. Il Torino passeggia sui resti della Sampdoria, svolge al meglio il proprio compito senza da...leggi
05/05/2023

Serie A: pari della Juve a Bologna, il Toro ko di misura

Un Torino gagliardo tiene testa all'Atalanta ma paga cari gli episodi e vede sfuggire via la Dea nel finale rimanendo a bocca asciutta. La Juventus, sempre più indecifrabile, dà qualche segnale di risveglio ma sconta tutti i suoi limiti attuali e torna da Bologna con una pareggio che ha le sembianze dell'occasione sprecata, chiudendo alla meno peggio una settimana nera. P...leggi
01/05/2023


Ancora delusioni per le squadre torinesi in serie A

Un Toro dai due volti sbaglia l'approccio alla partita, è costretto ad inseguire, poi cambia passo, agguanta la Salernitana e sfiora il successo, ma deve ancora una volta rimandare l'appuntamento con la vittoria. Una Juve abulica e priva di nerbo, apparsa svuotata mentalmente e fisicamente dopo le fatiche e le emozioni di Europa League, mette in scena una recita censurabile in c...leggi
17/04/2023

Serie A: torinesi ko nel doppio confronto contro le romane

Le romane fanno la voce grossa, ribadiscono il loro ritrovato ruolo capitale e per le paladine del calcio sotto la Mole il sabato di campionato prepasquale diventa di passione. Toro e Juve escono a bocca asciutta dal confronto incrociato con Roma e Lazio e devono frenare la rincorsa ai rispettivi obiettivi stagionali. ...leggi
11/04/2023

Serie A: la Juve regola il Verona, pari del Toro in casa del Sassuolo

  La Juventus regola a fatica il Verona e compie un altro deciso passo nella sua risalita in classifica, vedendo apparire all'orizzonte addirittura la zona Champions League. Il Torino si rimette in marcia e torna dalla trasferta in casa del Sassuolo con un punto raccogliendo forse meno di quanto seminato. Va in archivio all'insegna del moderato ottimismo la 28ª giornata di cam...leggi
04/04/2023

Serie A: alla Juve il derby d'Italia, Toro travolto dal ciclone Napoli

Il ciclone Napoli travolge un Toro che, oltre alla generosità, poco altro ha potuto mettere in campo per cercare di contrastare la spettacolare corazzata partenopea. La Juve, finalmente concreta e convincente, si aggiudica con merito un derby d'Italia al solito carico di veleni e prosegue nella sua risalita preparandosi ad un finale di stagione da cuori forti. Anche l'ultimo tur...leggi
21/03/2023

Serie A: la Juve regola la Samp, il Toro sbanca Lecce

Un Toro concreto, cinico e dalla forte personalità impiega tre minuti per mettere in ghiaccio la vittoria di Lecce, poi controlla con lucidità una gara divenuta sempre più spigolosa e torna dal Salento con tre punti preziosi e una ritrovata continuità di prestazione. Una Juve schizofrenica fa, disfa e va sulle montagne russe contro il fanalino di coda Sampdoria, gene...leggi
13/03/2023

Serie A: il Toro torna alla vittoria con il Bologna, Juve ko a Roma

La Juventus cade nella trappola tattica tesa da Mourinho, sbatte contro tre pali e torna a casa dalla trasferta romana a mani vuote, con la spiacevole sensazione di aver sprecato un'occasione. Il Torino si mette alle spalle la delusione del derby, fornisce una prova all'insegna della solidità e della concretezza, regola di misura un Bologna molto temuto alla vigilia e ritrova la vittoria...leggi
07/03/2023

Derby della Mole: la Juve regola il Toro nella ripresa

Un derby fiammeggiante, uno dei più intensi, combattuti ed emozionanti degli ultimi anni, va in rimonta alla Juve mai doma, capace di rimontare per due volte lo svantaggio e di fare emergere alla distanza le sue qualità superiori. Il Torino per tre quarti di gara tiene testa ai rivali, gioca alla pari facendo per lunghi tratti la partita, ma cala fatalmente nel finale qua...leggi
01/03/2023

Serie A: la Juve scavalca in classifica il Toro in attesa del derby

  Prestazioni speculari (solo un tempo all'altezza) e diametralmente opposte nell'esito finale per le due rappresentanti del calcio sotto la Mole in un ventitreesimo turno di campionato dal sapore agrodolce. La Juventus, pur faticando oltre misura, passa a La Spezia compiendo un altro passo della sua irta scalata verso le posizioni che contano, mentre il Torino prima si illude, poi...leggi
21/02/2023


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03923 secondi