Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


Il miglior Toro della stagione sbanca Roma, la Juve regola il Cagliari

Toro sontuoso, probabilmente nella sua miglior versione stagionale, che compie un'impresa capitale tornando a scalare la classifica e ripagando per una sera i propri tifosi delle amarezze trangugiate nella prima parte dell'annata. Juve ancora convalescente e dedita a smaltire le tossine della sosta per tutta la frazione iniziale, poi cinica e concreta nell'approfittare delle distrazioni altrui, che fa saltare il muro del Cagliari grazie alle giocate dei suoi tre tenori e chiude in gloria con un crescendo nell'intensità della manovra facendo tornare il sorriso anche sul volto del suo allenatore. Ricca la calza della Befana per le due torinesi, che hanno iniziato il nuovo anno come meglio non avrebbero potuto.

 

La copertina va d'obbligo ai granata, che condotti da un Belotti (foto Rai Sport) stratosferico sono tornati a sbancare l'Olimpico di Roma, versante giallorosso, dopo la bellezza di dodici anni e mezzo. Due gol, un palo e una traversa colpiti, la presenza costante in ogni momento del gioco e nei frangenti cruciali dell'incontro, l'esempio costante per trascinare i compagni hanno incoronato il capitano torinista uomo della partita, ma la prestazione di tutta la squadra di Mazzarri è stata impeccabile. Atteggiamento convincente e propositivo nonostante le innumerevoli assenze sin dal fischio d'avvio, accettando sì di soffrire e stringere i denti di fronte all'incalzare offensivo romanista, ma non mancando mai di andare a pressare alto a partire dagli attaccanti (pregevole in questo senso la dedizione di Berenguer e Verdi, oltre a quella del solito "Gallo") e di schermare con i disciplinati ed efficaci Lukic e Rincon le fonti del gioco giallorosso.

 

Ben disposta ed ordinata la difesa, su cui si stagliava ancora una volta un Sirigu in versione Nazionale, i granata approfittavano della serata da polveri bagnate delle bocche da fuoco avversarie ed il loro recupero palla con ficcanti ripartenze in verticale diventava la chiave di volta della partita, come testimonia lo sviluppo delle azioni che hanno portato alla doppietta di Belotti.

Anche gli episodi hanno premiato il Toro, con gli errori sotto porta di De Silvestri, Lukic e Berenguer che non hanno pesato sull'economia della gara, Izzo graziato dal secondo cartellino giallo e il VAR che ha fatto in pieno il suo dovere, richiamando, seppur tardivamente, Di Bello e inducendolo a concedere il rigore che ha chiuso i giochi. Trascurabili le difficoltà, specie nella ripresa, sugli esterni, dove De Silvestri ha faticato a contenere le iniziative romaniste, mentre Aina è apparso finalmente all'altezza della situazione.

La vittoria di Roma ha confermato, se mai ce ne fosse stato bisogno, la bravura di Mazzarri nel preparare ed interpretare le partite giocando tatticamente sull'avversario, con il Toro che si è mostrato ancora una volta squadra a proprio agio più in trasferta, dove può contenere e ripartire, che in casa. Riuscire a "fare la partita" anche tra le mura amiche dell'Olimpico Grande Torino e trovare continuità di rendimento e risultati, saranno i prossimi passi da compiere da parte dei granata.

Sorride anche la Juve, che ha piegato la resistenza del Cagliari solo nella ripresa al termine di una gara dominata, con modalità differenti nella due frazioni, dal primo all'ultimo minuto. Scialbi i quarantacinque minuti iniziali, in cui di fronte alla passività degli isolani, i quali si limitavano a chiudere gli spazi nella loro metà campo ripartendo una sola volta con Nainggolan, i bianconeri mantenevano il totale controllo dell'iniziativa accompagnata però da ritmi bassi non sufficienti a fare breccia nell'accorto schieramento difensivo avversario. L'ostinazione nel voler andare alla conclusione sempre per vie centrali al termine improbabili triangolazioni e l'imprecisione nelle ultime giocate facevano il resto, tanto che l'unica vera occasione arrivava dal colpo di testa di Demiral su angolo di Pjanic, che si stampava sulla traversa.

I guizzi dei singoli sbrogliavano la matassa nella ripresa. Ronaldo era scaltro ad approfittare del retropassaggio suicida di Klavar e stappava una partita complicata. Dopodiché la Juve ritrovava ritmo, accelerazioni, pressing alto e fraseggi in verticale più rapidi, ma ci voleva ancora uno spunto individuale di Dybala per provocare il rigore con cui il portoghese metteva in ghiaccio il successo. La gioia personale di Higuain e il timbro con cui CR7 si portava a casa il pallone arrivavano addirittura in contropiede, punendo forse eccessivamente i sardi sbilanciati in avanti nel tentativo di riaprire la gara.

Nota positiva la porta inviolata, anche se ad aiutare un reparto difensivo attento e quasi mai impensierito da avversari spenti e remissivi, sono stati i legni che hanno negato a Simeone e Joao Pedro la soddisfazione del gol. Oltre alla batteria offensiva, tra i singoli bianconeri hanno convinto Cuadrado, accorto in copertura e più propositivo di Danilo e De Sciglio in attacco, Rabiot, che ha mostrato qualche segnale di crescita, e il ritrovato Douglas Costa. In ombra e sempre enigmatico Ramsey. Sorbito il brodino corroborante dopo la delusione della Supercoppa, la Juve dovrà continuare fin dalla prossima insidiosa trasferta di Roma nel suo cammino di crescita e ricerca d'identità, per proseguire nella corsa al vertice in campionato e farsi trovare pronta alla fase decisiva della Champions League.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 07/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



La Juve supera il Brescia, ko di misura per il Toro in casa del Milan

La Juventus si rimette in carreggiata e ritorna a guardare tutti dall'alto approfittando del successo laziale in rimonta sui nerazzurri, mentre il Torino incassa una sconfitta (la quinta di fila) "onorevole" e quasi annunciata sul campo del Milan, proseguendo nel suo declino all'appare...leggi
17/02/2020

Turno di serie A con doppio scivolone per Juve e Toro

Due sconfitte in fotocopia, osservando l'andamento della partita, che aprono altrettante crisi sul fronte calcistico torinese. Sabato da tregenda per Torino e Juventus, che devono cominciare a porsi seri interrogativi sull'andamento della loro stagione e trovare molto in fretta una soluzione ai problemi che altrimenti rischiano di compromettere in maniera irreparabile le rispettive ann...leggi
10/02/2020

La Juve convince contro la Fiorentina, il Toro naufraga a Lecce

  La Juventus si rimette in marcia con una delle più convincenti prestazioni stagionali fra miglioramenti tattici e furiose quanto inutili polemiche avversarie, mentre un Torino in caduta libera tocca il fondo del baratro nell'ennesima domenica dai due volti per il calcio sotto la Mole. Pranzo corroborante in casa bianconera. Dopo la pessima figura di Napoli la squad...leggi
03/02/2020

Un turno disastroso per Juventus e Torino

Squadre torinesi inguardabili ed imbarazzanti (per usare un eufemismo) nella giornata di campionato più nera dall'avvio della stagione. Non esistono altri termini per descrivere l'umiliante 0-7 subìto dal Torino nel confronto casalingo con l'Atalanta e l'apatia condita di presunzione che ha accompagnato la sconcertante pres...leggi
27/01/2020

La Juve vince nel ricordo di Anastasi, Toro ribaltato dal Sassuolo

Dopo lo spumeggiante intermezzo di Coppa Italia contro l'Udinese la Juventus piega soffrendo più del dovuto un indomito Parma, approfitta del mezzo passo falso dell'Inter a Lecce (anche per Conte vale il detto "nessuno è profeta in patria") e dà vita al primo vero tentativo di fuga al comando del campionato, mentre i...leggi
20/01/2020

Juve campione d'inverno, Toro in scia alla zona Europa League

Domenica di sofferenza a lieto fine per Juventus e Torino, al termine della quale i bianconeri stringono in solitaria lo scettro di campioni d'inverno, mentre i granata tornano in piena zona Europa League. Per il calcio sotto la Mole non poteva chiudersi meglio il girone andata, con le squadre di Sarri e Mazzarri che doppiano la boa di metà stagione rilanciate a pieno titolo ver...leggi
13/01/2020

Supercoppa amara per la Juve, il Toro scivola in casa

  Dai gol siderali di Dybala e, soprattutto, Ronaldo che hanno permesso ai bianconeri di chiudere l'anno in vetta alla classifica, al weekend nero che ha portato un'abbondante fornitura di carbone, rimpianti e riflessioni sotto l'albero delle due torinesi per un Natale calcistico d...leggi
23/12/2019

La Juve ritrova la vetta, il Toro perde una grossa occasione a Verona

Un Toro shock fa restare il pranzo sullo stomaco ai suoi sempre più sconcertati tifosi, mentre la Juve, finalmente bella ed efficace, limita la pennichella domenicale al finale di partita dopo aver fatto un sol boccone dell'Udinese e assapora un corroborante digestivo serale offerto dalla distilleria viola che le consente di agganciare l'Inter al...leggi
16/12/2019

La Juve va ko contro la Lazio, il Toro regola la Fiorentina

  Una Juventus in versione gigante dai piedi di argilla crolla sotto il peso sempre più opprimente delle proprie lacune e vede avanzare all'orizzonte nuvoloni neri piuttosto preoccupanti, mentre il Torino dei piccoli passi riesce finalmente a trovare continuità di risultati e rendimento riportandosi in una posizione di ...leggi
09/12/2019

La Juve bloccata in casa dal Sassuolo, boccata d'ossigeno per il Toro

La Juve vede esplodere in una domenica uggiosa tutti i suoi recenti problemi e perde la testa della classifica a favore di un'Inter arrembante e concreta, mentre il Toro ritrova, solo per il risultato, il sorriso e torna dalla trasferta di Genova con tre punti che ridanno ossigeno all'ambiente, senza però dissiparne le ombre. Tanto tuon&...leggi
02/12/2019

La Juve sbanca Bergamo, Toro in crisi d'identità

  La Juve continua a ballare da sola in vetta alla classifica al ritmo di un tango argentino in HD che continua a risolverle, assieme all'interpretazione arbitrale del regolamento, problemi ormai diventati strutturali; Toro da profondo rosso, impaurito, privo di personalità e relegato sempre più all'anonimato, “ma...leggi
25/11/2019

Il Torino risorge a Brescia, la Juventus supera a fatica il Milan

Il Toro rialza la cresta trascinato dal “gallo” Belotti (fotografia: www.torinofc.it), la Juve mantiene la vetta della classifica con la “solita” vittoria di misura che scaccia anche i “mal di pancia” di un indisponente Cristiano Ronaldo. Le due torinesi fanno il pieno e vanno alla sosta per le nazionali rinfrancate e in linea di galleggiame...leggi
11/11/2019

La Juve vince il derby ma dal Toro arrivano segnali di risveglio

  Un Sirigu in forma strepitosa tiene a galla sino al termine il Toro, ma una Juve concentrata e “sul pezzo” piazza la zampata vincente facendo valere con cinismo la maggiore caratura e fa suo un derby spigoloso, “sporco”, ma allo stesso tempo vibrante e dalle immancabili polemiche secondo tradizione (fotografia: sito uff...leggi
04/11/2019


Due deludenti pareggi per Juventus e Torino

Juventus leziosa e sciupona che conserva il primato in classifica solo grazie alle contemporanee frenate degli avversari (vittime delle scorie di Champions League come i bianconeri) e Torino convalescente ancora autore di un'enigmatica gara dai due volti. Il turno di campionato prologo di un'intensa settimana che sfocerà nel derby della Mole ha regalato poche soddisfazioni sulle...leggi
28/10/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04285 secondi