Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


Prezioso pari del Toro col Verona, la Juve cade a Udine

 

Un Toro prima timido poi più aggressivo e convincente blocca il brillante Verona e fa un altro passo verso la tranquillità, mentre la Juve crolla clamorosamente ad Udine, manca il primo match point scudetto e lascia irrisolti gli interrogativi sulla propria personalità.

 

In un turno di campionato avaro di soddisfazioni per le due torinesi, solo i granata riescono ad abbozzare un sorriso. Primo tempo di sofferenza contro gli scaligeri di Juric, che fanno la partita con pressing alto e dinamismo, mentre la squadra di Longo fatica ad uscire dalla propria metà campo ed a ripartire. L'unica soluzione offensiva praticabile sembrano i lanci in profondità a scavalcare il centrocampo per mettere in moto Belotti e Zaza, che quasi sempre si perdono nelle maglie della difesa gialloblù. Il reparto arretrato comunque regge e il nulla di fatto al riposo rispecchia quanto espresso in campo dalle due contendenti.

 

Al rientro dopo l'intervallo il Toro torna vittima delle proprie ingenuità e Nkoulou regala a Borini il rigore del vantaggio veronese. Punta nell'orgoglio e con la necessità di recuperare, la squadra di Longo si scrolla di dosso apatia e timori e grazie anche all'innesto di Berenguer passa ad un atteggiamento più offensivo (una sorta di 4-2-4 duttile) avanzando il baricentro e cogliendo il meritato pareggio con un guizzo da centravanti vero di Zaza (fino a quel momento impalpabile) su perfetto suggerimento di Ansaldi.

 

Nella parte finale della gara erano ancora i granata a farsi preferire, cercando con maggiore convinzione la vittoria, mentre i veneti cominciavano ad accusare la fatica e forse si accontentavano inconsciamente del pareggio. Solo l'ennesimo legno colpito in questa stagione negava in pieno recupero la gioia del gol a Belotti ed il successo alla squadra di Longo, che comunque muove la classifica prima di andare a cercare la matematica salvezza domenica sul campo della Spal.

Il capitolo Juve ha aspetti sempre più incredibili e sconcertanti. Palesando una chiara mancanza di personalità e determinazione agonistica, o se lo si vuole vedere sotto un'altra ottica un presuntuoso eccesso di sufficienza che non dovrebbe appartenere ad una grande squadra, i bianconeri non riescono ad approfittare dei generosi regali altrui (leggi nuovo pareggio dell'Inter) e falliscono la prima occasione per chiudere i giochi scudetto.

 

Il cinismo e la fame di vittorie dei tempi di Conte e Allegri sembrano ormai uno sbiadito ricordo e la Vecchia Signora dà sempre più l'impressione di essere un'accozzaglia di grandi giocatori slegati però tra loro, che evidentemente ritengono di poter arrivare ai risultati semplicemente in virtù del proprio, appannato, blasone. L'incomunicabilità con Sarri è chiara, così come l'incapacità (o la mancanza di convinzione) di applicare il credo tattico del mister. In un campionato che assomiglia sempre di più ad un torneo di carte di "scopa al meno", solo le qualità individuali unite alla ricchezza della rosa e alla manifesta inadeguatezza della concorrenza stanno permettendo alla Juventus di guardare ancora tutti dall'alto.

 

I bianconeri, in grave difficoltà nella gestione delle gare, sempre più affetti da preoccupanti amnesie difensive ed inspiegabilmente spaesati in troppi momenti chiave delle partite, si stanno trascinando per forza d'inerzia. C'è da augurarsi che una reazione nervosa consenta loro di chiudere i conti quanto prima, altrimenti la sindrome da "braccino corto" di cui ha sofferto il loro allenatore nell'esperienza napoletana può dilagare e il rischio di crollare in vista del traguardo divenire tremendamente concreto.

 

La partita di Udine è stata emblematica di questa situazione. Svarione difensivo con autopalo di Danilo, poi sterile possesso palla nella metà campo avversaria con ritmi soporiferi ed eccessiva ricerca della giocata nello stretto contenuta senza affanni dagli accorti ed ordinati friulani. Il gol arrivava di nuovo da uno spunto individuale con il pressing alto di De Ligt finalizzato da un fendente dal limite.

 

Messa in discesa la gara e con lo scudetto ormai in pugno, nella ripresa per la Juve si spegneva ancora una volta la luce. Invece di amministrare e cercare di chiudere i conti, la squadra di Sarri restava prigioniera della sua monotematica idea di gioco e lasciava campo al ribaltamento di fronte al termine del quale il volo d'angelo di Nestorovski ristabiliva la parità. Nella circostanza inguardabile il posizionamento difensivo bianconero.

 

Nel prosieguo, opachi tutti gli interpreti juventini e stucchevoli i tentativi di far breccia nella retroguardia friulana, mentre la squadra di Gotti prendeva coraggio, cresceva avanzando il baricentro e finiva per assumere il controllo del gioco. In pieno recupero arrivava addirittura la beffa, pesantissima sotto il profilo psicologico, con la cavalcata di pura potenza, ancora in contropiede, dell'imprendibile Fofana.

 

Domenica sera seconda opportunità per Ronaldo e compagni di cucirsi lo scudetto sulle maglie. La voglia di rivalsa della Sampdoria e l'andamento schizofrenico delle ultime prestazioni bianconere, consigliano di evitare di addentrarsi in qualsiasi pronostico.

 

Fotografia: www.torinofc.it

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 24/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



La Juve convince, il Toro si smarrisce a San Siro dopo un'ora di gioco

  Segnali convincenti da parte di una Juventus che comincia ad ingranare, mentre la grande illusione del Torino svanisce dopo un'ora di gioco quasi perfetta, facendolo ripiombare nella triste realtà di questo travagliato avvio di stagione. Ancora un turno di campionato dai due volti per le rappresentanti del calcio sotto la Mole. Ad aprire l...leggi
23/11/2020

Juve e Toro non vanno oltre il pari nell'ultimo turno di A

    Juventus fra comode illusioni di coppa e bruciante ritorno alla realtà del campionato, Torino convalescente che sorbisce un brodino ma ha davanti a sé una cura ricostituente ancora molto lunga. Per le due rappresentanti del calcio subalpino l'enigmatico avvio di stagione non si risolve nemmeno in vista della seconda sosta per lasciare spazio alle Nazi...leggi
09/11/2020


Segnali di ripresa del Toro. La Juve bloccata in casa dal Verona

  Torino che si ferma con molto amaro in bocca ad un passo dalla resurrezione e Juventus che sente suonare più di un campanello d'allarme con la crisi ormai alle porte. Continua il campionato con il freno a mano tirato delle due paladine del calcio sotto la Mole....leggi
26/10/2020

Un weekend da dimenticare per le squadre torinesi di serie A

La giovane Signora non è ancora pronta per ballare in società e prendersi la ribalta che da blasone le compete, mentre il Toro, ingabbiato in uno sconcertante "vorrei ma non posso", è sempre più vittima dei suoi limiti e dei suoi errori continuando a vestire la maglia nera in una situazione che comincia a farsi preoccupante. La ripresa del campionato...leggi
18/10/2020

Serie A: Juventus e Torino bloccate dal Covid-19

  Il Covid-19 sgambetta le due torinesi costringendole loro malgrado a fare da spettatrici alla terza giornata di campionato, mentre all'orizzonte si profila una grossa incognita sulle modalità di ripresa e sul prosieguo della serie A al ritorno dalla sosta per le nazionali.   Il calcio italiano scivola verso il cao...leggi
05/10/2020

Turno negativo per le squadre torinesi di serie A

Torino con encefalogramma quasi piatto dopo il sussulto iniziale e Juventus da passo del gambero salvata dal solito esperto di make up Cristiano Ronaldo che ne maschera le rughe senza risolverne i problemi, in una seconda giornata di campionato che ha fruttato la miseria di un punto al calcio sotto la Mole.   Spumeggiante l'avvio dei granata contro l'Atalanta, in c...leggi
28/09/2020


Juve e Toro si congedano mestamente dalla serie A 2019-2020

Le due torinesi salutano il campionato in tono minore, con la Juventus che rimedia un'altra figuraccia rovinando la festa scudetto tra le mura amiche, mentre il Torino fa il minimo sindacale per tornare almeno imbattuto da Bologna e proiettarsi senza indugi verso la prossima stagione dopo essere stato una delle maggiori delusioni di questo torneo. ...leggi
03/08/2020

La Juve cade a Cagliari, un rimaneggiato Toro cede con onore alla Roma

  Lo scudetto appena conquistato non cancella i difetti e le lacune della Juventus, che non onora l'ennesimo titolo di campione d'Italia e a Cagliari va incontro ad una figuraccia francamente evitabile che non si addice ad una squadra di rango, mentre il Torino ha ormai staccato la spina e di fronte alla Roma stabilisce il record negativo di sconfitte a testimonianza di una stagion...leggi
30/07/2020

La Juve conquista il 9° scudetto consecutivo, il Toro è salvo

  La Juventus soffre ma alla fine riesce a tagliare il traguardo dello storico nono scudetto consecutivo chiudendo i conti con due giornate d'anticipo nel campionato più surreale mai vissuto dal calcio italiano, mentre il Torino conquista senza infamia e senza lode il punto necessario alla matematica salvezza e manda in archivio una stagione ...leggi
27/07/2020

La Juve supera la Lazio e si avvicina allo Scudetto, Toro ko a Firenze

  Un Toro troppo presto appagato e rilassato oltre misura torna vittima dei propri limiti e lascia campo libero alla Fiorentina non riuscendo a eguagliare i grandi del passato. La Juve ritrova la personalità per interpretare e gestire gli scontri decisivi, poi finisce di nuovo per specchiarsi in versione Narciso, ma alla fine riesce a regolare la Lazio e vede sempre pi&ugrav...leggi
21/07/2020

Pari pirotecnico della Juve col Sassuolo, il Toro ipoteca la salvezza

Juve sulle montagne russe in capo a una partita schizofrenica al termine della quale riesce ancora una volta a rimanere a galla avvicinandosi allo scudetto, Toro finalmente compatto, determinato e concreto, che sfodera una delle sue migliori prestazioni stagionali e manda in archivio il discorso salvezza.   ...leggi
17/07/2020

Per la Juve con l'Atalanta il pari è di rigore, Toro ko con l'Inter

Doppia salvezza dagli undici metri per la Juventus, mentre svanisce dopo l'intervallo l'illusione di un Torino tradito ancora una volta dalle proprie distrazioni ed ingenuità, in un turno di campionato al termine del quale le rappresentanti del calcio sotto la Mole devono sforzarsi di vedere il bicchiere mezzo pieno. ...leggi
14/07/2020

Black out Juve col Milan, il Toro ribalta il Brescia

All'8' del secondo tempo di Milan-Juventus il campionato era finito. Poi i bianconeri hanno scollegato la testa incassando una devastante rimonta che rimarrà negli annali e riapre, soprattutto per quanrto riguarda gli aspetti psicologici, la corsa scudetto. Il Torino dal canto suo ha dapprima rischiato di affondare contro il disperato Brescia, poi, trasci...leggi
10/07/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03812 secondi