Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI CALCIO FEMMINILE    

Edizione provinciale di Torino


Turno infrasettimanale da dimenticare per Juventus e Torino

La Juve per una volta viene tradita dagli attaccanti e getta al vento un'altra occasione per avvicinarsi alla capolista Milan, mentre il Toro incappa in una sconfitta quasi annunciata e sprofonda sempre di più vestendo la maglia nera della classifica assieme al Crotone. Da dimenticare più in fretta possibile il turno infrasettimanale di campionato per le due rappresentanti del calcio subalpino.

 

Contro l'Atalanta altri due punti sprecati dalla squadra di Pirlo, che paga la serata da incubo della coppia Ronaldo-Morata (mai cosi male da quando vestono il bianconero) e l'ormai cronico eccesso di sufficienza in troppi suoi elementi nell'affrontare ed interpretare le varie fasi dell'incontro. A meno che l'avversario non si chiami Barcellona, gli juventini sembrano incapaci di mantenere alta la concentrazione in tutto l'arco della gara e la garibaldina banda di Gasperini, con Gollini eroe tra i pali, ne ha approfittato per strappare un punto d'oro all'Allianz Stadium, bloccando per la terza stagione di fila la Juve tra le mura amiche (fotografia: Eurosport).

 

Che la serata di Madama fosse storta lo si era capito in apertura dai clamorosi errori sotto porta dell'accoppiata iberica, ma la perla balistica di Chiesa aveva illuso i bianconeri di poter condurre una partita in discesa. Gli sfrontati duelli "uno contro uno" imposti dagli orobici a tutto campo facevano salire il ritmo sfilacciando gli schieramenti e mandavano in sofferenza il settore nevralgico juventino, spesso in ritardo e poco reattivo nella riconquista delle seconde palle, con il solo McKennie a meritare la sufficienza.

 

In avvio di ripresa Morata spediva sulla faccia di Gollini la palla del raddoppio e il lassismo di Rabiot nel contendere la sfera a Freuler era la fotografia della serata bianconera, con lo svizzero che fulminava Szczesny. Poi accadeva quello che non ti aspetti: anche gli alieni hanno un lato umano e confidano troppo nei propri mezzi, così Ronaldo contribuiva a rendere gloriosa la serata del portiere nerazzurro facendosi ipnotizzare dal dischetto. Dopodiché Gollini continuava nel suo show imitato sull'altro fronte dal numero uno bianconero, in un finale di gara giocato a viso aperto con il risultato appeso a un filo. Tardivo e infruttuoso l'inserimento di Dybala e poco comprensibile l'ostinata insistenza di Pirlo su un Ronaldo fuori giri.

 

L'epilogo senza vincitori ne vinti era la giusta conclusione di un confronto che vedeva ancora una volta la Vecchia Signora incassare gol, venire rimontata e non riuscire a superare una big del campionato. Sommato ai punti dilapidati con le "piccole" è un chiaro indice di un'involuzione di rendimento e risultati che preoccupa non solo dalle ultime gare.

 

Giampaolo rivolta il Toro come un calzino nel tentativo di dare una scossa alla squadra, ma all'Olimpico romano va in scena la cronaca di una sconfitta quasi annunciata. Il 3-5-1-1 granata regge bene nel primo quarto d'ora, poi l'affrettata espulsione di Singo per doppia ammonizione fa saltare i piani del tecnico abruzzese, che rinuncia alla qualità di Gojak per rafforzare la diga sugli esterni inserendo Ansaldi e si dispone in maniera troppo attendistica lasciando il pallino del gioco in mano alla Roma. I torinisti, troppo remissivi, sembravano quasi aspettare la rete del vantaggio avversario, arrivata per merito di Mkhitaryan.

 

Dopodiché, quasi ispirandosi alla teoria "uruguagia" del maestro Gianni Brera, "difendevano la sconfitta" cercando di restare in partita, ma non avevano quasi mai la forza di uscire dalla loro metà campo per replicare di rimessa e il rigore trasformato da Veretout prima dell'intervallo ipotecava il successo della squadra di Fonseca.

 

L'ingresso di Edera dava freschezza ai granata in avvio di ripresa, ma la traversa gli impediva di riaprire la gara, quindi Lorenzo Pellegrini affossava ulteriormente i granata. Vicino a prendere un'imbarcata e non avendo più nulla da perdere, il Toro si scrollava (troppo tardi) ogni timore di dosso ed approfittando dell'atteggiamento rilassato di una Roma che aveva ormai staccato la spina, mostrava almeno una reazione d'orgoglio che portava al gol della bandiera realizzato dal solito capitano, mentre Bonazzoli e Bremer facevano correre qualche brivido lungo la schiena di Pau Lopez, magra consolazione in una serata di buio pesto.

 

Da sabato nuove prove d'appello per le torinesi. La Juve scenderà in campo nell'anticipo a Parma su un terreno e contro una squadra notoriamente ostici, con l'imperativo di non lasciare più punti per strada. Domenica all'ora di pranzo il Toro ospiterà il Bologna in un altro match della verità da far venire i brividi.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 18/12/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Importante vittoria del Toro a Cagliari, Juve sul velluto col Crotone

Il Torino guarisce finalmente dalla pareggite, centra la prima agognata vittoria della gestione Nicola e strappa con maturità nello scontro salvezza di Cagliari tre punti pesanti come un macigno che lo fanno allungare sulla zona calda. La Juventus stenta a carburare, poi si mette al collo le perle del solito Cristiano Ronaldo e a gioco lungo salt...leggi
23/02/2021

Il Toro colleziona pareggi, la Juve cade a Napoli

Torino sempre più abbonato ai pareggi che non riesce a trovare lo spunto per risolvere a proprio favore le partite e spiccare il salto che lo faccia uscire dalla zona calda. Juventus di nuovo sconcertante che domina senza incisività e viene punita da un episodio perdendo una grossa occasione per avvicinarsi alla vetta e dov...leggi
14/02/2021

La Juve vince la sfida con la Roma, rimonta di altri tempi per il Toro

  Il Vecchio Cuore Granata prima mette a repentaglio le coronarie dei suoi tifosi, poi torna a pulsare forte e dà vita a una rimonta d'altri tempi che rimarrà in qualche modo storica. La Juve camaleontica ingabbia la Roma e prosegue nel migliore dei modi il suo ciclo di ferro, completando un sabato di campionato dal seg...leggi
08/02/2021

Ancora un pari per il Toro, la Juve sbanca Marassi

  Un Toro ingabbiato nei propri limiti spreca un'altra occasione e rimane ancorato in zona retrocessione, mentre una Juve dai due volti regola la Sampdoria e si prepara al meglio per il ciclo di fuoco che molto probabilmente farà chiarezza su ambizioni e obiettivi stagionali bianconeri. Anche dopo la prima di ritorno, in un tu...leggi
02/02/2021

La Juventus regola all'inglese il Bologna, orgoglio Toro a Benevento

Il Toro ritrova almeno l'anima e dopo tempo immemore un allenatore "sanguigno" che sa trasmettere ai giocatori la carica e l'attaccamento alla maglia, conquista in rimonta con orgoglio e carattere un punto che ha un peso specifico enorme per il morale, seppur non modifichi una posizione di classifica sempre deficitaria, e compie il primo...leggi
25/01/2021

Turno da dimenticare per la Juve e per il Toro che esonera Giampaolo

  Quello appena andato in archivio è stato uno dei weekend più neri della storia recente del calcio sotto la Mole, che ha per una volta unito due squadre con problemi dai tratti comuni. Dapprima un Toro sconcertante, privo di nerbo e di identità, fornisce una delle prestazioni più impalpabili della stagione e non riesce a piegare uno Spezia ridotto in di...leggi
18/01/2021

La Juve regola il Sassuolo, il Toro si inchina alla capolista Milan

Torino che fa il passo del gambero e si scioglie davanti al ritrovato fuoco del Diavolo capolista, Juventus che porta a casa il risultato e poco altro di positivo dalla spinosa gara col Sassuolo. Molte ombre intervallate da rare luci per le due paladine del calcio subalpino, in un turno di campionato in cui hanno riproposto in maniera pr...leggi
12/01/2021

La Juve sbanca San Siro, per il Toro un risultato positivo col Verona

  La befana calcistica ha regalato dolci e sorrisi in quantità alle due rappresentanti del pallone sotto la Mole, con il Torino che blocca con merito il temuto Verona portandosi fuori dalla zona retrocessione e la Juventus che sfodera una prestazione all'altezza della propria caratura, interrompe l'imbattibilità della capolista Milan e torna in lizza con forza nella c...leggi
07/01/2021

Il 2021 per Juve e Toro inizia con delle vittorie convincenti

Toro finalmente accorto, concreto e privo di fronzoli che conquista un successo di capitale importanza, specie in prospettiva futura. Juve dai due volti che svolge, pur tra luci e ombre, al meglio il proprio "compitino", si rimette in carreggiata e si proietta verso i confronti diretti che diranno una parola forse definitiva sugli obiett...leggi
04/01/2021

Turno da incubo per la Juve, il Toro sfiora l'impresa a Napoli

Martedì da incubo per la Juventus, che perde sei punti in un colpo solo, abdica forse definitivamente dopo nove anni di dominio incontrastato in Italia e al termine del turno prenatalizio si ritrova anche fuori dalla zona Champions, toccando il punto più basso del suo recente passato. Ancora amarezza per il Torino, che sfio...leggi
24/12/2020

Turno di serie A con sorrisi bianconeri ed ombre granata

La Juventus si riscatta e ritrova la rotta con una prestazione finalmente degna della sua caratura, mentre il Torino muove la classifica ma subisce l'ennesima rimonta e getta al vento la possibilità di cominciare a dare una sterzata alla sua stagione. Sorrisi in bianconero e ombre granata nel penultimo turno di serie A prima della sosta di fine a...leggi
20/12/2020

Il Toro frana anche con l'Udinese, la Juve passa in casa del Genoa

  Torino ormai allo psicodramma, ancora sconfitto al termine di una partita dall'andamento schizofrenico e sempre più risucchiato dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Juventus scintillante e matura in coppa che mostra segnali di continuità anche in campionato, pur senza convincere appieno. È proseguita anche nell'ultimo turno di Serie A, seguendo un co...leggi
14/12/2020

Derby della Mole: il Toro accarezza l'impresa ma a spuntarla è la Juve

Il Torino sfiora la partita perfetta, accarezza a lungo il sogno, poi si risveglia bruscamente come quasi sempre gli è accaduto da un quarto di secolo a questa parte. La Juventus è inguardabile per almeno 70 minuti ma riesce a scuotersi, replica un copione andato spesso in scena negli ultimi anni e tenendo fede al motto dei propri tifosi r...leggi
06/12/2020

Poche note liete per Juve e Toro in attesa del derby della Mole

  Juventus prigioniera delle proprie carenze di personalità e concentrazione che stanno ormai diventando una cronica, pericolosa costante, Torino che evita un altro k.o. in rimonta, muove la classifica, ma resta sempre in zona retrocessione. Poche le note liete per le due pa...leggi
01/12/2020

La Juve convince, il Toro si smarrisce a San Siro dopo un'ora di gioco

  Segnali convincenti da parte di una Juventus che comincia ad ingranare, mentre la grande illusione del Torino svanisce dopo un'ora di gioco quasi perfetta, facendolo ripiombare nella triste realtà di questo travagliato avvio di stagione. Ancora un turno di campionato dai due volti per le rappresentanti del calcio sotto la Mole. Ad aprire l...leggi
23/11/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04718 secondi