Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


La Juve ribalta la Lazio, il Toro in emergenza cade a Crotone

La Juventus sperimentale di Pirlo inizia la gara spaesata, poi prende le misure ad una Lazio bella quanto incompiuta, getta il cuore oltre l'ostacolo con una reazione d'orgoglio da grande squadra e conquista una vittoria importante per la classifica e soprattutto per il morale in vista del ritorno di Champions con il Porto. Il Torino in piena emergenza falcidiato dal Covid torna in campo dopo due settimane e al termine di una partita rocambolesca che ha molto il sapore dell'occasione persa, viene travolto dal fanalino di coda Crotone vedendo riavvicinarsi la zona retrocessione.

 

Per le due paladine del calcio sotto la Mole continua l'altalena in questo indecifrabile campionato di serie A. Confronto diretto cruciale per la zona Champions e per coltivare le residue speranze di corsa sulla capolista l'anticipo di sabato sera all'Allianz Stadium, dove, anche costretto dalle assenze, mister Pirlo schierava una squadra tatticamente inedita, con diversi giocatori chiamati a destreggiarsi fuori ruolo.

 

All'insegna del 4-2-3-1 di "allegriana" memoria il modulo proposto in partenza, in cui Cuadrado, Demiral, Alex Sandro e Bernardeschi componevano la linea difensiva; il sempre più duttile e piacevolmente sorprendente Danilo assieme a Rabiot (prestazione in crescendo la sua) operavano in mediana; Ramsey fungeva da raccordo tra i reparti coadiuvato sugli esterni da Chiesa e Kulusevski, mentre Morata aveva il duplice compito di finalizzare l'azione e favorire gli inserimenti dei compagni sotto lo sguardo di un Cristiano Ronaldo lasciato in panchina a rifiatare facendo sfoggio del suo ultimo paio di orecchini.

 

Da brividi la mezz'ora iniziale, con l'errore da matita blu dello svedese in disimpegno che regalava a Correa il vantaggio biancoceleste, reparti mal registrati e squadra di Inzaghi che andava a nozze nell'assorbire l'avversario e riproporsi di rimessa negli spazi. Il rigore reclamato per il fallo di mani di Hoedt sferzava forse i bianconeri, che alzavano il baricentro aumentando i giri del motore e cercavano di sfruttare l'ampiezza, senza però creare pericoli a Reina. La svolta nella prima e unica verticalizzazione dei primi quarantacinque minuti, quando Morata imbucava in profondità Rabiot, la cui sassata sorprendeva i laziali.

 

Di ben altro tenore la ripresa, in cui la Vecchia Signora riscopriva e capitalizzava l'antico cinismo. Botta e risposta tra l'indemoniato Chiesa e Milinkovic Savic, al quale la traversa strozzava in gola l'urlo del gol, poi il tremendo uno-due con cui Madama faceva sua l'intera posta nel giro di centottanta secondi. Dapprima la galoppata di Chiesa in un contropiede da manuale finalizzato da Morata, quindi lo stesso spagnolo che trasformava con freddezza dal dischetto il rigore procurato da Ramsey su ingenuità del centrocampista serbo degli aquilotti.

 

La prova di maturità della Juve proseguiva con la serenità e la concentrazione con cui gestiva la reazione (poco convinta per la verità) della Lazio, chiudendo senza affanni ogni varco e tenendo sempre sul chi vive gli avversari con incisivi alleggerimenti di rimessa. Ulteriori note positive di una partita vinta in rimonta con merito e convincendo, erano il ritorno in campo di Arthur e Bonucci, elementi che potranno rivelarsi preziosi nel confronto di martedì con i lusitani, altra chiave di volta della stagione bianconera.

 

Difficile da decifrare la centrifuga di episodi ed emozioni di domenica pomeriggio, dalla quale il Torino è uscito scottato regalando al Crotone la prima vittoria della gestione Cosmi e un sussulto di speranza in chiave salvezza. Mister Nicola, che per rimpinguare la panchina ha dovuto fare ampio ricorso ai Primavera, faceva rincorsa ad un comunque compatto 3-5-2 che presentava Izzo, Lyanco e Rodriguez davanti a Sirigu; i positivi Vojvoda e Ansaldi sulle corsie esterne; Rincon, Mandragora e Lukic in un settore nevralgico che cercava di abbinare quantità a qualità al servizio delle punte Bonazzoli e Zaza.

 

Propositivo l'avvio dei granata, che però non sempre riuscivano a rintuzzare le folate dei calabresi. Dopodiché le squadre si facevano più guardinghe data l'alta posta in palio, sino al mani in area di Ansaldi che regalava a Simy il vantaggio rossoblu dal dischetto. Nel prosieguo della prima frazione entrambe le difese palesavano pecche enormi nel posizionamento sui calci piazzati non sfruttate dai rispettivi attacchi e allo scadere il carattere granata veniva premiato dalla zampata di Mandragora che finalizzava in rete la combinazione tra i due esterni.

Sarrabanda di emozioni dopo l'intervallo. Bonazzoli timbrava l'incrocio dei pali e sul ribaltamento di fronte Simy faceva doppietta approfittando anche dell'atteggiamento troppo passivo della retroguardia avversaria. L'incornata di Magallan, respinta dalla traversa metteva il dito nella piaga di una difesa torinista ancora una volta rivedibile, poi a dieci minuti dal termine il sinistro di Reca sembrava aver chiuso la contesa.

 

Il Toro di questi tempi se non sulle energie può almeno fare leva sull'orgoglio che il suo allenatore contribuisce ad alimentare quotidianamente, e rientrava in partita grazie alla magia del neo entrato Sanabria, mentre Cordaz e la traversa sventavano il pareggio di Gojak. Amaro il finale, con i granata che chiudevano in dieci a causa del doppio giallo a Rincon e venivano definitivamente "matati" dalla mortifera serpentina di Ounas, per una sconfitta pesante nel risultato e per il morale, dato che è stata inflitta da una rivale nella corsa alla salvezza, ma che, grazie anche alle due partite da recuperare, potrebbe non avere ripercussioni future.

 

Fotografia: Eurosport.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 08/03/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



La Juve regola la Roma, il Toro cade nel finale a Napoli

Il Torino fornisce l'ennesima prestazione positiva di quest'avvio di stagione ma, come ormai triste consuetudine, cade ancora una volta nei minuti finali dovendo rimandare per la seconda partita consecutiva l'occasione di muovere la classifica. Graduatoria che continua invece a risalire la Juventus, tornata solida e giunta alla quarta affermazione di fila. La domenica di campio...leggi
19/10/2021

La Juve ancora una volta vince il derby della Mole nel finale

Locatelli fa le cose per bene, come recitava lo slogan di un Carosello di una cinquantina di anni fa, e con un tocco vellutato a cinque minuti dal termine regala alla Juve la vittoria in un derby che le permette di continuare la risalita in classifica, mentre il Toro esce ancora una volta con le mani vuote dal campo e il rammarico di non avere portato a termine l'impresa di strappare a...leggi
05/10/2021

La Juve supera la Samp, il Toro frena a Venezia in attesa del derby

Una Juventus ormai avvezza a frequentare le montagne russe riesce a domare la Sampdoria al termine dell'ennesima partita fra alti e bassi, conquista la sua prima vittoria casalinga, ma perde per infortunio, almeno fino alla ripresa dopo la sosta per le nazionali, la coppia d'attacco titolare Dybala-Morata.   Il Torino fa il passo del gambero e si impantana nella la...leggi
28/09/2021

La Juve torna alla vittoria, continua a stupire il Toro di Juric

La Juventus rischia di affondare definitivamente nel golfo di La Spezia, poi si aggrappa alla scialuppa di salvataggio che ha in Chiesa il suo simbolo, ritorna a galla e conquista la prima vittoria in campionato al termine di una serata in cui l'unica cosa buona è rappresentata dal risultato. Il Torino supera di slancio un altro esame di maturità, confeziona una partita q...leggi
24/09/2021

Calcio torinese sempre a due facce: vola il Toro, stenta la Juve

Il sorprendente Torino continua a far strabuzzare gli occhi ai propri tifosi e con una prestazione che, senza voler scomodare paragoni irriverenti, ha riportato alla mente dei vecchi cuori granata quelle della squadra scudettata di Radice, domina al Mapei Stadium, piega nel finale con pieno merito il Sassuolo e centra il secondo successo consecutivo. Delude ancora la Juventus, che semb...leggi
20/09/2021

Torinesi in altalena in serie A: poker Toro, crisi della Juve

Psicodramma di una Juve masochista, che serve su un piatto d'argento due succulenti cioccolatini ad un Napoli comunque superiore, vanifica quel poco di buono fatto vedere nella prima frazione di gioco ed esce sconfitta dal "Maradona" rimanendo ancorata alla zona retrocessione, con la peggiore partenza in campionato dal 2015-2016 (anche in quel caso un p...leggi
13/09/2021

Weekend nero per Juve e Toro: doppio ko con le toscane

Toscane indigeste per le due torinesi del pallone, che escono con le ossa rotte dal confronto con la sorprendente matricola Empoli e la già convincente Fiorentina, arrivando alla prima pausa del campionato clamorosamente ancorate al fondo della classifica dopo la deflagrazione di tutte le loro carenze strutturali e mentali....leggi
31/08/2021

Il Toro tiene testa all'Atalanta, la Juve frenata dall'Udinese

Un Toro generoso e finalmente grintoso viene beffato da una Dea narcisista ma estremamente concreta, che con cinismo raccoglie molto di più di quanto seminato e meritato. La Juve, presuntuosa e distratta, oltreché bersagliata dalla sfortuna, compie un mezzo suicidio sportivo a Udine e getta al vento i primi due punti della stagione vedendosi sfilare dai caparbi friulani u...leggi
23/08/2021

Juve e Toro raggiungono gli obiettivi dopo una stagione travagliata

  Tutto è bene quel che finisce bene, come recita il detto popolare. Juventus e Torino chiudono una stagione travagliata, fatta di troppe ombre e poche luci, portando a casa il "minimo sindacale" dei rispettivi obiettivi col desiderio di voltare in fretta pagina e proiettarsi sulla prossima annata, in cui sarà necessario cambiare registro su ambo i fronti per tornare ...leggi
24/05/2021

La Juve torna a sperare nella Champions, Toro ko a La Spezia

  Il Toro affonda nel golfo di La Spezia, ma il salvagente Simy lo tiene a galla e gli consente di essere arbitro del proprio destino nei suoi ultimi due impegni stagionali. La Juve riesce a piegare l'Inter scudettata al termine di un derby d'Italia come al solito ricco di veleni, ma dopo il colpo del Napoli a Firenze la qualificazione alla Champion...leggi
17/05/2021

La Juve rialza la testa col Sassuolo. Disfatta del Toro col Milan

La Juventus rialza la testa, ritrova i suoi campioni e, seppur fra qualche sbavatura di troppo, espugna il campo del Sassuolo tenendo in vita una flebile speranza di entrare in zona Champions. Un Torino irriconoscibile e stranamente privo di stimoli si consegna invece allo scatenato Milan, subendo un'umiliante scoppola casalinga (la seco...leggi
13/05/2021

La Juve affonda col Milan. Pari in trasferta del Toro con il Verona

  La premiata ditta Ansaldi-Vojvoda stava per concedere il bis e regalare al Toro il successo della salvezza, ma i granata si distraggono sul più bello facendosi agguantare dal Verona e devono rimandare il momento in cui tirare definitivamente il fiato. La Juve cola a picco contro il Milan, compromette forse in maniera definitiva una stagione già di per sé fall...leggi
10/05/2021

Scatto salvezza del Toro. La Juve ribalta l'Udinese

Una Juve da encefalogramma piatto per ottanta minuti si aggrappa a due sussulti di Ronaldo, ribalta un'Udinese incredula quanto ingenua e resta in corsa per un posto nella volata Champions. Il Toro sente il peso della posta in palio, arranca, ma dopo un'ora riesce a fare breccia nel muro del Parma e incamera tre boccate d'ossigeno puro rilanciandosi verso il traguardo salvezza. Turno d...leggi
04/05/2021

La Juve non va oltre il pari a Firenze, stop del Toro col Napoli

    Bianconeri indolenti, granata imbambolati ed entrambi irretiti dagli avversari. Partite fotocopia per Juventus e Torino nell'ultimo turno di campionato, al termine del quale le due rappresentanti del calcio sotto la Mole vedono complicarsi parecchio la corsa verso i rispettivi obiettivi stagionali. ...leggi
27/04/2021

Vittorie preziose per Juve e Toro nel 30° turno di serie A

Lo spettacolare e combattuto derby prepasquale sembra aver dato il giusto impulso alle due torinesi, che ritrovano continuità (seppur tra qualche evitabile sofferenza) e incassano tre punti a testa pesantissimi che li avvicinano ai rispettivi obiettivi stagionali.   Di platino quelli co...leggi
12/04/2021


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04703 secondi