Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


Vittorie preziose per Juve e Toro nel 30° turno di serie A

Lo spettacolare e combattuto derby prepasquale sembra aver dato il giusto impulso alle due torinesi, che ritrovano continuità (seppur tra qualche evitabile sofferenza) e incassano tre punti a testa pesantissimi che li avvicinano ai rispettivi obiettivi stagionali.

 

Di platino quelli conquistati dal Toro a Udine nell'anticipo del sabato sera. Rinfrancata dall'aver fermato i "cugini" nella stracittadina sfiorando anche il colpaccio, la squadra di Nicola ha messo in luce in Friuli tutta la ritrovata fiducia nei propri mezzi. In una gara scorbutica, dove bisognava innanzi tutto far leva sulla concentrazione e commettere meno errori possibili, i granata (in inedita tenuta da trasferta color acqua marina) hanno inaridito le fonti di gioco dell'Udinese colpendo con cinismo di rimessa, sofferto senza sbandare nei frangenti più delicati, e portato a casa un successo meritato quanto fondamentale nella corsa salvezza, allungando sulle rivali Cagliari e Parma uscite con un pugno di mosche in mano dalla tornata di campionato.

 

Fatta eccezione per l'incomprensione con Buongiorno che ha rischiato di regalare a Molina il più facile dei gol, Milinkovic-Savic si è rivelato sostituto all'altezza di Sirigu, mentre i compagni di reparto hanno lasciato pochi spazi alla boa Llorente e alle incursioni di Pereyra. A centrocampo, indovinate le mosse tattiche di far gravitare Rincon nella zona del temuto De Paul per limitarne il raggio d'azione e di schierare Verdi come mezzala, supportando l'ormai solita lucida regìa di Mandragora, elemento che continua a coniugare qualità e quantità. Annotato il prezioso lavoro sugli esterni (specie in fase di contenimento) di Vojvoda e Ansaldi, diventavano protagoniste nell'economia della partita le due punte: Sanabria per la generosità nel compiere il lavoro "sporco" e capitan Belotti che, da vero leader, si caricava sulle spalle la squadra facendola rifiatare dopo esserci procurato ed aver trasformato con freddezza il rigore decisivo.

 

Fatti correre un paio di brividi lungo la schiena dei bianconeri di casa con il colpo di testa mancato da distanza ravvicinata dal paraguaiano e la conclusione deviata del cursore venezuelano, il Toro reggeva il crescendo dell'Udinese a cavallo dei due tempi e dopo un'ora di gioco piazzava il colpo vincente dal dischetto (nella foto Belotti nel momento della battuta del penalty da www.torinofc.it ) capitalizzando al meglio un pregevole schema su calcio piazzato.

 

Una volta sbloccato il risultato, la squadra di Nicola aveva il merito di mantenere la concentrazione, amministrando con lucidità il vantaggio. Pochi i rischi corsi in difesa, mentre i torinisti rifiatavano con ficcanti trame manovrate sfiorando in più di un'occasione il raddoppio e legittimando un successo che fa guardare con più serenità al prossimo impegno casalingo contro la Roma.

 

Anche la Juventus, pur tra qualche sbadataggine di troppo, sembra aver cambiato faccia. L'attesa reazione è arrivata già dal recupero della "partita infinita" contro il Napoli, in cui la squadra Pirlo ha aggredito l'avversario col piglio giusto, ritmi alti e concrete verticalizzazioni, colpendo in maniera letale in avvio di partita e attorno alla mezz'ora della ripresa. In una prova nel complesso positiva spiccavano l'irrefrenabile esuberanza di Chiesa e la giocata artistica del redivivo Dybala. Unico neo il calo di tensione nel finale che regalava ai partenopei il punto della bandiera e ai bianconeri un evitabile finale di sofferenza.

 

Il copione si ripeteva domenica contro il Genoa, gara nella cui prima frazione di gioco si assisteva ad un convincente monologo juventino, in passato troppo spesso solo accennato, specie contro le formazioni della parte destra della classifica. Intensità, voglia di riconquistare la palla proponendosi subito all'offensiva, interscambi e sovrapposizioni scanditi quasi col metronomo, concentrazione negli anticipi e nelle chiusure difensive e concrete verticalizzazioni, annichilivano i rossoblù liguri fruttando un inequivocabile doppio vantaggio che portava i sigilli (utili anche e soprattutto per il morale) di Kulusevski e Morata.

 

La disperata chiusura di Szczesny su Scamacca prima del riposo suonava come campanello d'allarme e nella prima mezz'ora della ripresa la partita cambiava completamente volto con i bianconeri che rivedevano i fantasmi del recente passato. La sostituzione dell'ammonito Cuadrado (il migliore in campo assieme a Chiesa, De Ligt e Bentancur) con l'evanescente e svagato Alex Sandro minava gli equilibri della squadra, che andava in crisi sulle fasce laterali dove imperversavano i subentrati genoani Ghiglione e Pjaca. La squadra di Pirlo, peccando di nuovo di superficialità, lasciava concentrazione e determinazione negli spogliatoi, faceva la figura delle "belle statuine" sul colpo di testa di Scamacca che riapriva la partita, abbassava pericolosamente il ritmo e finiva in balìa del rinvigorito Grifone, venendo anche graziata dal clamoroso errore sotto misura del croato, che mancava il gol dell'ex.

 

I disimpegni fuori misura e i contropiedi gettati al vento in superiorità numerica tenevano in bilico il risultato sino all'inserimento vincente di McKennie, che beffava la linea difensiva avversaria e faceva tirare un grosso sospiro di sollievo alla Vecchia Signora. Nell'ultimo quarto d'ora, con la squadra di Ballardini ridotta in dieci dall'infortunio di Zappacosta una volta esauriti i cambi a disposizione, gli uomini di Pirlo addormentavano la gara tra l'egoistica ostinazione nel cercare la rete di un Ronaldo ancora una volta fuori giri e mettevano in tasca i tre punti. Domenica prossima, nella sfida Champions in casa dell'Atalanta, sarà però necessaria una prestazione priva di sbavature per continuare la corsa verso il pass per la coppa dalle grandi orecchie.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 12/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Juve e Toro chiudono il campionato con due meste sconfitte

Il campionato delle due rappresentanti del calcio sotto la Mole va in archivio con un paio di pesanti (per quanto ininfluenti) sconfitte, ultimo indice, se ancora ci fosse stato bisogno di conferme, di una stagione mediocre caratterizzata da troppe ombre e qualche sporadico bagliore, soprattutto da parte granata. Anche nella recita conclusiva davanti al proprio pubblico, la squ...leggi
23/05/2022

Il Toro sbanca Verona, la Juve celebra gli addii di Chiellini e Dybala

Mister Juric conduce il Toro a fare il colpaccio dell'ex nell'amata Verona. La Juve, ormai svuotata e svagata, dapprima perde in maniera rocambolesca la finale di Coppa Italia al termine di una partita che ha rappresentato la sintesi di tutte le carenze e gli errori stagionali, quindi rovina la festa d'addio di Chiellini e Dybala facendosi rimo...leggi
17/05/2022

Serie A: turno di campionato da dimenticare per Juventus e Torino

Una Vecchia Signora grottesca si trasforma in Dama di Carità, sciupa oltre l'immaginabile e dona tutto in beneficenza rimettendo in gioco un Grifone ormai retrocesso ed attirandosi gli strali di tutte le altre altre squadre impegnate nella lotta per la salvezza. Il Toro come di consueto tiene orgogliosamente testa all'avversario di turno di maggiore caratura, riesce a stare a ga...leggi
09/05/2022

Serie A: sorridono ancora in coppia Juventus e Torino

Bonucci soffia due volte sulle candeline del compleanno e toglie le castagne dal fuoco contro il fanalino di coda Venezia ad una Juventus sempre balbettante, che tuttavia, grazie al pareggio interno della Roma contro il Bologna, centra con tre giornate d'anticipo l'obiettivo minimo della qualificazione alla prossima Champions League e potrà ora dedicarsi alla finale di Coppa Ita...leggi
02/05/2022

Serie A: vittorie in coppia per Juventus e Torino

    Lo stesso risultato, scaturito al termine di due prestazioni diametralmente opposte, consente a Torino e Juventus di mettersi in tasca tre punti di platino per la classifica e di guardare con maggiore serenità al finale di stagione. Il turno di campionato ha regalato una vera e propria Festa de...leggi
26/04/2022

Pareggi in serie per Juve e Toro nel turno pasquale di serie A

  Uovo di Pasqua con sorpresa (amara) per Juventus e Torino, che gettano al vento in coppia l'ennesima occasione per rendere meno anonima la loro stagione, al termine di due partite dall'andamento analogo ma con esito opposto, che lasciano in tasca un solo punto e tanti rammarichi. ...leggi
19/04/2022

La Juve sbanca Cagliari, il Toro ferma la capolista Milan

La Juventus digerisce la pesante sconfitta incassata con l'Inter, rialza la testa e, pur soffrendo, si impone in rimonta a Cagliari blindando almeno il quarto posto. Il Torino fornisce un'altra prova a tutto cuore e inchioda sul risultato ad occhiali il Diavolo rossonero, facendo corre...leggi
12/04/2022

Il Toro ritrova il successo a Salerno, la Juve ko nel derby d'Italia

Il VAR sui rigori fa sorridere il Toro, che ritrova la gioia del successo dopo una lunga quaresima durata quasi tre mesi, mentre provoca un travaso di bile alla Juve, costretta a cedere il derby d'Italia agli acerrimi rivali nerazzurri, tornati ad espugnare il fortino dello Stadium dopo quasi dieci anni. I fischietti orientati dalle revisioni televisive hanno caratterizzato una giornat...leggi
05/04/2022

La Juve vince con la Salernitana, il Toro fa il passo del gambero

Un Torino sazio e colpevolmente presuntuoso dopo l'ottima e sfortunata prova contro l'Inter fa il passo del gambero e affonda a Genova. La Juventus dapprima incappa nella terza, clamorosa, eliminazione consecutiva negli ottavi di finale di Champions League, poi sorbisce un brodino ricostituente in campionato contro la quasi spacciata Sal...leggi
21/03/2022

La Juve vince a Genova, per il Toro pari con beffa contro l'Inter

Una Juventus concreta e in confortante progresso passa anche in casa della Sampdoria, inanella il quindicesimo risultato utile consecutivo e prosegue la sua risalita verso le posizioni che contano, preparandosi al meglio per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Villareal. Il Torino schiuma di rabbia per i torti arbitrali subiti e la propria mancanza di cinism...leggi
15/03/2022

Il Toro pareggia a Bologna, la Juve archivia la pratica Spezia

  Il Torino cerca i tre punti con maggiore convinzione rispetto agli avversari, ma manca di concretezza offensiva e a Bologna deve accontentarsi di un pareggio che porta un contributo minimo ad una classifica sempre più anonima. La solita Juventus sparagnina centra, come avvenuto quattro giorni prima in Coppa Italia, il massimo risultato con ...leggi
07/03/2022

La Juve trova tre punti pesanti ad Empoli, il Toro ko con il Cagliari

Una Juventus ormai votata al gioco di rimessa si accende a sprazzi, soffre, si complica la vita da sola, ma aggrappandosi alla vena realizzativa di Vlahovic (nella foto di Eurosport) ritrova la vittoria nella non semplice trasferta di Empoli e, complici i mezzi passi falsi delle milanesi, accorcia il divario dal trio di vertice continuando la sua corsa in zona Cha...leggi
28/02/2022

Belotti risponde a De Ligt: il derby della Mole finisce in parità

Archiviato il capitombolo interno con Venezia, il Toro ritrova in fretta la sua anima, interpreta il derby con lo spirito "tremendista" dei tempi migliori e impone il pareggio ai bianconeri (il terzo da quando è stato inaugurato l'Allianz Stadium) al termine di una gara in cui avrebbe anche meritato l'intera posta in palio per quanto espresso in campo. La Juve l'anima sembra ave...leggi
20/02/2022

Più dolori che gioie per Toro e Juve nel 25° turno di serie A

  Toro e Juve partono forte, accusano un fatale calo di tensione quando sembravano avere la partita in pugno, vanno sotto e in un finale rocambolesco su entrambi i campi solo i bianconeri riescono a rientrare in carreggiata. Zoppicano le due rappresentati del pallone sotto la Mole, che con ogni probabilità devono definitivamente ridimensionare i propri obiettivi in campionat...leggi
14/02/2022

Crollo del Toro nel recupero, la Juve si rilancia in zona Champions

  Il Toro combina la frittata in pieno recupero e manda in fumo un punto che aveva saldamente in mano. La Juve inserisce due succulente varianti di mercato in un menù altrimenti ancora piuttosto insipido e aggancia la zona Champions League. La ripresa del campionato dopo la sosta per lo stage della Nazionale ha ancora una volta riservato gioie e dolori alle due rappresentant...leggi
08/02/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02924 secondi