Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


La Juve torna alla vittoria, continua a stupire il Toro di Juric

La Juventus rischia di affondare definitivamente nel golfo di La Spezia, poi si aggrappa alla scialuppa di salvataggio che ha in Chiesa il suo simbolo, ritorna a galla e conquista la prima vittoria in campionato al termine di una serata in cui l'unica cosa buona è rappresentata dal risultato. Il Torino supera di slancio un altro esame di maturità, confeziona una partita quasi perfetta contro la Lazio, ma nel recupero rovina la prestazione con una distrazione difensiva e si mette in tasca solo un punto dal sapore beffardo. Nonostante il finale rocambolesco, il turno infrasettimanale di Serie A ha riportato il sorriso su entrambe le sponde del Po calcistico subalpino.

Nell'anticipo del martedì in terra ligure la squadra di Allegri è stata per lunghi tratti imbarazzante, rischiando un tracollo che avrebbe avuto del clamoroso aprendo ufficialmente la crisi. Sterile possesso palla con ritmi bassi, manovra leziosa e compassata quasi mai in grado di creare pericoli all'accorto schieramento difensivo della compagine di Thiago Motta, eccessiva ricerca della triangolazione per arrivare a tirare davanti al portiere erano le ormai croniche pecche che affliggevano la Vecchia Signora nella prima mezz'ora di gioco, cui solo gli spunti individuali di Chiesa e i lanci di Bonucci riciclato regista dalle retrovie causa l'inconsistenza del centrocampo cercavano di porre rimedio.

Proprio una fiondata del difensore viterbese portava alla sponda di Rabiot per il destro vincente di Kean, ma la gioia di Madama durava appena una manciata di minuti, complice la passività della retroguardia sulle seconde palle ed uno Szczesny non irreprensibile, permettendo a Gyasi di sottolineare per l'ennesima partita consecutiva l'incapacità dei bianconeri di mantenere la loro porta inviolata.Da tregenda la successiva mezz'ora, con la Juve smarrita, in confusione, sovrastata dal dinamismo dei liguri, infilata in maniera puerile dal contropiede di Antiste e salvata dalla definitiva capitolazione soltanto dalla provvidenziale pezza messa da Locatelli sulla conclusione a botta sicura dello scatenato giovane francese.

Solo un'iniziativa individuale e la forza nervosa della disperazione unita al poco mestiere rimasto potevano evitare l'irreparabile alla disorientata truppa di Allegri. Così, l'encomiabile quanto rabbiosa caparbietà di Chiesa fruttava il pareggio e la zampata in mischia di De Ligt operava il sorpasso (la sua esultanza nella foto di Virgilio Sport) . Questa volta la Juve riusciva, pur sbandando ancora, a portare a termine l'impresa di conservare il vantaggio, ringraziando anche il suo portiere polacco che abbassava la saracinesca su Maggiore. Il sospiro di sollievo al triplice fischio dell'arbitro dev'essere il punto di partenza per la risalita, a cominciare della partita di domenica all'ora di pranzo contro la Sampdoria.

Continua a crescere il Toro di Juric, tra le sorprese più liete di questa prima parte della stagione. A fare le spese del ritrovato tremendismo granata stava per essere l'ancora indecifrabile Lazio di Sarri, salvata solo dall'ingenuità difensiva granata (aspetto su cui il tecnico croato dovrà lavorare ancora molto) che ha regalato in pieno recupero il rigore del pareggio all'ex dal dente avvelenato Imobile.

Prima frazione per carburare, con fase difensiva perfetta a chiudere ogni varco al centravanti di Torre Annunziata, Mandragora e Pobega centrali del reparto nevralgico di lotta e di governo, Singo e soprattutto il ritrovato Aina a solcare con costanza le corsie esterne, mentre il terminale offensivo Sanabria (fermato solo da Reina e dalla traversa prima dell'intervallo) si rivelava sempre più degno sostituto dell'infortunato capitan Belotti, ben supportato dai trequartisti Brekalo e Linetty.

Avanzato il baricentro nell'epilogo della prima frazione, i granata, nonostante qualche pericolosa infilata subìta sulle ripartenze della Lazio, continuavano a tenere in mano le redini dell'incontro dopo l'intervallo, rivelandosi soprattutto più dinamici e determinati a centrocampo. La fasce laterali erano sempre più terreno di conquista, azzeccati i cambi (finalmente ruolo per ruolo con gli uomini giusti al posto giusto) e il vantaggio siglato da Pjaca ad un quarto d'ora dal termine il meritato frutto della mole di gioco prodotta.

La decisiva parata di Reina sul nuovo tentativo del croato, il colpo di testa di Djidji terminato a lato di un nulla e la smanacciata di Vania Milinkovic-Savic sull'inzuccata di Immobile sembravano legittimare la terza vittoria consecutiva granata, ma quando il recupero era già iniziato l'unico errore commesso dal difensore ivoriano, che abbatteva ingenuamente Muriqi in area, mandava il sogno in fumo.

Ripartire dalla prestazione, mantenendo concretezza e concentrazione sino al triplice fischio, devono essere i punti di riferimento cui il Toro dovrà affidarsi fin dalla trasferta di lunedì sera a Venezia.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 24/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Juve e Toro gioiscono a braccetto nell'ultimo turno di serie A

  Campane a festa per le due rappresentanti del calcio sotto la Mole, che si mettono in tasca tre punti pesanti nella tredicesima giornata di campionato e tornano a guardare con ottimismo al futuro. La Juventus sbanca con autorevolezza e cinismo l'Olimpico laziale, mentre il Torino doma l'Udinese al termine di una partita a lungo dominata con buona personalità e condotta in ...leggi
23/11/2021

La Juve stende la Fiorentina all'ultimo assalto, Toro ko a La Spezia

Un Toro meno pimpante rispetto alle ultime uscite fa il passo del gambero nel golfo di La Spezia e cade a sorpresa su un campo rivelatosi di nuovo stregato per i granata. La Juve, pur continuando a destare perplessità, soffre ma cerca fino alla fine la vittoria e piega "di corto muso" una Fiorentina ridotta in dieci, grazie ad un ...leggi
08/11/2021

Il Toro si esalta con la Samp, fatal Verona per la Juve

  Avvilente Juve, esaltante Toro. È tranciante la sentenza emessa dagli anticipi del sabato dell'undicesima giornata di serie A, al termine della quale i bianconeri hanno forse toccato il punto più basso dell'ultimo decennio, mentre i granata si illuminano finalmente di luce fulgida che si spera rimanga a lungo tale senza trasformarsi nell'ennesimo miraggio. &...leggi
01/11/2021

Doppio ko per le squadre torinesi nel turno infrasettimanale di A

Il turno infrasettimanale di campionato non si addice alle due torinesi, che ne escono con le ossa rotte, tanto rammarico e una sensazione di impotenza che fa addensare nubi nere all'orizzonte. Un Torino spavaldo riesce per ironia della sorte addirittura a fare la partita in casa della capolista Milan, ma paga ancora una volta la scarsa applicazione difensiva sulle palle inatti...leggi
28/10/2021

Finisce in parità il derby d'Italia, il Toro supera il Genoa

  Ritrovano il sorriso in coppia le due paladine del calcio sotto la Mole al termine di una nona giornata di campionato di cui hanno rappresentato l'apertura e la chiusura. Un Toro concreto, determinato e finalmente concentrato sino al triplice fischio ha piegato un volitivo Genoa intascando tre punti cruciali per il suo cammino, mentre una Juve pi&...leggi
25/10/2021

La Juve regola la Roma, il Toro cade nel finale a Napoli

Il Torino fornisce l'ennesima prestazione positiva di quest'avvio di stagione ma, come ormai triste consuetudine, cade ancora una volta nei minuti finali dovendo rimandare per la seconda partita consecutiva l'occasione di muovere la classifica. Graduatoria che continua invece a risalire la Juventus, tornata solida e giunta alla quarta affermazione di fila. La domenica di campio...leggi
19/10/2021

La Juve ancora una volta vince il derby della Mole nel finale

Locatelli fa le cose per bene, come recitava lo slogan di un Carosello di una cinquantina di anni fa, e con un tocco vellutato a cinque minuti dal termine regala alla Juve la vittoria in un derby che le permette di continuare la risalita in classifica, mentre il Toro esce ancora una volta con le mani vuote dal campo e il rammarico di non avere portato a termine l'impresa di strappare a...leggi
05/10/2021

La Juve supera la Samp, il Toro frena a Venezia in attesa del derby

Una Juventus ormai avvezza a frequentare le montagne russe riesce a domare la Sampdoria al termine dell'ennesima partita fra alti e bassi, conquista la sua prima vittoria casalinga, ma perde per infortunio, almeno fino alla ripresa dopo la sosta per le nazionali, la coppia d'attacco titolare Dybala-Morata.   Il Torino fa il passo del gambero e si impantana nella la...leggi
28/09/2021

Calcio torinese sempre a due facce: vola il Toro, stenta la Juve

Il sorprendente Torino continua a far strabuzzare gli occhi ai propri tifosi e con una prestazione che, senza voler scomodare paragoni irriverenti, ha riportato alla mente dei vecchi cuori granata quelle della squadra scudettata di Radice, domina al Mapei Stadium, piega nel finale con pieno merito il Sassuolo e centra il secondo successo consecutivo. Delude ancora la Juventus, che semb...leggi
20/09/2021

Torinesi in altalena in serie A: poker Toro, crisi della Juve

Psicodramma di una Juve masochista, che serve su un piatto d'argento due succulenti cioccolatini ad un Napoli comunque superiore, vanifica quel poco di buono fatto vedere nella prima frazione di gioco ed esce sconfitta dal "Maradona" rimanendo ancorata alla zona retrocessione, con la peggiore partenza in campionato dal 2015-2016 (anche in quel caso un p...leggi
13/09/2021

Weekend nero per Juve e Toro: doppio ko con le toscane

Toscane indigeste per le due torinesi del pallone, che escono con le ossa rotte dal confronto con la sorprendente matricola Empoli e la già convincente Fiorentina, arrivando alla prima pausa del campionato clamorosamente ancorate al fondo della classifica dopo la deflagrazione di tutte le loro carenze strutturali e mentali....leggi
31/08/2021

Il Toro tiene testa all'Atalanta, la Juve frenata dall'Udinese

Un Toro generoso e finalmente grintoso viene beffato da una Dea narcisista ma estremamente concreta, che con cinismo raccoglie molto di più di quanto seminato e meritato. La Juve, presuntuosa e distratta, oltreché bersagliata dalla sfortuna, compie un mezzo suicidio sportivo a Udine e getta al vento i primi due punti della stagione vedendosi sfilare dai caparbi friulani u...leggi
23/08/2021

Juve e Toro raggiungono gli obiettivi dopo una stagione travagliata

  Tutto è bene quel che finisce bene, come recita il detto popolare. Juventus e Torino chiudono una stagione travagliata, fatta di troppe ombre e poche luci, portando a casa il "minimo sindacale" dei rispettivi obiettivi col desiderio di voltare in fretta pagina e proiettarsi sulla prossima annata, in cui sarà necessario cambiare registro su ambo i fronti per tornare ...leggi
24/05/2021

La Juve torna a sperare nella Champions, Toro ko a La Spezia

  Il Toro affonda nel golfo di La Spezia, ma il salvagente Simy lo tiene a galla e gli consente di essere arbitro del proprio destino nei suoi ultimi due impegni stagionali. La Juve riesce a piegare l'Inter scudettata al termine di un derby d'Italia come al solito ricco di veleni, ma dopo il colpo del Napoli a Firenze la qualificazione alla Champion...leggi
17/05/2021

La Juve rialza la testa col Sassuolo. Disfatta del Toro col Milan

La Juventus rialza la testa, ritrova i suoi campioni e, seppur fra qualche sbavatura di troppo, espugna il campo del Sassuolo tenendo in vita una flebile speranza di entrare in zona Champions. Un Torino irriconoscibile e stranamente privo di stimoli si consegna invece allo scatenato Milan, subendo un'umiliante scoppola casalinga (la seco...leggi
13/05/2021


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07451 secondi