Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


Turno di serie A amaro per Juventus e Torino

I bianconeri si arrendono all'Atalanta, i granata si inchinano in casa della Roma

Settimana nera per la Juventus, che prima subisce una dura lezione dal Chelsea in Champions League al termine di una trasferta londinese affrontata con inspiegabile atteggiamento da gita turistica, poi viene travolta dall'indagine sulle plusvalenze, quindi ripiomba nella dura realtà del campionato, in cui è apparsa quasi impotente di fronte alla pratica e solida Atalanta, perdendo al termine di una serata da dimenticare anche Chiesa per infortunio.

Sull'altra sponda del Po calcistico torinese si è invece assistito al solito copione da trasferta, con i granata che hanno mostrato all'Olimpico di Roma buona personalità e convinzione nei propri mezzi mettendo a lungo in difficoltà i giallorossi, ma risultando ancora una volta sterili in fase realizzativa e pagando dazio alla prima occasione creata dagli avversari. La squadra di Juric è stata così sconfitta con il minimo scarto per la quarta volta consecutiva lontano dalle mura amiche, tornando a casa con i complimenti generali ma senza punti in tasca, e venendo accomunata ai "cugini" nella sfortuna con il problema muscolare occorso a capitan Belotti.


Nell'anticipo del sabato anche la Dea bergamasca è entrata nel club (ormai non più tanto ristretto) delle squadre che hanno sbancato l'Allianz Stadium, espugnando in campionato dopo la bellezza di 32 anni il terreno dei bianconeri, altro dato che deve fare riflettere su livello pericolosamente basso in cui è precipitata attualmente la Vecchia Signora.

Primo tempo con qualche fiammata degli juventini, che però hanno patito il pressing alto degli uomini di Gasperini, risultando nell'ennesima circostanza imprecisi nel palleggio e nella rifinitura, inferiori agli avversari sul piano del ritmo, slegati tra i reparti e soprattutto privi di idee per fare breccia nella retroguardia orobica. La fuga di un appannato Chiesa rimontato da Toloi, unica estemporanea occasione creata assieme ad un placido sinistro a giro di Dybala terminato a lato, e soprattutto la combinazione fra palla persa a centrocampo e distrazione di una difesa mal posizionata (De Ligt nella fattispecie il colpevole) nell'azione che ha portato alla rete rete decisiva dell'implacabile Zapata, testimoniano in maniera tangibile la crisi tecnico-tattica e di atteggiamento mentale che sta attanagliando i giocatori di Madama.

Nella ripresa l'Atalanta, dimostrando in pieno una maturità da grande squadra raggiunta da tempo, è diventata quasi "allegriana", ovvero cinica nell'abbassarsi chiudendo i varchi e lasciando l'iniziativa ai confusi rivali, per rifiatare con pungenti manovre di rimessa fino a portare a casa "di corto muso" la storica vittoria.

Dal canto suo la Juventus, all'interno di una girandola di cambi dettati in parte dalla necessità e in parte dalla "disperazione" di un tecnico che sembra non sapere più a che santo votarsi per spronare i suoi e cambiare rotta, ha almeno cercato di reagire. Le azioni si basavano però più sulla forza dei nervi che altro, con la mancanza di lucidità, la scarsa caratura tecnica, l'assenza di un terminale offensivo risolutivo, una "cattiveria" agonistica nei momenti cruciali ormai assente, la bravura di Musso su Rabiot nell'unico tiro in porta porta ricevuto e un pizzico di sfortuna (parte alta della traversa colpita dalla punizione di un sempre indecifrabile Dybala) hanno fatto il resto. Martedì i bianconeri tornano in campo a Salerno nell'anticipo del turno infrasettimanale. Obiettivo minimo evitare di regalare punti anche alla cenerentola campana, evitando una nuova figuraccia.

Posticipo domenicale amaro per il Torino, sempre in versione "vorrei ma non posso", o meglio, "non riesco". I granata sono scesi in campo all'Olimpico contro la Roma della volpe Mourinho con buon piglio, mantenendo a lungo l'iniziativa, specie nel primo tempo in cui si sono anche resi pericolosi con Praet e Belotti. Se da un lato l'assetto tattico imperniato su una solida difesa a tre, un centrocampo a quattro dove si è tornato ad apprezzare le sgroppate sulla corsia di destra di Singo, due tre quartisti "inventati" quanto efficaci come Praet e Brekalo rappresenta una certezza per il contenimento delle iniziative rivali e lo sviluppo della manovra fino alla trequarti avversaria, dall'altro il tallone d'Achille della formazione di Juric continua ad essere la difficoltà a finalizzare la mole di gioco prodotta unita alla sbavature difensive mostrate in ogni partita.

Così, pur soffrendo, la Roma ha retto di fronte alle iniziative granata e alla prima occasione ha colpito con il cecchino Abraham, smarcato da Zaniolo e puntuale nel concretizzare la verticalizzazione avviata da Mkhitaryan.

Dopo l'intervallo il copione della gara sembrava ricalcare quello recitato ventiquattrore prima nella partita fra juventini e bergamaschi. I giallorossi, forti del vantaggio, arroccati sulla difensiva e dediti a saltare il centrocampo torinista con lanci lunghi per favorire il contropiede e granata a mantenere quasi costantemente il controllo dell'iniziativa senza però riuscire a rendersi pericolosi.

L'occasione migliore capitava infatti sui piedi di El Shaarawy, mentre i coraggiosi cambi offensivi operati da Juric, così come il fiondarsi in avanti sui calci piazzati del portiere Milinkovic-Savic negli ultimi assalti, non sortivano gli effetti sperati e il Toro doveva suo malgrado stringere ancora una volta un pugno di mosche in mano.

Giovedì, nel posticipo della giornata infrasettimanale, i granata riceveranno l'Empoli, cliente insidioso rinvigorito dal derby toscano vinto in rimonta a spese della Fiorentina, contro cui bisognerà però tornare a muovere la classifica.

 

Fotografia: fonte Sky Sport.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 29/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie A: turno di campionato da dimenticare per Juventus e Torino

Una Vecchia Signora grottesca si trasforma in Dama di Carità, sciupa oltre l'immaginabile e dona tutto in beneficenza rimettendo in gioco un Grifone ormai retrocesso ed attirandosi gli strali di tutte le altre altre squadre impegnate nella lotta per la salvezza. Il Toro come di consueto tiene orgogliosamente testa all'avversario di turno di maggiore caratura, riesce a stare a ga...leggi
09/05/2022

Serie A: sorridono ancora in coppia Juventus e Torino

Bonucci soffia due volte sulle candeline del compleanno e toglie le castagne dal fuoco contro il fanalino di coda Venezia ad una Juventus sempre balbettante, che tuttavia, grazie al pareggio interno della Roma contro il Bologna, centra con tre giornate d'anticipo l'obiettivo minimo della qualificazione alla prossima Champions League e potrà ora dedicarsi alla finale di Coppa Ita...leggi
02/05/2022

Serie A: vittorie in coppia per Juventus e Torino

    Lo stesso risultato, scaturito al termine di due prestazioni diametralmente opposte, consente a Torino e Juventus di mettersi in tasca tre punti di platino per la classifica e di guardare con maggiore serenità al finale di stagione. Il turno di campionato ha regalato una vera e propria Festa de...leggi
26/04/2022

Pareggi in serie per Juve e Toro nel turno pasquale di serie A

  Uovo di Pasqua con sorpresa (amara) per Juventus e Torino, che gettano al vento in coppia l'ennesima occasione per rendere meno anonima la loro stagione, al termine di due partite dall'andamento analogo ma con esito opposto, che lasciano in tasca un solo punto e tanti rammarichi. ...leggi
19/04/2022

La Juve sbanca Cagliari, il Toro ferma la capolista Milan

La Juventus digerisce la pesante sconfitta incassata con l'Inter, rialza la testa e, pur soffrendo, si impone in rimonta a Cagliari blindando almeno il quarto posto. Il Torino fornisce un'altra prova a tutto cuore e inchioda sul risultato ad occhiali il Diavolo rossonero, facendo corre...leggi
12/04/2022

Il Toro ritrova il successo a Salerno, la Juve ko nel derby d'Italia

Il VAR sui rigori fa sorridere il Toro, che ritrova la gioia del successo dopo una lunga quaresima durata quasi tre mesi, mentre provoca un travaso di bile alla Juve, costretta a cedere il derby d'Italia agli acerrimi rivali nerazzurri, tornati ad espugnare il fortino dello Stadium dopo quasi dieci anni. I fischietti orientati dalle revisioni televisive hanno caratterizzato una giornat...leggi
05/04/2022

La Juve vince con la Salernitana, il Toro fa il passo del gambero

Un Torino sazio e colpevolmente presuntuoso dopo l'ottima e sfortunata prova contro l'Inter fa il passo del gambero e affonda a Genova. La Juventus dapprima incappa nella terza, clamorosa, eliminazione consecutiva negli ottavi di finale di Champions League, poi sorbisce un brodino ricostituente in campionato contro la quasi spacciata Sal...leggi
21/03/2022

La Juve vince a Genova, per il Toro pari con beffa contro l'Inter

Una Juventus concreta e in confortante progresso passa anche in casa della Sampdoria, inanella il quindicesimo risultato utile consecutivo e prosegue la sua risalita verso le posizioni che contano, preparandosi al meglio per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Villareal. Il Torino schiuma di rabbia per i torti arbitrali subiti e la propria mancanza di cinism...leggi
15/03/2022

Il Toro pareggia a Bologna, la Juve archivia la pratica Spezia

  Il Torino cerca i tre punti con maggiore convinzione rispetto agli avversari, ma manca di concretezza offensiva e a Bologna deve accontentarsi di un pareggio che porta un contributo minimo ad una classifica sempre più anonima. La solita Juventus sparagnina centra, come avvenuto quattro giorni prima in Coppa Italia, il massimo risultato con ...leggi
07/03/2022

La Juve trova tre punti pesanti ad Empoli, il Toro ko con il Cagliari

Una Juventus ormai votata al gioco di rimessa si accende a sprazzi, soffre, si complica la vita da sola, ma aggrappandosi alla vena realizzativa di Vlahovic (nella foto di Eurosport) ritrova la vittoria nella non semplice trasferta di Empoli e, complici i mezzi passi falsi delle milanesi, accorcia il divario dal trio di vertice continuando la sua corsa in zona Cha...leggi
28/02/2022

Belotti risponde a De Ligt: il derby della Mole finisce in parità

Archiviato il capitombolo interno con Venezia, il Toro ritrova in fretta la sua anima, interpreta il derby con lo spirito "tremendista" dei tempi migliori e impone il pareggio ai bianconeri (il terzo da quando è stato inaugurato l'Allianz Stadium) al termine di una gara in cui avrebbe anche meritato l'intera posta in palio per quanto espresso in campo. La Juve l'anima sembra ave...leggi
20/02/2022

Più dolori che gioie per Toro e Juve nel 25° turno di serie A

  Toro e Juve partono forte, accusano un fatale calo di tensione quando sembravano avere la partita in pugno, vanno sotto e in un finale rocambolesco su entrambi i campi solo i bianconeri riescono a rientrare in carreggiata. Zoppicano le due rappresentati del pallone sotto la Mole, che con ogni probabilità devono definitivamente ridimensionare i propri obiettivi in campionat...leggi
14/02/2022

Crollo del Toro nel recupero, la Juve si rilancia in zona Champions

  Il Toro combina la frittata in pieno recupero e manda in fumo un punto che aveva saldamente in mano. La Juve inserisce due succulente varianti di mercato in un menù altrimenti ancora piuttosto insipido e aggancia la zona Champions League. La ripresa del campionato dopo la sosta per lo stage della Nazionale ha ancora una volta riservato gioie e dolori alle due rappresentant...leggi
08/02/2022

Pareggi per Juve e Toro nel 23° turno di serie A

  Il Torino, forse mai così scintillante in stagione, domina a lungo e strappa applausi ma non chiude la partita (complice la sfortuna) e finisce per compiacersi troppo, venendo beffato dal Sassuolo che strappa un pareggio insperato lasciando ai granata un punto in mano e tanto rammarico in corpo per una vittoria meritatissima gettata al vento. La Juventus, pragmatic...leggi
25/01/2022

Sorrisi in coppia per le rappresentanti di serie A sotto la Mole

  Un Torino sempre più autorevole vince e convince sull'insidioso campo della Sampdoria proseguendo nel suo percorso di crescita e di risalita in classifica. La Juventus smaltisce la delusione per la rocambolesca sconfitta in Supercoppa e, pur non brillando, regola all'inglese l'Udinese allungando la sua striscia di risultati utili consecutivi e restando salda in zona Europa...leggi
17/01/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03293 secondi